Ricetta del formaggio paneer indiano

Di:
tramite: O2O
Difficoltà: media
17

Introduzione

Il paneer è un formaggio tipico indiano: rientra nella categoria dei formaggi freschi e si presenta con un impasto molle. A differenza degli altri formaggi, questo non viene prodotto con il caglio di origine animale, e di conseguenza si tratta di un formaggio adatta per chi segue una dieta vegetariana. Bisogna tener conto che si tratta di un formaggio e durante la preparazione di tale ricetta se si vuole si può scegliere di non metterne, in base ai propri gusti. Nella seguente guida, passo dopo passo, vi illustreremo la ricetta del formaggio paneer indiano.

27

Occorrente

  • 1 litro di latte
  • 1 yogurt magro (125 grammi)
  • gocce di succo di limone
  • 1 cucchiaino di sale
37

Portare a bollore il latte

Versiamo un litro di latte in una pentola e poniamola sul fuoco. Appena il latte arriva al primo bollore, abbassiamo il fuoco e aggiungiamo un cucchiaino di sale. Facciamo incorporare al latte lo yogurt, un cucchiaio alla volta, mescolando bene. Il latte comincerà piano, piano ad addensarsi, formando dei grumi. Per facilitare il processo di solidificazione, aggiungiamo alcune gocce di succo di limone, sempre continuando a mescolare. Una volta che si saranno formati i fiocchi di latte, spegnere il fuoco e lasciare il tutto a riposare per almeno dieci minuti.

47

Far riposare il latte

Passato il tempo utile, bisogna versare il latte cagliata nello scolapasta rivestito con un canovaccio: chiudete il canovaccio e strizzato per bene e lasciatelo riposare per almeno tre ore. Durante il suo riposo aggiungete di sopra un peso per facilitare l'eliminazione del lattiero rimasto, in modo tale da ottenere un impasto del formaggio che sia più denso. Una volta fatto riposare potete estrarre il formaggio dal canovaccio ed è pronto.

Continua la lettura
57

Aggiungere spezie ed erbe

Nel preparare il paneer, potremmo insaporirlo aggiungendo altri ingredienti, ad esempio spezie o erbe. Se le erbe sono secche, avremo l'accortezza di lasciarle a mollo in acqua fredda per farle rinvenire, se invece sono fresche potremo utilizzarle direttamente, dopo averle triturate. Per preparare un paneer alle erbe, o alle spezie preferite, una volta che i fiocchi di latte sono stati versati nel colapasta, andremo ad aggiungere gli aromi scelti, mescolandoli al composto. Se il paneer non è consumato subito, può essere conservato riponendolo per tre o quattro giorni in frigorifero, in un contenitore riempito con il latticello. Questo formaggio può essere consumato come formaggio fresco condito con olio extravergine di oliva, oppure disposto sul pane e fatto cucinare alla piastra o in griglia, oppure consumato come ingrediente per altre preparazioni, sostituendo eventuali altri formaggi.

67

Guarda il video

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Cucina Etnica

Chutney indiano alla menta

La cucina asiatica è tradizionalmente ricca di sapori e di spezie. Il chutney è una specialità indiana dal gusto agrodolce e piccante. Si prepara con frutta oppure verdura fresche. A queste si aggiungono erbe aromatiche locali, pimento e zucchero di...
Cucina Etnica

Ricetta del pollo tikka masala indiano

La cucina indiana è conosciuta ed apprezzata per il largo impiego di spezie e salse, che consentono di arricchire e rendere più saporiti non solo i piatti di carne ma anche quelli a base di verdure e legumi. Una delle specialità più gustose è il...
Cucina Etnica

Come preparare il dahl indiano

Il dahl è una portata ideale per chi ama la cucina etnica ed è alla ricerca di sapori e gusti sempre nuovi. Si tratta di un piatto indiano a base di lenticchie, ingrediente molto diffuso e presente in India in numerose varietà. Per questa ricetta risultano...
Cucina Etnica

Come organizzare una cena in stile indiano

Lo stile indiano è uno stile molto caratteristico e colorato, con rifiniture ricercate e profumi e aromi molto speziati. La cucina infatti tratta spesso di sapori e aromi particolari ai quali la cucina italiana non ci ha abituati e che quindi non a tutti...
Cucina Etnica

Come fare un perfetto chapati indiano

Il chapati è il pane tipico dell'India. È un pane integrale e privo di lievito, perfetto per chi ha qualche intolleranza. Si presenta in sfoglie sottili e rotonde, cotte nella "tawa": la caratteristica padella di ferro indiana. Di facile e veloce preparazione,...
Cucina Etnica

Come fare il dolce al cocco indiano

Ecco come preparare e confezionare dei dolcetti al cocco indiano, un cibo dolce detto anche "burfi" in lingua Indi: questo vocabolo significa "neve" e sta a far capire quale sarà l'aspetto di questo piatto tipico della cucina indiana. La ricetta che...
Cucina Etnica

Come preparare il gelato indiano

In cucina vengono preparate molte pietanze squisite. Tra dolci e salati ci si può sbizzarrire. Per esempio per colazione potete preparare una bella tazza di latte accompagnato ad un buon cornetto al cioccolato. Il pranzo prevedede la preparazione di...
Cucina Etnica

Come preparare un perfetto chapati indiano

Il chapati è un tipico pane indiano che iniziamo a conoscere anche qui grazie alle comunità provenienti dall'estero e ancora legate alle loro tradizioni. È un pane molto semplice da preparare, che richiede soltano la farina, l'acqua e il sale. Non...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.