Ricetta: confettura di mele cotogne

tramite: O2O
Difficoltà: media
Ricetta: confettura di mele cotogne
17

Introduzione

La confettura di mele cotogne è una ricetta che ci riporta indietro a quando le nostre nonne ci preparavano dolci e crostate. Si tratta di una marmellata a base di un frutto molto particolare, dal sapore leggermente acido. Possiamo usare questa confettura per preparare molte torte squisite, ma anche per accompagnare carni e formaggi. Specie con la selvaggina, la confettura di mele cotogne si adatta benissimo per questo scopo. In questa guida vedremo allora la ricetta della confettura di mele cotogne.

27

Occorrente

  • 1 kg di mele cotogne
  • 600 gr di zucchero
  • 2 limoni di origine biologica e non trattati
37

Per prima cosa sciacquiamo tutti i barattoli che useremo per la confettura di mele cotogne. Usiamo abbondante acqua corrente, poi mettiamoli dentro un grande pentolone a bollire per la sterilizzazione. Ricordiamo di mettere all'interno anche qualche panno per evitare che si rompano. Il livello dell'acqua deve essere alto fino al bordo del pentolone. Al momento dell'ebollizione, potremo abbassare il fuoco. Lasciamo andare per circa mezz'ora. A sterilizzazione completata, togliamo i vasetti e facciamoli raffreddare.

47

Grattugiamo la buccia dei limoni e mettiamola in una ciotola. Ricaviamo poi il succo da questi, che ci servirà per preparare la confettura di mele cotogne. Laviamo attentamente le mele cotogne ed asciughiamole con un panno pulito. Tagliamole a pezzi e leviamo la parte interna. Tutti i cubetti di mele cotogne andranno nella ciotola con il succo di limone. In questo modo eviteremo che si anneriscano. Quindi mettiamole dentro ad un tegame abbastanza profondo. Insieme alle mele cotogne, dovremo mettere lo zucchero. Accendiamo il fuoco e teniamo una fiamma media per ammorbidire gradualmente la frutta. Dopo mezz'ora, aggiungiamo il succo di limone rimasto sul fondo della ciotola.

Continua la lettura
57

Mettiamo nel tegame la scorza del limone grattugiato inizialmente e giriamo bene con un cucchiaio di legno. Spegniamo il fuoco e passiamo una parte della confettura per renderla più cremosa ed omogenea. Poi rimettiamola nella pentola insieme al resto delle mele cotogne a cubetti ormai cotti. Riempiamo i barattoli sterilizzati con la confettura di mele cotogne. Lasciamo un po' di spazio senza riempirli fino all'orlo. Chiudiamoli con il tappo fino ad avvenuto raffreddamento. Sinceriamoci che la chiusura ermetica funzioni. In caso contrario, con il tempo la confettura di mele cotogne, che abbiamo preparato con tanta cura, potrebbe irrimediabilmente sviluppare della muffa. In questo caso l'unica soluzione è buttare via tutto.

67

Guarda il video

77

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Sterilizziamo i barattoli di vetro e controlliamo il funzionamento della chiusura ermetica
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Dolci

Come fare la marmellata di mele cotogne, mele e cannella

La marmellata, di qualsiasi frutto essa sia, è una golosità irresistibile per grandi e piccini. Gustosa e facile da realizzare, a base di frutta e zucchero, varia le sue proprietà in base: al tipo di frutta, alla cottura ed alla sua conservazione....
Dolci

Ricetta: confettura di mele al pepe rosa

Già da piccoli, la maggior parte delle mamme abituano i propri figli a fare una buona colazione con fette biscottate e marmellata. Questo perché apporta maggiore energia per affrontare al meglio la giornata. Le confetture ultimamente vanno molto di...
Dolci

Come preparare biscotti alle mele cotogne

Ora, che siamo in inverno, è il periodo ideale per andare ad assaporare dei biscotti e dei dolci in piena tranquillità, soprattutto perché il freddo va a costringere il nostro organismo a consumare un numero maggiore di calorie per mantenere una temperatura...
Dolci

Come fare la marmellata di mele cotogne

Le mele cotogne rappresentano un tipo di frutta che è consumata principalmente durante la stagione autunnale. Si tratta di un alimento molto gustoso, a basso contenuto calorico e adatto a tutti. Le mele cotogne possono essere mangiate al naturale oppure...
Dolci

Come preparare la confettura di uva e mele

Per uno spuntino pomeridiano o la colazione, non c'è niente di meglio di una buona confettura di frutta. Questa dolce ricetta fa parte delle nostre consuetudini da sempre. Sul pane o come farcitura di torte e sfoglie, la confettura è una deliziosa carica...
Dolci

Come preparare le tortine di mele con confettura di castagne al rum

Se volete un'idea per una merenda sfiziosa da proporre ad amici e parenti o anche per un delizioso dolcetto di fine pasto, piccolo, gradevole e che non appesantisca troppo, allora questa guida potrebbe davvero fare al caso vostro. Sicuramente anche nella...
Dolci

Come preparare la confettura di mele

La mela racchiude storie antiche come il mondo, nonché importanti proprietà benefiche. La mela rappresenta un frutto tanto semplice quanto indispensabile per la salute dell'uomo: sono dei frutti ricchi di acqua, proteine, contenenti pochissimi zuccheri...
Dolci

Ricetta: confettura di cachi

Se hai voglia di una marmellata originale e fragrante dai caldi colori autunnali, dai un'occhiata a questa ricetta!La confettura di cachi è particolare e coloratissima (e anche molto difficile da trovare in commercio!) e puoi usarla sia per i dolci,...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.