Ricetta: charlotte all'ananas

Di:
tramite: O2O
Difficoltà: media
15

Introduzione

Se avete un panzo domenicale da preparare o una cena speciale e non sapete che dolce portare in tavola: niente paura! In questa guida vi daremo un'idea per la ricetta di un dolce davvero buonissimo e facile da preparare. Si tratta della Charlotte all'ananas. In questo caso userete l'ananas che renderà la vostra preparazione fresca e ancor più delicata. Arricchirete poi la superficie del dessert con ciuffetti di panna montata e pesche sciroppate. L'ananas è un frutto ricco di proprietà benefiche per l'organismo, aiuta la digestione e facilita l'assorbimento dei grassi. Pare inoltre che sia ricco di sostanze antiinfiammatorie per cui questo dolce non solo sarà buono ma farà anche molto bene. Vediamo dunque come prepararlo, passo dopo passo.

25

Occorrente

  • 1 scatola di ananas sciroppato, 3 pesche sciroppate, 250 ml di panna, 6 fogli di colla di pesce, 3 tuorli d'uovo, 50 gr di zucchero, kirsch, 1 confezione di savoiardi.
35

Per iniziare la preparazione della Charlotte all'ananas dovrete foderare uno stampo con un foglio di carta oleata, facendolo aderire al fondo e alle pareti. Rivestite lo stampo con i savoiardi e spruzzateli con un po' di kirsch (o un altro liquore se preferite). Lasciare riposare i savoiardi in frigo per una decina di minuti e preparate l'ananas. Dopo averlo scolato, tenendo da parte lo sciroppo e due fettine che serviranno per la guarnizione, tagliatene le restanti fette a dadini.

45

Mettete a bagno i fogli di colla di pesce in una scodella con dell'acqua tiepida. In una terrina a parte mescolate i tuorli d'uovo con 50 grammi di zucchero, aggiungete la colla di pesce precedentemente strizzata e lo sciroppo dell'ananas. Fate cuocere a fuoco lento questo composto fino a quando non raggiungerà una certa consistenza. Togliete dal fuoco, fate raffreddare la crema ottenuta e aggiungetevi l'ananas tagliato in precedenza. Incorporate infine anche due terzi di panna che avrete montato in precedenza mescolando delicatamente.

Continua la lettura
55

Riprendete lo stampo con i savoiardi, riempitelo con la crema all'ananas e copritelo con dei savoiardi sbriciolati. Fermate il tutto richiudendo la carta oleata e ponete in frigorifero a rassodare per almeno due ore. Prima di servire riaprite la carta oleata, rovesciate la Charlotte su di un piatto da portata eliminando l'involucro che la ricopre. Guarnite il dolce con fiocchetti di panna montata realizzati con una siringa da pasticciere e con le pesche scolate e tagliate a fettine. Con l'ananas messo da parte in precedenza fate dei riccioli, posateli sulla torta e servite subito. Con questo dolce farete un figurone e farete felice il palato di tutti: grandi e piccini.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Dolci

Ricetta: torta charlotte mont blanc

Magari oggi ci sentiamo particolarmente ispirati. Oppure vogliamo fare un figurone con i nostri ospiti. In questo caso ricetta della torta charlotte fa proprio al caso nostro. È un po' più elaborata dei soliti dolci che prepariamo, ma nulla di particolarmente...
Dolci

Come preparare la torta Charlotte

Le torte rappresentano una portata che non può mancare, soprattutto in occasione dei compleanni. Tra le varie ricette troviamo la torta Charlotte. La torta Charlotte viene preparata con la crema bavarese, e i savoiardi. Essa rappresenta uno dei dessert...
Dolci

Charlotte con mousse al pistacchio

Avrete sentito parlare certamente della charlotte; qualche decennio fa era un dessert molto in voga, ma la sua bontà è senza tempo e quindi riproporlo è sempre un successo garantito. Si tratta di un dolce di origine francese, pare creato in onore della...
Dolci

Come preparare la charlotte di gelato

In questo articolo vogliamo cercare di capire come poter preparare la charlotte di gelato. La charlotte è un dessert estivo della pasticceria classica, che può racchiudere o la crema o il gelato all'interno di un involucro costituito dal pane o dai...
Dolci

Come preparare una charlotte al cioccolato

La charlotte è un dessert tipico della cucina francese. Si tratta di un semifreddo, contornato da friabili savoiardi e un ripieno a base di crema bavarese. La ricetta originale presenta diverse varianti, tutte molto golose e semplici da preparare. In...
Dolci

Come preparare la charlotte alle mele

Le mele, in particolare le Golden o le Renette, si prestano molto bene alla preparazione di dolci golosi. Oltre alla classica e conosciutissima torta di mele, puoi cimentarti nella realizzazione di gustose frittelle, budini oppure strudel. In alternativa,...
Dolci

Come preparare la Charlotte al torrone

Con l'avvicinarsi dell'estate, comincia a farsi sentire il bisogno di mangiare cibi freschi e gustosi allo stesso tempo, come torte, gelati o dolci semifreddi. I semifreddi, in particolare, hanno il pregio di nutrire e rinfrescare allo stesso tempo. Tra...
Dolci

Come preparare la charlotte di lamponi

Generalmente quando si organizza una cena importante, magari di lavoro, si è indecisi su quale dolce preparare per l'occasione. Oggi viene consigliato la Charlotte di lamponi, un dolce delicato ed abbastanza gustoso. È ideale per concludere una cena,...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.