Ricetta: come fare i culurgiones di patata

tramite: O2O
Difficoltà: media
17

Introduzione

I culurgiones di patata sono un primo piatto speciale e originale. Essi sono una tradizione della Sardegna, in particolar modo della zona dell'Ogliastra. Si tratta di una sorte di tortello composto anche di pasta di semola, non particolarmente complessi da preparare, conditi con della passata di pomodoro. Vediamo in questa ricetta come fare i culurgiones di patata.

27

Occorrente

  • 7
37

Preparare la pasta

Come prima cosa è necessario preparare la pasta, quindi mettere la farina a fontana insiemea quella di semola ed il sale. Mescolare le farine e per amalgamare aggiungere un po' di acqua leggermente calda. Quindi impastare ripetutamente sino a quando non si ottiene una pasta liscia ed elastica: fare quindi un panetto e coprirlo con un canovaccio per tenerlo caldo durante il tempo di riposo. La pasta infatti deve rimanere ferma per almeno un'ora.

47

Preparare le patate

A questo punto procedere con il preparare le patate: in un tegame mettere delle patate ben lavate a lessare. Lasciare cuocere per circa trenta minuti, sino a quando i robbi della forchetta non si lasciano attraversare tranquillamente. Quindi spegnere e mettere da parte a raffreddare.

Continua la lettura
57

Preparare il ripieno

Mentre le patate per i culurgiones riposano, preparare il ripieno. Prendere una padella e versare due cucchiai di olio extravergine d'oliva con uno spicchio d'aglio. Fare rosolare per un paio di minuti. In seguito, togliere l'aglio e versare la cipolla tritata in modo fine con le foglie di menta tagliuzzate. Fare quindi rosolare per altri 5 minuti ed aggiungere qualche goccia di vino bianco per sfumare il tutto. Dopodiché toglere dai fornelli e lasciare raffreddare.

67

Mettere il ripieno

Successivamente prendere le patate, pelarle e passarle nello schiacciapatate. Aggiungere il pecorino grattugiato, la cipolla e la menta. Mescolare quindi il tutto con le mani finché il composto non risulterà ben compatto. Riprendere il panetto, stenderlo con il mattarello e dividerlo in grandi strati. Prendere un coppapasta e ricavarne dei dischi. All'interno di ogni disco mettere il ripieno e chiudere "pizzicando" la pasta, in modo da creare la forma di una spiga. Bisogna fare questa procedura fino all'esaurimento del ripieno.

77

Preparare il sugo

Preparare il sugo quindi rosolare per un paio di minuti ed in seguito versare un barattolo di pelati. Lasciarli cucinare per 15 minuti circa a fuoco vivace. Infine distribuire le foglie di basilico e spegnere. A questo punto prendere una pentola con abbondante acqua e portare a bollore. Salare l'acqua e successivamente buttare i culurgiones. Quando cominciano a salire in superficie, vuol dire che sono pronti, quindi scolarli e metterli nella padella con il sugo. Amalgamare per un paio di minuti a fuoco vivace ed aggiungere una bella spolverata di pecorino.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Primi Piatti

Ricetta: vellutata di fave e cicoria

Un classico tra i classici, che affonda le sue radici nella tradizione contadina pugliese e che le nuove generazioni non sempre conoscono. Un ottimo primo che si trasforma in piatto unico se accompagnato da tanto pane croccante, magari caldo e insaporito...
Primi Piatti

Ricetta: vellutata di cavolfiore e carote

La vellutata è una crema di verdure ricca di vitamine e sali minerali, nutriente e dal sapore delicato. È una pietanza da gustare calda, nei freddi giorni invernali. Si può servire come primo piatto ed è indicata anche per realizzare un menù vegano....
Primi Piatti

Penne di mais con verdure e porcini: la ricetta

La ricetta delle penne di mais con verdure e porcini è una vera delizia per il palato. Abbastanza semplice la preparare, accontenta i gusti di grandi e piccini. La pasta di mais, rispetto a quella tradizionale, ha un indice glicemico minore. Avrete così...
Primi Piatti

Ricetta: vellutata di carciofi

La vellutata di carciofi è un piatto semplice ma ricco, ideale da proporre per una serata tra amici o anche in occasione di una cenetta romantica. Si tratta essenzialmente di una ricetta veloce da preparare con un prodotto di stagione dal sapore deciso,...
Primi Piatti

Ricetta: bavette alle vongole e zucchine

Se l'estate è alle porte e avete propria voglia di un piatto fresco e dal sapore estivo, allora non c'è niente di meglio che un bel piatto di bavette alle vongole e zucchine. La ricetta che vi presentiamo oggi è senza dubbio una delle più estive del...
Primi Piatti

Ricetta: tartare di salmone e mango

Gli amanti delle carni crude e dei sapori esotici apprezzeranno questa ricetta: la tartare di salmone e mango. La tipica preparazione della tartare è a base di carni o pesci crudi triturati a coltello molto finemente. Poi si condiscono con vari ingredienti...
Primi Piatti

Ricetta: minestra di pollo

La ricetta di cui ci andremo ad occupare adesso è quella della minestra di pollo. Si tratta di un primo piatto caldo a base di pollo, ideale per essere mangiato soprattutto nei mesi della stagione invernale. Per imparare a preparare questa ricetta nella...
Primi Piatti

Ricetta: vellutata di zucchine e piselli

L'inverno è la stagione perfetta per gustare deliziose vellutate, creme o zuppe da servire caldissime. In particolare, la vellutata di zucchine e piselli è un goloso primo a base verdure, arricchito con un pugno di riso, che dona cremosità e consistenza...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.