Ricetta: couscous ai tre colori

tramite: O2O
Difficoltà: facile
16

Introduzione

Il couscous è un alimento di origini africane risalente a prima del decimo secolo che, alla vista, si presenta in forma di piccolissimi chicchi. Esso veniva consumato principalmente nell'attuale Tripolitania, Marocco, Algeria e Tunisia. Grazie all'espansione ed alle conquiste degli eserciti arabi ed islamici, il couscous fu esportato un po' in tutto il Mediterraneo. Nei passi di questa guida, vi illustrerò la ricetta del couscous ai tre colori, ossia un couscous preparato con il verde del basilico, il bianco dei fiocchi di latte ed il rosso dei pomodori.

26

Occorrente

  • 340 gr di couscous
  • 600 gr di pomodori perini
  • 1 kg di melanzane
  • pepe nero
  • sale grosso
  • 1 cipollotto
  • 1 rametto di timo
  • 1 piccola scorza d'arancia
  • 40 gr di burro
  • 15 gr di zucchero di canna
  • 200 gr di fiocchi di latte
  • 1 spicchio d'aglio
  • olio extravergine d'oliva q.b.
  • qualche foglia di basilico
  • 1 peperoncino
36

Foderare un teglia con della carta forno

La prima operazione da compiere per realizzare il couscous ai tre colori è sicuramente quella di prendere una teglia e foderarla con della carta forno, adagiandovi sopra i pomodori perini precedentemente tagliati a metà (per il verso lungo), lasciando un po' di spazio l'uno dall'altro, senza farli toccare. Una volta fatto ciò, conditeli con del sale grosso, uno spicchio d'aglio tagliato a lamelle, una piccola scorza d'arancia, del pepe nero, del timo fresco (se ne può fare anche a meno) ed irrorate il tutto con dell'olio extravergine d'oliva.

46

Tagliare le verdure

Prima di infornare la teglia a 120° per circa sessanta minuti, aggiungete ancora una manciata di zucchero di canna. Nel frattempo, tagliate un cipollotto a fettine sottili, tritate del prezzemolo, tagliate del peperoncino ad anelli e mescolate il tutto all'interno di una pirofila con le melanzane, il sale e l'olio extravergine d'oliva. Successivametne, riponete questa pirofila in frigorifero chiudendola con un coperchio adatto o, più facilmente, utilizzando della pellicola trasparente da cucina (in modo tale da lasciar marinare perfettamente il contenuto) per poi recuperarla in seguito.

Continua la lettura
56

Cuocere il couscous

Circa a metà cottura dei pomodori perini, disponete il couscous all'interno di una teglia, portate ad ebollizione circa mezzo litro d'acqua e versatela sul couscous. Dopo aver versato l'acqua, chiudete la teglia (questa volta preferibilmente con un coperchio) per circa dieci minuti, in maniera tale da dare il tempo al couscous di gonfiarsi e sciogliere sopra il burro. Adesso, all'interno di un wok, fondete un altro po' di burro dopodiché aggiungetevi le melanzane precedentemente marinate in frigo, i pomodori cotti al forno, il couscous ed i fiocchi di latte. Infine, lasciate mantecare ed insaporire il tutto per circa cinque minuti, quindi aggiungete un po' di basilico e servite a tavola. A questo punto, non mi resta che augurarvi buon appetito!

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Cucina Etnica

Come fare i peperoni ripieni con couscous

I peperoni sono uno degli ortaggi più utilizzati in cucina, non soltanto in Italia ma praticamente in tutto il mondo. Ne esistono moltissime varietà differenti, alcune delle quali anche molto piccanti, coltivate prevalentemente in Sud America. Nel nostro...
Cucina Etnica

Come preparare tre diversi tipi di fajitas messicane

Le fajitas sono piatti molto comuni nella cucina messicana. Si tratta di una ricetta semplice, ma con il gusto e i sapori che contraddistinguono la cucina di questo Paese latinoamericano. Gli ingredienti si trovano facilmente anche in Italia, nei supermercati...
Cucina Etnica

Come preparare tre salse greche con pane pita

La pita è un pane dalla forma rotonda tipico della cucina greca e mediorientale. Nell'ambito culinario ellenico, la pita viene usata soprattutto per accompagnare saporite salse a base di verdure fresche ed erbe aromatiche. Nella sua semplicità, questo...
Cucina Etnica

Come preparare un Tabuleh alle verdure

All'interno di questa guida, parleremo di cucina. Nello specifico, ci dedicheremo al tabuleh di verdure. Andremo a rispondere a questo semplice interrogativo: come si fa a preparare il tabuleh alle verdure? Vi auguro una buona lettura!Il tabuleh o tabbouleh,...
Cucina Etnica

Ricetta: cous cous con pollo e verdure

In questo articolo cercheremo di preparare insieme il cous cous con l'utilizzo del pollo e delle buonissime e utilissime, per la nostra salute, verdure. Se ne ritrova voce nelle antiche scritture di viaggiatori europei nel Magreb, che ne riportano le...
Cucina Etnica

Ricetta: cous cous di salmone e piselli

Il cous cous è uno dei cibi caratteristici del Nordafrica. Generalmente è fatto con la semola di grano duro, ma ne esistono varianti preparati con orzo, miglio, riso e anche mais. La peculiarità di questo alimento è il suo formato, ossia piccoli granellini,...
Cucina Etnica

Ricetta: cous cous agli agrumi

Alle volte abbiamo la necessita' di preparare qualche piatto molto veloce ma dal gusto raffinato, e le idee sembrerebbero scarseggiare, possiamo quindi puntare a qualcosa di veloce e pratico come ad esempio il cous cous. Il cous cous o couscous, è un...
Cucina Etnica

Ricetta: cous cous al salmone

Il cous cous è una specialità di origine nord-africana, che porta lo stesso nome dei piccolissimi chicchi di grano che la caratterizzano. Solitamente viene realizzata con carne di pollo, insaporita con verdure ed un succulento brodo speziato. Tuttavia,...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.