Ricetta: coratella d'agnello con carciofi

Tramite: O2O 11/07/2017
Difficoltà: media
17

Introduzione

Ricetta: coratella d'agnello con carciofi

Se c'è una cosa che l'Italia può vantare al cospetto di tutto il mondo, questa è senz'altro la cucina. Le tradizioni culinarie del bel paese sono uniche e inimitabili. Godono dell'apprezzamento - e talvolta dell'invidia - di milioni di persone in tutti i continenti. E a contribuire a questa grande ricchezza sono certamente le usanze regionali. Ogni territorio dell'odierna Italia ha infatti le proprie consuetudini uniche. E sono loro a rendere il nostro patrimonio gastronomico inimitabile. Spesso si tratta di ricette molto antiche, e talvolta di umili origini. In tutto il Lazio, in particolare per Pasqua, si prepara una ricetta che non manca mai a tavola. Stiamo parlando della coratella d'agnello con carciofi.

27

Occorrente

  • Coratella freschissima di agnello/capretto
  • 4-5 carciofi romaneschi
  • Mezzo bicchiere di vino bianco secco
  • Una piccola cipolla bianca
  • 2 spicchi di aglio
  • Olio extravergine di oliva q.b.
  • 2 limoni
  • Sale e pepe q.b.
  • Prezzemolo q.b.
  • Acqua
37

Acquistare il necessario

La coratella d'agnello fa uso delle interiora di un piccolo ovino. Questo può essere un piccolo agnello o un capretto, purché molto giovane. La coratella d'agnello, in quanto tipica, si può trovare in vendita facilmente. Solitamente comprende gli organi più rilevanti, come cuore, polmoni e fegato. Vi sono anche le animelle, la trachea, i rognoni e la milza. Chi ama le frattaglie difficilmente rinuncerà a questo piatto durante le feste pasquali. Ma procediamo con ordine. Dovremo pulire sotto acqua corrente gli organi della coratella. In questo modo elimineremo tutte le tracce di sangue rappreso. Inoltre, ogni organo ha tempi di cottura diversi. Per questo li aggiungeremo alla cottura in momenti differenti.

47

Pulire gli ingredienti

Separiamo gli organi ed eliminiamo eventuali nervi e parti grasse. Dividiamo a metà il cuore e facciamo scorrere all'interno acqua fresca corrente. Ripetiamo l'operazione più volte e facciamo altrettanto con la trachea. Sciacquiamo anche le altre parti il più possibile, poi scoliamole con cura e tamponiamo con carta assorbente da cucina. Teniamo gli organi separati, poiché - come detto - dovremo aggiungerli in cottura in momenti diversi. Puliamo i carciofi rimuovendo le foglie esterne, fino a quelle più chiare. Spuntiamo ogni carciofo e ripuliamo le parti più dure del fondo. Tagliamo a metà e rimuoviamo i pelucchi centrali. Riduciamo in spicchi e lasciamo in ammollo in acqua e limone.

Continua la lettura
57

Cuocere carciofi e organi

Soffriggiamo due spicchi d'aglio in due cucchiai di olio. Lasciamoli imbrunire, poi eliminiamoli. Ora uniamo i carciofi e lasciamo insaporire per due minuti. Aggiungiamo un cucchiaio di acqua, un pizzico di sale e pepe e cuociamo al coperto per dieci minuti. Nel frattempo tagliamo i polmoni in fettine sottili e la trachea in piccoli anelli. Facciamo altrettanto con fegato e cuore. Riduciamo in tocchetti la milza e le animelle. Tagliamo anche la cipolla e soffriggiamo in un'altra padella con 3 cucchiai di olio, la trachea e il polmone. Mescoliamo di continuo per 5 minuti, poi sfumiamo col vino. Aggiungiamo cuore, milza e animelle. Se necessario, regoliamo di sale. Mescoliamo per 3 minuti, quindi uniamo il fegato. Cuociamo a fuoco vivo per altri 2 minuti.

67

Unire tutti gli ingredienti

A questo punto dovremo aggiungere alla coratella d'agnello i carciofi. Scoliamoli a fondo dall'acqua acidula e uniamoli alle interiora. Riprendiamo a mescolare tutti gli ingredienti, in modo che prendano sapore. Basteranno due o tre minuti a fuoco vivace perché la coratella d'agnello sia finalmente pronta. Insaporiamo con prezzemolo tritato e serviamo quando ancora è calda.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Carne

Spezzatino di agnello ai carciofi

Lo spezzatino di agnello ai carciofi è un secondo di carne gustosissimo e semplice da cucinare. Solitamente si prepara in occasione delle feste pasquali, ma la tradizione non ci vieta di servirlo anche in altri momenti dell'anno. Il segreto per la riuscita...
Carne

Ricette Bimby: agnello ai carciofi

Durante il periodo di Pasqua mangiare l'agnello rappresenta per molti una tradizione irrinunciabile ma questa carne vanta notevoli proprietà nutritive e può essere consumata durante tutto l'arco dell'anno. L' agnello è facilmente digeribile e, se privato...
Carne

Come cucinare la corata di agnello

La corata di agnello rappresenta un secondo piatto a base di frattaglie ed interiora dell'animale (quinto quarto). Precisamente vengono adoperati i polmoni, il cuore, le budella, il fegato e la milza. La corata di agnello risulta piuttosto diffusa nel...
Carne

Ricetta: agnello alle mandorle e barbabietola

Se volete preparare una cena diversa dal solito, allora inserite nel vostro menù un secondo insolito. Utilizzando un tipo di carne come l'agnello e condendola con delle salse vegetali. La ricetta che vi suggerisco è l'agnello alle mandorle e barbabietola....
Carne

Ricetta: agnello scottadito

Le costolette d'agnello alla scottadito sono un piatto tipico della tradizione culinaria laziale. Il nome è tutto un programma. Infatti, indica che la carne d'abbacchio va mangiata rigorosamente caldissima, appena dopo la cottura. La ricetta originale...
Carne

Ricetta: costolette di agnello in crosta di cuscus

Per portare in tavola una cena sfiziosa e originale, perché non sfruttare la golosa versatilità del cuscus? In questa particolare ricetta, il cuscus si trasforma in prelibata panatura per le costolette d'agnello! Una preparazione semplice, ma di grande...
Carne

Ricetta: agnello pasquale alla napoletana

Nel menù del pranzo della domenica pasquale non può mancare l'agnello. Fritto, al forno o in umido, può essere cucinato in infiniti modi. Ciononostante è la tradizione culinaria napoletana che lo sa esaltare al meglio accompagnandolo con cipolline...
Carne

Ricetta: cosciotto di agnello e funghi

Il piatto che vi consiglio oggi è della tradizione culinaria della Sardegna. Un piatto che riesce a legare tra loro diversi sapori come quello della carne di agnello, del pecorino sardo e dei funghi porcini, tutti uniti dai vari aromi come la salvia...