Ricetta: cotechino con verza

tramite: O2O
Difficoltà: media
17

Introduzione

Nel nostro paese sappiamo bene quanto contino le tradizioni, specie quelle aventi una forte matrice religiosa. Ovviamente di queste, la più amata da grandi e piccoli è il Natale, che oltre ai regali ci offre anche molti pasti sostanziosi insieme ai nostri familiari. Uno dei piatti più classici delle festività natalizie, ma che negli ultimi anni sta prendendo il sopravvento anche su altre occasioni, è senza ombra di dubbio il cotechino, impasto di carne di maiale, fortemente speziata e rinchiusa in un involucro diverso rispetto a quello dello zampone. Questo spesso a natale viene servito con le lenticchie in senza di buona fortuna, ma oggi cercheremo di suggerirvi una ricetta che abbia al suo interno un differente contorno con cui accompagnare il cotechino. Eccovi allora la nostra guida su come realizzare un perfetto cotechino con verza. Buona lettura!

27

Occorrente

  • Un cotechino
  • olio
  • lardo
  • cipolla
  • verza
  • sale
  • dado
37

Bollire il cotechino

Occorre procurarsi un ottimo cotechino dal macellaio di fiducia, bucarlo con uno stuzzicadenti, avvolgerlo in un tovagliolo e, dopo averlo legato, immergerlo in una pentola con acqua fredda. Portare ad ebollizione e lasciar cuocere a fuoco medio per tre ore. Se non avete tempo potete preparare il cotechino la sera prima, altrimenti si può utilizzare un cotechino precotto che necessita solo di una mezz'ora di cottura.

47

Cuocere la verza

A questo punto, lavare la verza con acqua corrente e tagliarla a listarelle. In una pentola abbastanza capiente versare un filo d'olio e qualche fettina di lardo. Quest'ultimo è facoltativo, serve per dare più sapore, ma rende il piatto più calorico. Tritare una cipolla e farla soffriggere fino a che appassisce. Versare la verdura, coprire di acqua e portare ad ebollizione. Aggiungere sale o un pezzetto di dado per insaporire, lasciare stufare per una mezz'ora, aggiungendo un po' d'acqua o di brodo se necessita.

Continua la lettura
57

Unire cotechino e verza

Quando il cotechino sarà cotto, levarlo dalla pentola e lasciare raffreddare. Spellare il cotechino, se si usa quello precotto, non necessita di questo passaggio, e tagliarlo a fette spesse un dito. Adagiarle sulla verza ormai cotta e lasciarle insaporire con essa, tenendo il fuoco basso. Passati dieci minuti sarà pronto. È un secondo che va servito ben caldo, per cui abbiate l'accortezza di riscaldarlo per bene se lo avete preparato in anticipo. Adagiarlo in un piatto da portata e servire in tavola. La verza, generalmente è una verdura che ben si adatta a questo tipo di carne, perché la sua delicatezza crea un piacevole contrasto con il sapore forte del cotechino. Servire con un buon bicchiere di vino rosso, leggero.

67

Guarda il video

77

Consigli

Non dimenticare mai:
  • E' consigliabile preparare il cotechino la sera prima.
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Carne

Gateau di patate con cuore al cotechino

Senza dubbio il gateau di patate è una ricetta molto semplice e gustosa da preparare ed è un classico della cucina francese, anche se poi viene cucinato in tutto il mondo. È possibile proporlo come piatto unico arricchendolo con diversi ingredienti,...
Carne

Come cucinare il cotechino e lo zampone

Tutti attendono con ansia le festività natalizie, e non solo per l'atmosfera, le luci, i regali, ma anche per le tavole imbandite di ogni prelibatezza: molti sono, infatti, i manicaretti che possono essere e vegnono preparati durante il Natale, e tra...
Antipasti

Ricetta: torta di lenticchie e cotechino

Le lenticchie e il cotechino come ben sapete rappresentano un vero e proprio classico del cenone di Capodanno. Se amiamo sperimentare sempre, o comunque sia molto spesso, dei piatti nuovi e abbiamo invitato gli amici per festeggiare l'arrivo del nuovo...
Antipasti

Come preparare le polpette di lenticchie e cotechino

Siete stanchi di proporre il solito cotechino con le lenticchie? Se siete alla ricerca di un’insolita ricetta da preparare per il prossimo Capodanno da servire come antipasto o assieme all’aperitivo, le polpette di lenticchie e cotechino fanno al...
Carne

Come riciclare il cotechino

il cotechino è una delle ricette più tradizionali che viene preparata durante le festività natalizie, soprattutto in occasione della serata dell'ultimo dell'anno, allorquando si è soliti abbinarlo con le lenticchie. Spesso, però, questa pietanza...
Carne

Ricetta: Cotechino con salsa di mele

Se state cercando una ricetta facile e gustosa da servire ai vostri commensali durante le feste di Natale e Capodanno avete trovato la guida che fa per voi. Questa partifcolare e deliziosa ricetta è molto apprezzata, inoltre non risulta essere difficile...
Primi Piatti

Ricetta: ravioli al burro con ripieno di cotechino

Oggi mi rivolgo agli amanti della cucina e a coloro che amano sperimentare piatti sempre nuovi. Vi propongo la ricetta dei ravioli al burro con ripieno di cotechino. Un piatto appetitoso che soddisfa tutta la famiglia, un'ottima idea da presentare anche...
Primi Piatti

Come preparare la zuppa di cavolo nero al cotechino

Quando arriva l'inverno inevitabilmente il freddo la fa da padrone. Quindi è fondamentale contrastare il freddo magari adoperandosi in cucina. A tal proposito possiamo prendere in considerazione l'idea di preparare ai fornelli qualcosa di caldo, così,...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.