Ricetta: dorayaki con crema di mirtilli

tramite: O2O
Difficoltà: media
17

Introduzione

In nome dorayaki ci fa subito capire che non stiamo parlando di una ricetta della nostra tradizione. Infatti si tratta di un dolce proveniente dal lontano Giappone. Appaiono spesso in alcuni cartoni animati giapponesi, trasmessi anche in Italia. L'aspetto dei dorayaki è molto simile a quello dei pancakes ed il sapore ricorda quello del nostro pan di Spagna. La cottura dei dorayaki si fa in padella e si preparano per la colazione o per la merenda. La ricetta originale prevede una salsa dolce di accompagnamento a base di fagioli rossi, chiamata anko. In questa guida invece farciremo i dorayaki con una crema di mirtilli che li rende altrettanto gustosi.

27

Occorrente

  • Doroyaki: 2 uova, 50 g di zucchero, 100 g di farina 00, 1 cucchiaino di miele, 1 cucchiaino di lievito per dolci, 2 cucchiai di acqua
  • Crema di mirtilli: 200 g di mirtilli, 125 g di acqua, 150 g di zucchero, 1 pizzico di vaniglia
37

Una volta pesati tutti gli ingredienti necessari possiamo preparare l'impasto dei dorayaki. Le quantità indicate nella guida bastano per circa 8 dorayaki. In una ciotola capiente mettiamo le uova intere e lo zucchero. Con una frusta mescoliamo il tutto. In alternativa possiamo anche utilizzare una frusta elettrica. Il risultato deve essere un composto omogeneo, fluido e privo di grumi. Successivamente aggiungiamo il miele. In un'altra ciotola sciogliamo il levito in acqua, poi uniamolo al composto. Mescoliamo di nuovo e lasciamo il composto dei dorayaki in frigorifero per circa 30 minuti. Nel frattempo occupiamoci della crema di mirtilli.

47

Si consiglia sempre l'utilizzo di frutta fresca. In questo caso però, trattandosi di mirtilli, possiamo usare anche quelli congelati. Mettiamo una piccola pentola con l'acqua sul fuoco. Quando questa bolle aggiungiamo lo zucchero. Mescoliamo di continuo per favorire lo scioglimento dello zucchero e per evitare che si attacchi al fondo della pentola. Appena questo si scioglie lasciamolo cuocere ancora. Mescoliamo di tanto in tanto aspettando che il composto si riduca almeno della metà, diventando uno sciroppo. Nel frattempo passiamo nel mixer i mirtilli. Successivamente aggiungiamo i mirtilli allo sciroppo appena preparato e mettiamo la crema da parte. Torniamo alla preparazione dei dorayaki.

Continua la lettura
57

Mentre scaldiamo una padella, rigorosamente antiaderente, sul fuoco, togliamo il composto dei dorayaki dal frigorifero. Appena la padella è calda versiamoci sopra delle cucchiaiate di impasto. Appena sulla superficie dei dorayaki appaiono delle bollicine, giriamoli sotto sopra. Aspettiamo almeno 30 secondi e poi togliamo i dorayaki dalla padella e disponiamoli su un piatto, anche uno sopra l'altro. Adesso prendiamo un dorayaki e spalmiamo su un lato la crema di mirtilli. Richiudiamo con un altro dorayaki e assaggiamo il dolce preparato con le nostre mani.

67

Guarda il video

77

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Attenzione alla cottura dei doroyaki, seguiamo alla lettera le indicazioni
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Cucina Etnica

Come fare la crema di sesamo in casa

La crema di sesamo è una salsa speciale tipica della zona asiatica. Viene utilizzata per la preparazione di piatti tipici, come l'hummus. Oppure si può spalmare semplicemente su diversi tipi di alimenti. Si tratta di una ricetta gustosa e altamente...
Cucina Etnica

Come preparare la crema al blue cheese

Il Blue Cheese è un formaggio erborinato, che è ha origini in una contea della Gran Bretagna, chiamata Dorset. Questo prodotto presenta un sapore abbastanza particolare e deciso. In questa ricetta vedremo come utilizzarlo per realizzare una deliziosa...
Cucina Etnica

5 ricette dal sapore etnico per stupire gli amici

La cucina etnica ha fatto capolino nel mondo Occidentale, riscuotendo un grande successo grazie alla varietà di profumi, sapori e colori. La preparazione dei piatti etnici è, molto spesso, legata alla miscela di spezie variegate, affascinanti all'aspetto...
Cucina Etnica

Come fare la crema di piselli alla paprica

Tra i piatti a basso contenuto calorico si è soliti menzionare creme e zuppe a base di legumi e cereali. Non a caso viene proposta qui di seguito una ricetta che vede la presenza di entrambi gli alimenti. Essi sono i piselli in rappresentanza dei legumi...
Cucina Etnica

Gamberi al vapore con crema di carote e zenzero

La cottura al vapore permette di mantenere il sapore degli alimenti ed è inoltre piuttosto rapida. Il principio fondamentale è il vapore, che rende la consistenza degli alimenti maggiormente compatta e non vi è in oltre dispersione di sapori. Questa...
Cucina Etnica

Ricetta dell'hummus

L'hummus è una deliziosa crema di ceci e semi di sesamo color ocra originaria dei paesi del Medio Oriente; essa può essere servita come antipasto o durante un aperitivo insieme a focacce di pane azzimo, oppure spalmata all'interno della pita (il tipico...
Cucina Etnica

Ricetta: patate alla Huancaina

La cucina peruviana, come quella dei Paesi sudamericani, si caratterizza per i sapori forti e decisi. Vengono utilizzati ingredienti molto piccanti e salse dal profumo intenso. La tradizione culinaria peruviana regala un piatto veloce e sfizioso: le patate...
Cucina Etnica

Ricetta: sashimi di dentice

Il sashimi è una prelibatezza giapponese composta da carne cruda molto fresca o pesce tagliato a pezzi sottili. Questa prelibatezza giapponese deliziosamente semplice ma elegante è composta esclusivamente da pesce crudo molto fresco, nella nostra ricetta...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.