Ricetta: crespelle alla siciliana

tramite: O2O
Difficoltà: media
15

Introduzione

Che la cucina siciliana sia una delle migliori non solo in Italia, ma addirittura nel mondo, è cosa risaputa: ogni volta, però, continuano a sorprenderci i piatti tipici di quest'isola, dei piatti tanto umili quanto estremamente gustosi. È incredibile pensare, infatti, come i nostri nonni, e i loro nonni prima di loro, siano stati in grado di ideare delle pietanze dal sapore eccezionale, potendo contare su pochi ed economici ingredienti. È questo il caso delle crespelle alla siciliana, delle deliziose frittate (senza uova) salate a base di ingredienti del luogo, come le acciughe salate: è possibile assaggiarle in ogni rosticceria siciliana, ed hanno un costo estremamente contenuto, ma è possibile altresì prepararle a casa in semplicità, seguendo i passaggi di questa ricetta.

25

Occorrente

  • 250 gr di farina
  • 1 cucchiaino di sale
  • 1 cucchiaino di zucchero
  • 250 gr di acqua
  • Mezzo cubetto di lievito di birra
  • 4 acciughe sotto sale
  • Olio di arachidi
35

Preparare la pastella

L'impasto delle crespelle alla siciliana è una semplice pastella, quasi del tutto identica a quella base che usiamo per prepare le crepes, sia dolci che salate. Versiamo la farina setacciata in una ciotola e uniamo sale e zucchero, mescolando e unendo frattanto l'acqua calda, molto lentamente: se usiamo il lievito disidratato, possiamo unirlo direttamente alla farina, se invece usiamo quello fresco, possiamo scioglierlo nella stessa acqua calda che utilizziamo per l'impasto. Fatto questo, avremo ottenuto una pastella molto liquida (è indispensabile che non ci siano grumi, quindi mescoliamo con cura): copriamola con un canovaccio e lasciamola lievitare.

45

Preparare le crespelle

Prendiamo le acciughe salate, togliamo la lisca (qualora l'abbiano) e sciaquiamole sotto acqua fredda corrente: fatto questo, asciughiamole e riduciamole a tocchetti non troppo piccoli. Riprendiamo la pastella e aggiungiamo le acciughe: frattanto, iniziamo a mettere sul fuoco una padella dai bordi alti riempita d'olio, e aspettiamo che esso diventi ben caldo.

Continua la lettura
55

Cuocerle

A questo punto, non ci resta che cuocere le crespelle: possiamo prendere la pastella aiutandoci con un cucchiaio, ma la tradizione prevede che le crespelle debbano essere plasmate a mano, dopo aver lubrificato le dita con olio o acqua per evitare che la pastella si attacchi. Tuffiamo le crespelle in olio bollente, lasciandone in padella solo poche per volte (tre o quattro), evitando così che si attacchino tra loro. Una volta che saranno ben dorate, solleviamole con l'aiuto di una schiumarola e lasciamole asciugare su carta assorbente: il segreto per una cottura perfetta è cuocere tutte le crespelle (finché la pastella non finisce, quindi), e poi rituffarle in olio bollente, partendo da quelle che si è fritte per prima.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Primi Piatti

Ricetta: crespelle vegetariane

Le crespelle sono davvero deliziose, cucinate sia in variante dolce che in quella salata. Questo delizioso piatto, anche se per molti può sembrare complicato, è davvero semplice ed economico da preparare, anche per i cuochi meno esperti ai fornelli....
Primi Piatti

Ricetta: crespelle con cicoria e pancetta

Una ricetta molto particolare, ma abbastanza semplice da preparare sono le crespelle con cicoria e pancetta. Sono adatte soprattutto per le serate in cui avete amici a cena e non avete molto tempo per preparare varie pietanze. Se ci sono bambini, questo...
Primi Piatti

Ricetta: tortino di crespelle al forno

Le crespelle, note comunemente col nome "crepes", sono delle cialde di forma rotonda. Vengono ricavate da un impasto a base di uova, cotto poi su una piastra apposita che conferisce loro la forma sferica. Si possono farcire in diversi modi e si possono...
Primi Piatti

Ricetta: rotolo di crespelle al prosciutto

Le crespelle sono un piatto tipico francese che si può preparare sia nella variante dolce che in quella salata. Le crêpes presentano una composizione abbastanza neutra infatti. A seconda della farcitura che si sceglie, si possono preparare delle ricette...
Primi Piatti

Ricetta: fregola con pesto alla siciliana e speck

Quando dovete preparare un pranzo speciale, la soluzione ideale è quella di scegliere delle ricette originali. Il primo è senza alcuni dubbio fondamentale e dovete selezionarlo sempre con attenzione. La soluzione ideale per stupire i ospiti è di fare...
Primi Piatti

Ricetta: crespelle ripiene di carne

Preparare un primo piatto che non sia la solita pasta molto spesso, può risultare difficoltoso. Esistono tuttavia delle differenti ricette in grado di soddisfare il palato dei più pretenziosi e dei più golosi in cucina. Una delle ricette più golose...
Primi Piatti

Ricetta: pasta alla siciliana

La pasta alla siciliana è un tipico primo piatto a base di pomodoro, formaggio e melanzane. Ovviamente queste ultime sono l'ingrediente principale che nella ricetta della pasta alla siciliana non deve mai mancare. Questa ricetta si consuma in particolar...
Primi Piatti

Ricetta: crespelle alle verdure

Le crespelle alle verdure sono un'idea gustosa, carina e facile da preparare. Se vi trovate impreparati con improvvisi ospiti a cena, oppure avete voglia di qualcosa di originale e diverso per i vostri pasti, le crespelle alle verdure possono essere davvero...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.