Ricetta: crostata con crema di mandorle e amarene

tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

Ci dedicheremo, nei tre passi che comporranno la nostra guida, alla preparazione di un dolce davvero squisito. Come avrete già compreso leggendovi il titolo della nostra guida, ora andremo a indicarvi tutti i passaggi per la preparazione di una crostata con amarene e crema di mandorle. Sono sicuro che essa sarà una ricetta che vi soddisferà. Gli ingredienti che vi serviranno potrete facilmente trovarli nell'apposito riquadro. Ora possiamo incominciare.

26

Occorrente

  • Mandorle
  • Amarene
  • Uova
  • Farina 00
  • Burro
  • Zucchero a velo
36

La preparazione della pasta frolla

Prima di tutto, l'elemento primario che dovrete immediatamente prendere in considerazione sarà la preparazione della pasta frolla. Per questo obiettivo, dovrete prendere della farina, del burro, un uovo, un po' di lievito e zucchero, e proseguite andando, tramite un mixer a lavorare bene per amalgamare le varie componenti tra di loro. Lavorate bene l'impasto e, una volta che avrete compiuto anche questo passaggio, potrete concentrarvi su altri aspetti, in quanto dovrete far riposare la pasta frolla dentro il frigo, per una trentina di minuti. Un particolare importante, è quello di porre della pellicola nel contenitore della pasta frolla, in modo da proteggerla.

46

La lavorazione delle mandorle

Ora, avrete bisogno di una componente fondamentale della ricetta, che sono le mandorle. Dovrete lavorarle utilizzando il mixer per poter riuscire a ottenere una buona tritatura. Unirete successivamente le mandorle finemente tritate con dello zucchero a velo. Per ottenere un buon legame, servitevi dell'uovo e impastate lentamente, fino a raggiungere un composto che sia il più possibile omogeneo.
Ora prendete una teglia, e servitevi del burro per imburrarla e ricopritela con della carta da forno. Dovrete riprendere nuovamente la pasta frolla e stenderla all'interno dello stampo, in maniera rapida. Per velocizzare il procedimento, potreste utilizzare un mattarello, che vi aiuterà a spianare bene.

Continua la lettura
56

La cottura

Ora potrete concentrarvi sulle amarene, che andranno tagliate, dividendole. Poggiatele successivamente sulla pasta di mandorle in maniera ordinata, senza raggrupparle eccessivamente su una zona lasciando sguarnite delle altre. Omogeneizzate la distribuzione. Stendete dello zucchero a velo sopra e versate l'impasto della pasta di mandorle
La cottura dovrà avenire in forno, a una temperatura di 170 gradi per mezz'ora o poco più.
In ultima analisi, vi consiglio degli approfondimenti su questo tema, in maniera tale che possiate avere delle indicazioni ulteriori, che potrebbero esservi utili.

66

Consigli

Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Dolci

Come preparare la crostata con ricotta e amarene

La crostata di ricotta e amarene è un goloso dessert da preparare in occasioni speciali. Trattasi di una base di pasta frolla farcito con una soffice crema alla ricotta, arricchita con amarene sciroppate intere. E’ ottima da gustare assieme ai vini...
Dolci

Ricetta: crostata con farina di mandorle

La crostata è un dolce tipico della pasticceria italiana, dalla frolla friabile e dal goloso ripieno alla crema di nocciole, al cioccolato, alla ricotta oppure alla marmellata di frutta. La ricetta che ti propongo prevede l'uso della farina di mandorle....
Dolci

Ricetta: torta alla crema di amarene

La torta alla crema di amarene è un dolce goloso e molto veloce da preparare, oltre che molto semplice, (infatti non richiede particolari abilità in cucina). Questa torta, è perfetta per una merenda davvero gustosa oppure come dessert per cene con...
Dolci

Ricetta: crostata di marmellata e mandorle

Ecco una rivisitazione della classica ricetta della crostata alla marmellata, arricchita con le mandorle, che conferirà quel tocco di innovazione alla vostra ricetta più consueta. Per fare una buona crostata serve una buona frolla. Se non volete realizzarla...
Dolci

Ricetta: crostata albicocche e mandorle

Per un risveglio dolce e profumato, o per una merenda golosa, perché non lasciarci tentare da un dolce intramontabile come la crostata? Una ricetta classica, perfetta per evocare i sentori dell'infanzia. Per una crostata delicata e fresca, scegliamo...
Dolci

Ricetta: crostata al pistacchio con noci e mandorle

Preparare un dolce è sicuramente abbastanza difficoltoso per chi non ha una certa esperienza con le varie ricette di torte, crostate e dolcetti vari. Molte sono le varianti di dolci da poter preparare in casa attraverso l'utilizzo di moltissime creme...
Dolci

Ricetta: cannoli ripieni con crema di amarene

I cannoli sono un dolce tipico siciliano. I cannoli tradizionali prevedono una farcitura a base di ricotta. Tuttavia nel tempo sono nate tantissime varianti di cannolo, esistono, infatti, quelli al cioccolato, quelli alla crema pasticcera, quelli al pistacchio...
Dolci

Ricetta: crostata alle mandorle e noci

Le crostate, delizia per grandi e piccini, sono squisite torte di pasta frolla conosciute principalmente per il loro ripieno di marmellate, frutta fresca o confettura. Fra le ricette regalateci dalla tradizione alpina d’Italia, c’è però anche la...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.