Ricetta di pupi fritti con conserva di pomodori e peperoncino

Tramite: O2O
Difficoltà: media
17

Introduzione

I pupi fritti sono meglio conosciuti da tutti come panzerotti o calzoni e sono delle frittelle di pasta lievitata che si possono farcire in tantissimi modi diversi. I pupi sono diffusi in tutto il Sud Italia, ma i migliori sono indubbiamente i campani e i pugliesi. Se non potete recarvi in queste splendide regioni italiane per gustare questo piatto tipico locale, perché allora, non far arrivare direttamente i pupi a casa vostra? Basterà un po' di volontà e una buona dose di appetito, perché, come si dice, prima viene la fatica e poi il gusto. E allora, forza, rimbocchiamoci le maniche e iniziamo a preparare la ricetta dei pupi fritti farciti con conserva di pomodori e peperoncino fresco.

27

Occorrente

  • Per l'impasto di circa 20 pupi : 500 gr farina 00 - 500 gr farina Manitoba - 7 gr di lievito di birra secco - 1 cucchiaio di olio d'oliva - 1 cucchiaino di zucchero - 20 gr di sale grosso - 550 gr di acqua tiepida - Per la conserva di pomodori e peperoncino : 200 gr di passata di pomodoro - 1 cucchiaino di conserva - 1 o 2 peperoncini freschi - sale q.b. Per friggere : olio di semi di girasole
37

Preparazione della pasta

Per prima cosa mescolate in una ciotola la farina doppio 0 e la farina Manitoba. Questa farina, per chi non la conoscesse, è una farina di grano tenero originaria del Canada, della provincia di Manitoba appunto, da cui prende il nome. È particolarmente adatta alla produzione di focacce, varie tipologie di pane e prodotti dolciari in genere grazie, soprattutto, alla sua elasticità. Detto ciò, prendiamo le nostre due farine e amalgamiamole insieme. Una volta fatto sarà il momento di sciogliere il lievito di birra in poca acqua tiepida (la dose di acqua che utilizzerete in questa fase va sottratta dal quantitativo totale di acqua necessaria alla ricetta). Quando il lievito sarà completamente sciolto aggiungete lo zucchero al composto e unite il tutto alle due farine. Nella restante acqua, sempre tiepida, fate sciogliere il sale grosso, poi versate il liquido a filo sul composto di farine ed iniziate ad impastare. Per le più audaci, vi consiglio di usare le mani. A metà impastatura aggiungete, sempre a filo, il cucchiaio di olio d'oliva e continuate a lavorare la pasta in maniera energica. Più il vostro movimento sarà forte più l'impasto risulterà liscio e morbido. Per chi non volesse "sporcarsi" le mani o non avesse troppo tempo da dedicare a questa ricetta, è possibile anche usare la macchina impastatrice a una velocità media.

47

Creazione dei pupi

A questo punto non ci resta che dividere il nostro impasto ben lavorato in circa 20 palline di 70/80 gr l'una. Se non volete andare ad occhio ed essere davvero precise potete tranquillamente aiutarvi con una bilancia da cucina. Riponete, quindi, le vostre palline su una teglia, precedentemente coperta da carta forno e copritele con un canavaccio per favorirne la lievitazione. Adesso lasciatele "crescere" per circa due ore, finché non diventeranno circa il doppio della dimensione originale. Non abbiate fretta, questo passaggio è fondamentale per la riuscita del vostro piatto.

Continua la lettura
57

Preparazione del ripieno

Considerando il lungo periodo di lievitazione dei pupi, ora avete tutto il tempo per preparare un gustoso ripieno. Come vi dicevo all'inizio, queste frittelle si sposano benissimo con tantissime tipologie di farcitura, ma io preferisco qualcosa di semplice e poco elaborato, proprio per esaltare la genuinità del piatto. E allora partiamo! In un pentolino versate la passata di pomodoro e aggiungete ad essa un cucchiaino di conserva che darà al vostro sugo un sapore più deciso. Cuocete a fiamma bassa il vostro sugo e non dimenticate di mescolarlo bene per tutto il tempo di cottura. Una volta raggiunto il bollore, lasciate ristringere un paio di minuti, poi, a fuoco spento, salate a piacere e sbriciolateci dentro uno o due peperoncini secchi. La dose in questo caso è assolutamente personale.

67

Farcitura e frittura dei pupi

A questo punto, prendete le vostre palline perfettamente lievitate e con l'aiuto di un mattarello stendete la pasta di ognuna formando dei cerchi di circa 20 cm l'uno. Ponete, quindi al centro, un generoso cucchiaio di conserva e ripiegate l'impasto a forma di mezzaluna, facendo molta attenzione a chiudere bene i bordi, sigillandoli con l'aiuto di una forchetta, per evitare la fuoriuscita del ripieno in cottura. E ora finalmente è arrivato il momento di friggere! In una pentola di media larghezza, fate scaldare l'olio di semi fino alla giusta temperatura. Una volta ben caldo immergete 4 o 5 pupi alla volta in olio bollente girandoli da entrambi i lati. Quando saranno dorati da ambo le parti saranno pronti. Fateli scolare per qualche minuto su carta assorbente e serviteli subito! Non vi dò nessun consiglio sull'impiattamento, perché sono sicura che i vostri pupi fritti saranno in grado di presentarsi da soli grazie alla loro BONTA'!

77

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Se non si trova la farina Manitoba si può usare farina 0 - Per la frittura è possibile usare anche olio di arachidi - A chi piace si può aggiungere un pizzico di origano alla conserva di pomodoro e peperoncino - Per chi non ama troppo il piccante è possibile sostituire il peperoncino fresco con quello in polvere, il risultato sarà sicuramente meno HOT!
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Antipasti

Ricetta: gamberi fritti al sesamo

Ora andremo a occuparci di cucina, e lo faremo trattando la preparazione in pochi passi di una ricetta davvero ottima: gamberi fritti al sesamo. La guida vi accompagnerà lungo tutti i passaggi della preparazione, cercando di semplificare il più possibile...
Antipasti

Ricetta: olio al peperoncino

In questo tutorial di oggi vi spieghiamo la ricetta olio al peperoncino. Esso è uno dei molto prodotti tipici italiani, specialmente utilizzati nella regione Calabria, dove è una terra che ormai cresce il peperoncino piccante famosissimo. Questo alimento...
Antipasti

Ricetta: frittata vegana con cipolle e pomodori

Solitamente la frittata di uova è vegetariana, perché si accompagna in modo fantastico alle verdure. Ma per chi rispetta lo stile vegano, in cucina si può preparare una frittata tutta green. La ricetta descritta qui di seguito non presenta infatti...
Antipasti

Ricetta: pomodori caramellati al forno

Una ricetta molto semplice da preparare sono i pomodori caramellati al forno. Questa ricetta può fungere sia da antipasto che da contorno a seconda del tipo di pranzo o cena che dovete preparare. Ha il vantaggio di adattarsi perfettamente a qualsiasi...
Antipasti

Ricetta: insalata di ceci e pomodori

La ricetta dell'insalata di ceci e pomodori è un piatto ideale per chi ha abbracciato un'alimentazione vegetariana e per chi ha a cuore la sua salute e vuole perdere qualche chilo. È un piatto fresco ed estivo, perfetto per un pranzo conviviale con...
Antipasti

Ricetta: pomodori ripieni di uova e acciughe

Con l'arrivo della bella stagione, diamo libero sfogo alla fantasia per preparare dei piatti gustosi ma leggeri al punto giusto. Che dire dei pomodori! Non c'è ricetta estiva che non preveda questo versatile ortaggio che, oltre ad insaporire il contesto,...
Antipasti

Come fare la conserva di pomodoro

Il pomodoro senza dubbio è l'ortaggio più usato nella cucina italiana. Le massaie si divertono a trasformarlo in vari modi: passate, pelati, estratto, ecc. Per poterne magari usufruire durante la stagione invernale. La conserva di pomodoro è un'usanza...
Antipasti

Ricetta: crumble salato con ricotta, tartufo e pomodori secchi

Il crumble salato con ricotta, tartufo e pomodori secchi è una ricetta molto particolare e allo stesso tempo composta da ingredienti molto semplici. Il crumble salato è un piatto che può essere servito sia come antipasto che come piatto unico, visto...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.