Ricetta: capesante alla piastra su crema di patate

tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

Detta anche pettine di mare o conchiglia di San Giacomo, la capasanta è un mollusco dal gusto delicato e dalla polpa carnosa e soda.
Sebbene le capesante alla piastra adagiate su un letto di lattuga fresca o servite all'interno di una mezza conchiglia siano un antipasto di pesce sfizioso e genuino, la ricetta con la crema di patate rappresenta un valido secondo piatto facile da preparare.

26

Occorrente

  • 6 capesante
  • 1/2 scalogno
  • 300 gr di patate
  • brodo vegetale (1 lt di acqua, olio e.v.o., 1/2 cipolla, 1 carota, 1 patata, 1 gambo di sedano, 2 pomodorini)
  • sale q.b.
  • pepe q.b.
36

Il brodo e le capesante

Per la preparazione di questa ricetta, iniziate dal brodo vegetale. Lavate, sbucciate e tagliate a tocchetti le verdure e mettetele in una pentola con dell'acqua fredda, salate e aggiungete un filo d'olio. Cuocete per circa 30 minuti a fuoco basso. Filtrate il brodo una volta raffreddato.
Lavate bene il guscio delle capesante, togliendo eventuali residui di terra, poi mettetele in una larga padella, copritele e portatele su fuoco vivo, lasciandole aprire spontaneamente.

46

La crema di patate

Mentre i molluschi sono sul fuoco, lavate e pelate le patate, tagliatele grossolanamente a tocchetti e disponetele in una pentola a pressione ricoprendole di acqua. La quantità di acqua deve superare di appena un dito la quantità delle patate. Chiudete il coperchio e lasciate sul fuoco a fiamma moderata. Lasciate cuocere 15 minuti da quando comincerà a "fischiare". Rosolate dolcemente 1/2 scalogno tritato nell'olio con una fogliolina di alloro. Togliete dal fuoco e filtrate. Scolate le patate, schiacciatele con l'apposito schiacciapatate e aggiustate di sale. Aggiungete al composto l'olio e il brodo (o dell'acqua di cottura che avrete lasciato precedentemente da parte). Se non avete molto tempo a vostra disposizione potete preparare in anticipo la crema e poi scaldarla al momento di servire il piatto.

Continua la lettura
56

L'impiattamento

Dividete le "noci" delle capesante dalla parte non commestibile (che eliminerete) e dai coralli. Scaldate bene la piastra e nel frattempo oliatele e insaporitele con un poco di sale e di pepe e cuocetele sulla piastra per un minuto per lato. Fate attenzione a non superare i tempi di cottura indicati, facendo attenzione a non bruciarle e a non cuocerle troppo, altrimenti le capesante diventeranno gommose. A questo punto non rimane che impiattare. Disponete quindi la crema di patate calda nel piatto fondo, disponetevi al centro le capesante e decorate a piacere con del timo o della maggiorana fresca. Una variante alla cottura delle capesante potrebbe essere quella di adagiarle sulla piastra direttamente con la loro conchiglia, in questo il gusto risulterà più delicato.

66

Consigli

Non dimenticare mai:
  • La freschezza delle capesante è fondamentale per la buona riuscita del piatto. Al momento dell’acquisto controlla che siano perfettamente chiuse

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Pesce

Ricetta: calamari con crema di patate

Una ricetta diversa dal solito a base di pesce, che si avvale dei calamari e delle patate. Una pietanza che si presta ad essere utilizzata sia tutti i giorni che in presenza di ospiti sofisticati che la gradiranno di sicuro per la sua particolarità....
Pesce

Ricetta: capesante con lardo di colonnata

Se siete amanti dei piatti appartenenti alla categoria "Mari e Monti", allora questa ricetta fa per voi. Stiamo parlando delle capesante con il lardo di Colonnata. La capasanta è un mollusco, tra i più pregiati presenti nelle nostre cucine. Per questo...
Pesce

Ricetta: capesante fasciate con salvia e pancetta

Le capesante sono dei pregiati molluschi rivestiti da una doppia conchiglia. Conosciute anche come "pettini di mare", "conchiglie di San Giacomo" o "cappesante". Nella versione gratinata sono famose in qualità di pietanza tradizionale natalizia. La polpa,...
Pesce

Ricetta: capesante alla Mornay

Se si vuole fare qualcosa di sorprendente per i propri commensali allora si può pensare ad un buon piatto con dei crostacei. Esistono diverse tipologie da poter operare ma in questa ricetta verranno preparate delle deliziose capesante: si tratta di un...
Pesce

Ricetta: capesante gratinate al burro e brandy

Senza dubbio, chi preferisce i frutti di mare, non può non conoscere le capesante. Nello specifico si tratta di un mollusco bivalve, simile nell'aspetto ad una vongola, ma decisamente più grande. In cucina sono pregiatissime e di certo poco economiche....
Pesce

Ricetta: capesante gratinate con capperi e acciughe

Il pesce è un alimento che deve sempre essere preparato a puntino, se si vuole fare un'ottima figura in tavola. È importante però sempre selezionare i tipi di pesce adatti da proporre per le vostre cene o per i vostri pranzi. Tra i pesci più deliziosi...
Pesce

Ricetta: rostì di lenticchie rosse e capesante

Le capesante, conosciute sulle nostre tavole anche come Conchiglie di San Giacomo, sono un mollusco particolarmente leggero e dietetico che trova spazio nella preparazione di molti tipi di ricette. Ingrediente molto versatile, lo ritroviamo infatti nella...
Pesce

Ricetta: capesante al vapore con salsa di porri

Con la ricetta di oggi, vi proporremo un secondo piatto squisito e raffinato, che soddisferà anche i palati più esigenti: le capesante al vapore con salsa di porri. Le capesante, conosciute anche come "conchiglie di San Giacomo" o "pettini di mare",...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.