Ricetta: carpa alla birra

tramite: O2O
Difficoltà: media
17

Introduzione

Sicuramente pochi sanno che la birra, oltre ad essere una buona bevanda, è utilizzata anche in molte pietanze, tanto da risultare un accompagnamento quasi migliore di un buon vino e, diventando quasi indispensabile per i piatti più raffinati. In molti Paesi questo tipo di bevanda viene anche utilizzata in sostituzione del brodo, per cuocere zuppe o stufati, oppure impiegata per a preparazione di pastelle in modo tale da rendere i fritti più croccanti senza appesantirli. Tuttavia, la birra accompagna il pesce oppure i cibi delicati, per risaltarne il gusto. Qualsiasi pietanza si voglia elaborare, meglio puntare sulla birra chiara dal gusto amaricato, altrimenti si sentirà troppo il gusto della bevanda. Nonostante la versatilità di questo ingrediente venga sottovalutato, in questa utile guida troveremo degli utili suggerimenti su come preparare la Ricetta della carpa alla birra.

27

Occorrente

  • 1 carpa di circa 1,5 kg.
  • 3 cipolle
  • 1 gambo di sedano
  • Pangrattato
  • Birra
  • Burro
  • Olio extravergine di oliva
  • sale
37

Disporre la carpa nella pirofila

Per iniziare la nostra ricetta, dilettiamoci a preparare tutti gli ingredienti necessari alla preparazione. Scegliamo la pirofila da forno, stando attenti a trovare quella dalle dimensioni corrette, in quanto deve contenere il pesce e le verdure cercando di limitare quasi del tutto lo spazio vuoto all'interno del recipiente in questione. Intanto prendiamo la carpa, puliamola in modo accurato e poi, laviamola sotto il getto del'acqua corrente. Dopo passiamola nel pangrattato. Una volta finito questo passaggio, disponiamo la carpa dentro la pirofila, aggiungendo qualche cucchiaio di olio di oliva e le verdure tritate poi, mettiamo a cuocere a fuoco moderato.

47

Irrorare la carpa con la birra

Quando il pesce risulterà ben rosolato, spegniamo il fuoco e irroriamo in superficie con la birra. La quantità di birra varia a seconda delle dimensioni del recipiente, bisognerà regolarci ad occhio, tenendo presente che il pesce deve essere completamente coperto dalla bevanda. Ora bisogna aggiustare con un po' di sale e poi coprire la pirofila con un coperchio adatto o carta stagnola. Subito dopo, il pesce è pronto da infornare a 220 °C e, bisogna lasciarlo cuocere per circa 45 minuti, controllando di tanto in tanto la cottura.

Continua la lettura
57

Fare restringere il brodo

A cottura avvenuta, occorrerà estrarre il pesce dal forno, toglierlo dalla pirofila e disporlo su un piatto da portata. Nel mentre per ridurre il sugo rimasto nel recipiente, facciamo cuocere a fiamma vivace, passandolo eventualmente del mixer. Infine aggiungiamo un po' di burro e lasciamo cuocere ancora il tutto per due minuti mescolandolo, poi versiamo la salsa sulla carpa, pronta da servire.

67

Guarda il video

77

Consigli

Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Pesce

Le migliori qualità di caviale al mondo

Il caviale è un alimento molto pregiato e deriva dalle uova del pesce storione, raccolte quando il peschereccio si trova ancora al largo: successivamente vengono lavorate e salate, raggiungendo una consistenza cremosa caratterizzata da piccoli grani...
Carne

Come preparare il polpettone con melanzane e prosciutto

Per variare la dieta settimanale, il suggerimento è quello di cimentarvi sempre nella preparazione di piatti differenti e nuove ricette. Una la ricetta piuttosto prelibata è quella del polpettone, con carne di vitello, farcito con melanzane e prosciutto,...
Consigli di Cucina

10 modi per utilizzare l'ananas

L'ananas è il frutto esotico più conosciuto e apprezzato nel nostro Paese. Oltre ad essere gustato come semplice frutta, esso può essere utilizzato in diversi modi. In genere lo ritroviamo come ingrediente di numerosi dolci e bevande. Ma l'ananas si...
Consigli di Cucina

Bimby: come fare una bevanda dimagrante allo zenzero

In natura esistono una serie di prodotti che fanno bene al nostro organismo, come ad esempio lo zenzero, una pianta ad alto contenuto curativo. Una bevanda a base di quest'ultimo serve da stimolante, antinfiammatorio e come digestivo. Lo zenzero ha anche...
Primi Piatti

5 ricette per lasagne vegetariane

Esistono moltissimi tipi di lasagne, dalle classiche alla bolognese fino ad arrivare a ricette dalle combinazioni sempre più fantasiose. Un ottima alternativa all'uso della carne, è quello di utilizzare la verdura e concedere al piatto una leggerezza...
Pesce

Ricetta: Orata allo spumante

Non c'è cosa migliore di unire il pesce ad un buon bicchiere quando si è a tavola, come bevanda di accompagnamento. Ma quello che verrà presentato in questa guida è sicuramente un metodo di preparazione e di cottura diverso rispetto a quello che si...
Primi Piatti

Ricetta: spaghetti con zucca, salsiccia e funghi

Gli spaghetti con zucca, salsiccia e funghi sono un primo piatto tipico della stagione fredda, dai sapori autunnali. La pietanza è molto corposa e saporita, ideale per il pranzo della domenica con la famiglia. Alla delicatezza della zucca, si fonde il...
Dolci

Ricetta: bavarese allo zabaione

In questa guida impareremo la ricetta della buonissima Bavarese allo Zabaione. La bavarese è un dessert che prende origine dalla regione tedesca Baviera, ma che nasce da una bevanda tipica della Francia, fatta di liquore, tè e latte. L'aspetto ricorda...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.