Ricetta: crackers senza lievito

Tramite: O2O
Difficoltà: media
18

Introduzione

A quanti di noi è capitato di voler fare uno spuntino ma non sapere mai cosa mangiare. Si finisce col pensare di mangiare troppo o troppo poco e si è indecisi su cosa prendere. Puntualmente capita di scegliere cibi poco sani come snack o merendine preconfezionate. Allora perché non preparare un qualcosa di buono e genuino che sfami senza appesantire? È questa infatti la ricetta che vogliamo mostrarvi nel corso di questa guida. Stiamo parlando dei crackers, e in particolare di quelli senza lievito. Anche se in commercio ce ne sono tantissimi di tantissime marche diverse, di certo non possono eguagliare la genuinità di quelli fatti in casa. Se non sapete come prepararli non temete, ci pensiamo noi a spiegarvi in quattro e quattr'otto come prepararli facilmente.

28

Occorrente

  • Acqua
  • Farina
  • Olio extravergine di oliva
  • Sale
38

Evitare il lievito

Preparare questa ricetta senza lievito migliorerà sicuramente le sue qualità e sarà più salutare per il nostro organismo. Il lievito infatti contiene dei funghi microscopici capaci di moltiplicarsi velocemente accrescendo la massa dell'impasto. Non sempre questo è però benefico per l'organismo. Il lievito è infatti usato solo come accelerante, per evitare di lasciar riposare l'impasto per ore intere.

48

Preparare l'impasto

Iniziamo a preparare la ricetta, inserendo in un robot da cucina, la farina e l'acqua, aggiungendola lentamente, per far si che venga assorbita perfettamente dalla farina stessa. Scegliamo acqua di bottiglia, senza mettere l'acqua di rubinetto, che in alcune zone d'Italia, contiene un'alta concentrazione calcarea, che inficia negativamente sul sapore finale.

Continua la lettura
58

Preparare le sfoglie

Dopo l'acqua versiamo l'olio extra vergine d'oliva e un pizzico di sale. Facciamo miscelare il composto per 3 o 5 minuti, ad una velocità moderata e non appena amalgamato, lo stendiamo con un mattarello, per poi tagliare delle sfoglie sottili, da ricoprire con un canovaccio in cotone, appena inumidito. Lasciamolo a riposo per 30 minuti.

68

Cuocere i crackers

Trascorso tale tempo di riposo, prendiamo le sfoglie e le passiamo nell'impastatrice appoggiandole su di un piano di legno infarinato e cominciando a dargli la forma. Bucherelliamoli con uno stuzzicadenti in superficie, spennelliamoli servendoci dell'olio extra vergine d'oliva e li adagiamo sopra una placca rivestita di carta da forno. Adesso possiamo inserirli nel forno per 12 minuti, precedentemente riscaldato a 190° gradi. Durante il tempo di cottura, controlliamo che la superficie dei crackers assume la colorazione dorata, onde evitare che si possano bruciare. A fine cottura decoriamoli con dei granelli di sale semi-grosso, ma senza esagerare.

78

Guarda il video

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Pizze e Focacce

Alternative al pane senza lievito

Il lievito è pressoché ovunque nei prodotti da forno. Chi soffre di intolleranza o ipersensibilità alle sostanze fermentate o, semplicemente, desidera un ventre piatto, dovrà condurre un regime alimentare che preveda una sensibile riduzione del consumo...
Pizze e Focacce

Ricetta: pizzette alla parmigiana senza lievito

La pizza è un alimento amato da tutti. La pizza si può farcire come più ci piace, e se amiamo assaporare diversi sapori possiamo anche preparare un formato più piccolo: le classiche pizzette. Queste si consumano in un battibaleno, sono l'ideali per...
Pizze e Focacce

Focaccia senza lievito morbida e profumata

Il lievito è un ingrediente che non tutti tollerano, in quanto può risultare piuttosto difficile da digerire in molti casi. È bene sapere, comunque, che non è per forza necessario inserire il lievito all'interno di diverse ricette, ma è possibile...
Pizze e Focacce

Preparazione lievito madre per focaccia

La focaccia, con la sua bontà e la sua leggerezza, è un piatto semplice da preparare, ma che soddisfa i palati di grandi e piccini. Qualsiasi sia la variante da voi scelta, usare il lievito madre al posto del lievito di birra vi darà dei risultati...
Pizze e Focacce

Come preparare la pizza con il lievito madre

La pizza è uno dei piatti simbolo dell'Italia. È molto gradita da grandi e piccini, sia consumata calda che fredda. Sicuramente la più gustosa è quella cotta in forno a legna, ma anche cucinandola nel forno di casa possiamo ottenere un'ottima pizza....
Pizze e Focacce

3 ricette senza lievito: come preparare gli impasti

Ecco una nuova guida, che vuole proporre a tutti i nostri cari lettori e lettrici, una serie di ricette ed in particolar modo 3, attraverso il cui aiuto poter realizzare in cucina, delle pietanze senza l'utilizzo del lievito.Non tutte le persone hanno...
Pizze e Focacce

Come preparare delle pizze fritte con lievito istantaneo

La pizza è uno dei piatti principali della cucina italiana. Nasce nel lontano XIX secolo a Napoli ma nel corso degli anni ha avuto una diffusione fino a toccare anche le parti più remote del pianeta. È infatti quasi impossibile recarsi in una qualsiasi...
Pizze e Focacce

Come conservare il lievito naturale

Il lievito naturale, o lievito madre, è un impasto molto particolare, in quanto vivo. La sua composizione non comprende solamente acqua e farina. Invece, vede l'impiego di lieviti e batteri lattici che consentono al lievito naturale di fermentare. La...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.