Ricetta: canederli allo speck

tramite: O2O
Difficoltà: facile
16

Introduzione

Avete voglia di provare un piatto regionale e gustoso? La cucina italiana ne offre a bizzeffe ed è piena di ricette interessanti, anche molto facili. È questo il caso dei canederli allo speck. Piatto tipico del Trentino Alto Adige, sono di semplice preparazione, ma offrono un gusto ricco e particolare! In questa guida vi spieghiamo come prepararli, passo per passo. Noterete che è una ricetta che necessita degli avanzi, come ad esempio il pane raffermo. Questo a rende incredibilmente economica! Perciò mettetevi comodi, leggete la ricetta, procuratevi gli ingredienti e gustatevi questi canederli! Farete sicuramente un successone con eventuali ospiti. E possiamo assicurarvi che è un piatto amato anche dai bambini! Vi ricordiamo che le dosi per questa ricetta sono basate su quattro persone. Buona lettura!

26

Occorrente

  • 100 g di Speck
  • 200 g di pane raffermo
  • 3 uova
  • 1 cipolla
  • 2 cucchiai di prezzemolo tritato
  • 3 litri di brodo di carne
  • Sale e burro q.b.
36

Il pane

Il primo ingrediente da trattare è il pane. Prendete il pane raffermo e tagliatelo a piccoli pezzi. Devono essere il più piccoli possibile. Se si tratta di un pane troppo duro per essere lavorato, grattugiatelo o tritatelo nel mixer. Prendete poi lo speck e fatene dei pezzetini. Metteteli insieme al pane. Munitevi di una padella antiaderente, scioglieteci una noce di burro e rosolate la cipolla, che avrete tritato finemente in precedenza. Quando la cipolla si sarà imbiondita, unitela al mix di pane e speck.

46

L'impasto

Ora vi serve qualcosa per legare il composto. E per questo motivo, dovete sbattere le uova e metterle nella terrina con pane, speck e cipolla. Aggiungete una spolverata di prezzemolo tritato e aggiungete solo un pizzico di sale. Non esagerate, lo speck è già saporito di suo! Ora che avete messo tutti gli ingredienti nella terrina, impastateli con le mani. Dovete ottenere un composto morbido ed umido. Se invece è ancora troppo secco, aggiungete un cucchiaio di latte fino a che non si inumidisce. Se, invece, è troppo umido e quindi molle, aggiungete un po' di farina per equilibrarlo. Appena finite di lavorarlo, copritelo con una pellicola e lasciatelo riposare in frigorifero per 30 minuti circa.

Continua la lettura
56

La preparazione

È arrivato il momento di dare forma ai canederli. Riprendete l'impasto e mettetevi su un piano di lavoro comodo. Inumiditevi le mani e formate delle palline. Non fatele troppo piccole. Come dimensioni, devono rispecchiare quelle di una polpetta. Continuate fino a finire l'impasto. In una pentola preparate il brodo. Portatelo a bollore e aggiungete, con delicatezza, i canederli. Lasciate cuocere per circa 15 minuti. Serviteli poi caldissimi, insieme al brodo. Potete dare un tocco di sapore in più, sminuzzando nei piatti dell'erba cipollina, se gradita.

66

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Fate sempre una prova prima di immergere tutti i canederli: se si sfaldano aggiungete latte o farina all'occorrenza.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Primi Piatti

Ricetta: canederli in brodo tirolesi

In questo articolo siamo pronti a proporre a tutti i nostri lettori, la realizzazione di una nuova ricetta che è tipica delle regioni del Nord Italia ed in particolar modo del Trentino Alto Adige. Stiamo parlando dei famosi canederli, detti anche Knodel.Nello...
Primi Piatti

Ricetta: i canederli di formaggio

I canederli di formaggio è uno dei piatti più buoni tipici dell'Alto Adige. Questa ricetta ha origini molto antiche ed è molto apprezzata nell'arte culinaria italiana. Può essere gustata in numerose variati e combinazioni possibili; speck, funghi...
Primi Piatti

Ricetta: canederli agli spinaci

I canederli, o knödel come vengono chiamati in Germania, sono grossi gnocchi fatti di pane, latte, uova e altri ingredienti, vengono serviti in un brodo caldo o asciutti, conditi con un po' di burro. Nella cucina tedesca i canederli sono estremamente...
Primi Piatti

Come preparare i canederli tirolesi

I canederli tirolesi sono un piatto tipico del Tirolo ed affondano le loro radici in tempi antichi, quando i contadini utilizzavano ciò che avevano per procacciarsi un buon pranzo. I canederli sono infatti delle palline di pane ripiene di speck e formaggio...
Primi Piatti

Come preparare i canederli gratinati al pesto di noci

Se non temete i piatti calorici e amate la tradizione culinaria trentina, questa ricetta fa per voi. I canederli gratinati al pesto di noci si presentano come piatto unico, ricco sia di carboidrati che di proteine e grassi. Sono apprezzati particolarmente...
Primi Piatti

Come preparare i canederli di polenta ripieni di formaggio

Se siete alla ricerca di un gustoso piatto autunnale da servire in tavola durante la prossima cena in famiglia, ecco a voi i canederli di polenta ripieni di formaggio. Questa specialità è adatta per scaldare le serate più fredde ed è ottima gustata...
Primi Piatti

Come preparare i canederli vegani

Tipici del Trentino Alto Adige, i canederli si possono considerare degli gnocchi di pane, di dimensione simile a quella delle classiche polpette. I canederli tradizionali si fanno con la mollica di pane, di solito raffermo. L'impasto base dei canederli...
Primi Piatti

Come preparare i canederli di semolino

Cucinare è un qualcosa di molto bello e di divertente, in particolar modo se realizziamo in cucina dei piatti buoni e gustosi. Ci sono molti piatti buone e spesso sottovalutati, come ad esempio i canederli al semolino. Una sorta di gnocchi morbidi e...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.