Ricetta: cous cous con pesto di salvia e pinoli

tramite: O2O
Difficoltà: facile
16

Introduzione

Quand'è l'estate, si sa, si vuol mangiare leggero. E perché no, anche in maniera salutare. Per soddisfare entrambe le condizioni, si può optare per un ottimo "cous cous". Per chi non sapesse cosa fosse, il "cous cous" è un alimento tipico del Nord Africa e della Sicilia occidentale, composto da granelli di semola rimacinata di grano duro, e può essere acquistato in tutti i supermercati. Per renderlo ancora più appetitoso, lo si potrebbe accompagnare con un delizioso pesto di salvia e pinoli.
Il tempo di preparazione della nostra ricetta è veramente breve: circa 10 minuti di cottura per il "cous cous", che può essere preparato sia con una cottura al vapore, sia con l'aggiunta di poca acqua affinché sia pronto alla perfezione. Andiamo a scoprire come preparare questo gradevole e gustoso piatto.

26

Occorrente

  • 400 grammi di "cous cous"
  • 24 foglie di salvia
  • 20 grammi di pinoli
  • 30 grammi di pecorino romano
  • 30 grammi di parmigiano reggiano
  • sale q.b.
  • succo di limone q.b.
  • olio e.v.o. q.b.
36

Realizzazione del pesto con la salvia e i pinoli

Il primo passaggio, per portarsi avanti con il lavoro, è quello di preparare il pesto alla salvia e pinoli. La prima cosa che dovete fare è prendere e lavare 24 foglie di salvia ed inserirle poi nel mortaio con all'interno circa 20 grammi di pinoli, girando il pestello sempre in senso antiorario, ottenendo così un risultato omogeneo. Successivamente, continuando a girare, si aggiungono 30 grammi di pecorino romano e 30 grammi di parmigiano reggiano grattugiato, insieme a sale, succo di limone e olio extravergine di oliva.

46

Preparazione del "cous cous" ed amalgama con il pesto

Una volta preparato con il mortaio ed il pestello il nostro pesto alla salvia e pinoli, è giunto il momento di realizzare il "cous cous". Mettiamo a cuocere (o a vapore o con un poco di acqua) 400 grammi di "cous cous", avendo molta accortezza nel continuare a sgranarlo con la forchetta, anche quando si è completamente raffreddato. Successivamente, unirlo con il pesto alla salvia e pinoli, preparato in precedenza, ed amalgamare come si deve, per mettere in risalto tutti i sapori freschi e delicati.

Continua la lettura
56

Decorazione del piatto e servizio

A questo punto, se lo si vuole servire in modo elegante, il nostro "cous cous" deve raggiungere la temperatura ambiente ed essere pressato all'interno di una coppetta o di una terrina. Mettere successivamente in frigo per circa una decina di minuti e poi sformare su un piatto piano, che farà venire l'acquolina in bocca ai vostri ospiti! Condire, infine, con un goccio di olio.
Il vostro "cous cous" stupirà i vostri ospiti, facendoli rimanere a bocca aperta. Anche quelli non proprio avvezzi a questi piatti, che non troviamo tutti i giorni sulle nostre tavole. Non ci rimane che augurarvi "buon appetito", sperando nel bis di tutti coloro che avete invitato!

66

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Durante la preparazione del pesto, girare il pestello in senso antiorario per ottenere un'amalgama più omogenea
  • Sgranare il "cous cous" anche quando si è raffreddato
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Consigli di Cucina

Consigli per un cous cous alla frutta

Il cous cous è un alimento tipico dell’Africa settentrionale e del Vicino-Oriente, ma si consuma anche in Sicilia e in Francia. È costituito da granelli di frumento cotti al vapore, essiccati e macinati. Dal punto di vista nutrizionale è ricco di...
Consigli di Cucina

5 ricette facili con il cous cous

Tipico dell'Africa e delle due più grandi isole italiane, il cous cous è un alimento a base di chicchi di semola di grano duro, cotti a vapore. Le confezioni precotte che troviamo al supermercato ci consentono di prepararlo in 5 minuti, aggiungendo...
Consigli di Cucina

Come servire e abbinare il cous cous

Il cous cous è un piatto a base di semola di grano duro cotto a vapore tipico della cucina nordafricana, in special modo di quella marocchina, tunisina ed algerina. Non ha radici certe sebbene tracce della sua presenza lo farebbero risalire addirittura...
Consigli di Cucina

Come preparare il pesto di agrumi

Se avete voglia di preparare un pesto diverso dal solito ma che risulti comunque sfizioso, questa guida farà certamente al caso vostro. Nei passi a seguire, infatti, vi mostrerò come preparare il pesto di agrumi, indicandovi anche qualche abbinamento...
Consigli di Cucina

Ricetta: risotto al mango con pinoli

La frutta di solito viene usata per preparare dolci e macedonie. Eppure con questa si possono fare tante ricette salate, ideali da offrire come antipasto, primo, secondo e anche contorni! In questa ricetta vi suggerisco il risotto al mango con pinoli....
Consigli di Cucina

Ricetta: pesto con pistacchi e melanzane

Avete in mente una ricetta deliziosa come il pesto con pistacchi e melanzane? Questa ricetta è ideale per intrattenere i vostri ospiti con una portata di pasta condita di questo favoloso pesto. Indubbiamente la ricetta è molto facile da eseguire il...
Consigli di Cucina

5 modi per utilizzare i pinoli

Uno degli ingredienti maggiormente utilizzato in cucina sono certamente i pinoli. Sia che siano presenti in delle deliziose torte, che in piatti a base di salato, i pinoli rappresentano sempre una prelibatezza per il nostro palato. A tal proposito scopriamo...
Consigli di Cucina

Come utilizzare la salvia in cucina

La Salvia è una pianta aromatica ed officinale, comprendente non meno di 500 specie, diffuse nelle regioni temperate e nei luoghi piuttosto aridi. È molto nota per il suo aroma caldo e penetrante ed è perciò usata in cucina come aromatizzante adattandosi...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.