Ricetta: carpaccio di pesce spada ai tre pepi

Di:
tramite: O2O
Difficoltà: media
17

Introduzione

Il carpaccio di pesce spada ai tre pepi è un ricetta deliziosa, facile da preparare, infatti ruberà solo dieci minuti del vostro tempo. Può essere servito come antipasto, secondo piatto, ma è anche un piatto ideale per chi vuole organizzare una cena in piedi. È bello a vedersi, ma anche gustoso e prelibato. Nella seguente guida, passo dopo passo, vedremo proprio come preparare il carpaccio di pesce spada ai tre pepi.

27

Occorrente

  • pesce spada in fettine
  • pepe nero
  • pepe rosa
  • pepe verde
  • latte
  • olio
37

Pulire le fettine di pesce spada

Per la preparazione di questa ricetta ci occorrono delle fettine di pesce spada tagliate sottili. Il pesce deve essere molto per preparare questo piatto. Le fettine devono avere un odore delicato e gradevole. Bisogna chiedere espressamente in pescheria delle fette di pesce spada per la realizzazione del carpaccio, perché esse non devono superare i quattro millimetri di spessore. Pulitele lateralmente per eliminare la pelle e disponetele, poi, in una pirofila abbastanza grande, perché le fette devono essere ben distese.

47

Procedere alla marinatura

A questo punto si inizia a preparare la marinatura. In una ciotola abbastanza grande si versa il latte e l'olio extra vergine di oliva, successivamente i tre tipi di pepe: il pepe nero, il pepe rosa, il pepe verde.
Queste specie di pepe, che sono molto antiche, daranno un sapore unico ed esotico al vostro piatto, rendendolo squisitamente indimenticabile. Amalgamate bene tutti gli ingredienti, aiutandovi con una frusta o un cucchiaio di legno, per far insaporire la marinatura.

Continua la lettura
57

Lasciare riposare e cuocere

Quando avrete ultimato la marinatura, versate il contenuto della ciotola nella pirofila in cui avete messo il pesce spada. Coprite con la pellicola trasparente da cucina e lasciate riposare per tre o quattro ore in frigo. Passato questo tempo togliete le fette di pesce spada dalla marinatura, fate scolare l'olio e sistemate le fettine in una pirofila da forno. Mettete la pirofila nel forno caldo, a 180°, per circa cinque minuti, per riscaldare il carpaccio prima di servirlo. Se non si vuole effettuare l'operazione di travaso si può usare sin dall'inizio la pirofila da forno. Fate raffreddare per qualche minuto, prima di servirlo in tavola.

67

Servore

Questo piatto va servito a temperatura ambiente, ma non freddo. Se preferiamo dare al carpaccio un sapore molto forte, nella fase iniziale della preparazione della ricetta, possiamo mettere sia grani di pepe sminuzzati che interi, perché in questo modo sono molto più aromatici. Se non riuscite a reperire uno dei tre tipi di pepe, potete utilizzare il pepe bianco. Questo piatto diventa ottimo servito con un contorno di insalata e del vino bianco italiano.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Antipasti

Ricetta: involtini di pesce spada affumicato e melanzane

Gli involtini a base di pesce spada e melanzane sono un secondo piatto tipico della tradizione siciliana, che può essere realizzato in diverse varianti. La ricetta che vi proponiamo ha tutti i sapori del Meridione con l'aggiunta di pinoli ed uvetta che...
Antipasti

Come preparare il carpaccio di pesce all'avocado

Se in occasione di un pranzo o di una cena intendiamo arricchire il menù con un buon antipasto, non c'è niente di meglio che preparare un carpaccio di pesce all'avocado. L'ideale è usare il salmone, anche per la facilità nel reperirlo oltre che trovarlo...
Antipasti

Ricetta: Carpaccio di merluzzo

Il merluzzo è un pesce che vive nei mari del nord, ma che risulta molto apprezzato nella nostra tavola. Questa carne si adatta facilmente a cotture tradizionali al vapore o al forno, ma anche a fritti o come ripieno per pasta fresca all'uovo. La ricetta...
Antipasti

Come preparare il cocktail di pesce spada

Se volete stupire parenti e amici con uno sfizioso antipasto a base di pesce fresco, provate a preparare questo delizioso cocktail di pesce spada. In pochi minuti riuscirete a mettere in tavola una vera specialità da gustare a cucchiaiate prima di iniziare...
Antipasti

Ricetta: bresaola al carpaccio

All'interno della presente guida andremo a parlare di alimentazione, attraverso una ricetta molto interessante: la bresaola al carpaccio.L'estate è ormai alle porte, il caldo diventa sempre più soffocante e la voglia di mettersi ai fornelli va a farsi...
Antipasti

Ricetta: carpaccio di zucchine al limone

Girando per le varie regioni della Penisola italiana si possono trovare deliziose ricette culinarie che vale la pena provare almeno una volta nella vita. In Puglia abbiamo trovato un piatto davvero gustoso che può essere utilizzato sia come antipasto...
Antipasti

Come preparare un carpaccio di zucca

Quando si parla di carpaccio solitamente si parla del tipico salume tendente al bordeaux scuro che viene servito a tavola come ottimo antipasto accompagnato insieme a tante altre pietanze. Ma il nome di carpaccio viene dato anche ad altri ingredienti...
Antipasti

Carpaccio di salmone all'arancia

Mangiare bene e leggero senza rinunciare al gusto non è affatto impossibile. Tutt'altro basta scegliere degli ingredienti speciali e un po' di creatività. Se poi volete preparare un piatto semplice e sorprendente che possa costituire la portata principale...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.