Ricetta di baci di dama con mandorle e pistacchi

tramite: O2O
Difficoltà: facile
17

Introduzione

La stragrande maggioranza degli individui adorano i prodotti dolciari, ma il loro consumo non deve risultare eccessivo. I dolci vanno comunque mangiati ogni tanto, soprattutto quelli che vengono preparati in casa. Si possono infatti eliminare degli ingredienti calorici e dannosi per l'organismo umano, come il latte o le uova. Tutto questo è possibile anche senza intaccare la bontà del piatto da gustare. Nel seguente tutorial di cucina, vediamo un dessert tipico del Piemontet. Qui di seguito verrà spiegata la ricetta dei baci di dama con mandorle e pistacchi.

27

Occorrente

  • 250 gr di mandorle
  • 150 gr di zucchero semolato
  • 25 gr di miele di mandorlo
  • 60 gr di pasta di pistacchio di Bronte
  • 1 albume d'uovo
  • Granella di pistacchio (q.b.)
  • Farina di pistacchio (q.b.)
  • Crema alle nocciole (q.b.)
37

Realizzare il composto a base di mandorle

La preparazione dei baci di dama con mandorle e pistacchi risulta talmente semplice che può farla anche chi non ha tanta dimestichezza in cucina. La fase iniziale della realizzazione prevede la tritatura delle mandorle, una volta pelate e dopo averle ricoperte di zucchero semolato. Il miscuglio ottenuto andrà inserito all'interno di una terrina, dove aggiungere ulteriori tre ingredienti. Precisamente si tratta del miele di mandorlo, dell'albume e della pasta di pistacchio di Bronte. Amalgamando perfettamente il tutto con un mixer, il composto ricavato diventerà totalmente uniforme.

47

Creare i baci di dama e suddividerli in due teglie da forno

Mettere un foglio di carta forno sopra due teglie. Ritagliare il composto omogeneo e realizzare trenta porzioni. Ciascuna di esse andrà lavorata a mano e trasformata in una piccola circonferenza. La metà di ogni cerchio dovrà venire ricoperta per metà dalla granella di pistacchio e dalla farina di pistacchio nella parte restante. I trenta baci di dama vanno suddivisi nelle teglie adoperate e distanziate a sufficienza. Ricoprire le circonferenze di carta forno e farle riposare per almeno 10 ore, senza collocarle nel forno spento. In questo modo, i baci di dama non perderanno la loro forma e non diventeranno sodi all'interno.

Continua la lettura
57

Eseguire la cottura ed aggiungere la crema di nocciole

Quando i futuri baci di dama con mandorle e pistacchi si asciugano, preriscaldare il forno ad una temperatura di 180°C. Posizionare singolarmente le due teglie nell'elettrodomestico bollente e lasciare cuocere entrambe per 8-9 minuti. Terminata la cottura dei seguenti dolci, farli diventare totalmente freddi. Per unire due biscotti, spalmare della crema di nocciole acquistata o fatta in casa. Quest'ultima non viene gradita? I baci di dama con mandorle e pistacchi si possono mangiare "a secco". Se avanzano, la conservazione andrà fatta dentro un barattolo in vetro a chiusura ermetica. In questo caso, la ricetta va consumata entro 7 giorni.

67

Guarda il video

77

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Adoperare le mandorle già pelate.
  • Non cuocere i biscotti per oltre 9 minuti.
  • Distanziare i baci di dama all'interno delle teglie da forno.
  • Conservare i baci di dama avanzati in un barattolo di vetro chiuso e per massimo 1 settimana.
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Dolci

Ricetta di baci di dama con le nocciole

I baci di dama sono dei deliziosi dolcetti d'origine piemontese, amati e conosciuti ormai in tutta Italia. La ricetta tradizionale prevede l'utilizzo delle mandorle, ma oggigiorno possiamo applicare tante varianti. Sono numerosissime le ricette alternative...
Dolci

Ricetta: baci di dama al cocco

I baci di dama sono dolcetti tipici di origine piemontese: particolari nella forma e invitanti nel gusto, sono costituiti da 2 semisfere alla nocciola unite dalla crema al cioccolato. Perfetti da servire come sfizioso dessert al termine di una cena, o...
Dolci

Come preparare i baci di dama alla marmellata

I baci di dama sono biscotti vagamente simili ad una bocca. La ricetta originale piemontese risale ad un secolo fa e prevede un ripieno di golosa crema al cioccolato. Tuttavia, ne esistono numerose varianti come quella alla marmellata, alla crema bianca...
Dolci

Baci di dama con farina di mais

Chi non conosce i baci di dama? Questi deliziosi dolcetti non richiedono una presentazione, in quanto sono assolutamente popolari in Italia, soprattutto in Piemonte. Oggigiorno, è possibile realizzarli con delle particolari varianti, rispetto alla ricetta...
Dolci

Come preparare i Baci di dama

I baci di dama sono dei dolcetti originari del Piemonte, e più precisamente della città di Tortona dove nacquero un secolo fa.Essi sono formati da due friabili biscottini di forma circolare uniti tra loro dal cioccolato fondente. Li potrete preparare...
Dolci

Come preparare i baci di dama vegan

I baci di dama, sono dei piccoli dolci avente un'origine piemontese. Essi prendono questo nome dal loro aspetto bombato, che richiama l'aspetto delle labbra chiuse. Oramai famosi anche nel resto d'Italia, essi prevedono nella ricetta originale l'utilizzo...
Dolci

Come preparare i baci di dama alle nocciole

I baci di dama sono dei dolci che prendono le proprie origini dal Piemonte, e hanno questo particolare appellativo proprio per la loro forma. Infatti sono costituiti da due piccoli biscotti rotondi attaccati al centro da una crema alle nocciole. Ricordano...
Dolci

Ricetta: biscotti al miele con mandorle e pistacchi

I biscotti sono delle leccornie a cui nessuno sa rinunciare. Paragonati a quelli venduti nei negozi, i biscotti fatti in casa risultano sempre migliori. Infatti, sono talmente squisiti che una volta sfornati finiscono subito! Oltretutto, sono dei piccoli...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.