Ricetta: fave e cicorie impanate

Tramite: O2O
Difficoltà: media
17

Introduzione

La ricetta delle fave e cicorie impanate è un piatto tipico della provincia di Bari, particolarmente diffuso presso Polignano a Mare, paese turistico particolarmente famoso per aver dato i natali a Domenico Modugno. L'origine di tale piatto risale ad almeno un secolo fa e la sua semplicità e il suo sapore unico hanno fatto sì che potesse tramandarsi tra diverse generazioni. La sua particolarità è che in passato veniva preparato partendo dalla necessità di consumare gli avanzi del giorno prima, ed è risaputo che le vecchie generazioni erano molto abili nel fare di necessità virtù. In apparenza può sembrare come un piatto piuttosto leggero, ma in realtà è un piatto completo, al punto tale che se servito con dei contorni adeguati può tranquillamente inglobare anche il secondo.

27

Occorrente

  • 150 gr di fave
  • 150 gr di cicorie selvatiche
  • Olio
  • Sale
  • 150 gr di pane di grano duro
  • Cipolla
37

Gli ingredienti da utilizzare (dosi per 2 porzioni) sono pochi e facilmente reperibili sul mercato, essendo un piatto tradizionalmente povero: le fave bianche secche (sgusciate), le cicorie (preferibilmente selvatiche), olio, sale, una cipolla, pane di grano duro. Il primo passo da compiere è quello di cuocere le fave e le cicorie in due pentole separate, al termine della cottura soffriggere la cipolla in una padella con dell'olio, fino a renderla dorata.

47

Terminata la cottura delle fave, ricavarne un purè (allungarlo con un po' d'acqua per evitare che sia troppo denso). Scolare le cicorie e sminuzzarle accuratamente utilizzando un tagliere; dotarsi di una nuova pentola abbastanza capiente nella quale versare nell'ordine: soffritto, purè di fave, cicorie, sale quanto basta e pane a tocchetti. Quest'ultima operazione va effettuata nel momento in cui sia il purè di fave che le cicorie tagliuzzate abbiano raggiunto una temperatura tiepida.

Continua la lettura
57

Il penultimo passo è quello di amalgamare il tutto con un cucchiaio di legno, in modo da creare un composto pastoso omogeneo, quasi pronto da servire. Osserverete che i tocchetti di pane assorbiranno il purè di fave e l'acqua residua delle cicorie, favorendo la composizione di un composto cremoso. Il passo finale è quello di riscaldare il composto, porzione per porzione, su di una padella con un filo d'olio. Un segreto per rendere ancor più unico il sapore è quello di preparare tutto il giorno prima, conservarlo in frigo e servirlo dopo aver riscaldato la singola porzione su una padella con un filo d'olio. Il risultato finale ottenuto sarà simile ad una frittata con la superficie croccante e il cuore morbido e cremoso, pronto da gustare.

67

Guarda il video

77

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Solitamente questo piatto è servito con contorno di peperonata e cruditè.
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Primi Piatti

Insalata di fave cotte, ricetta con noci e parmigiano

Le distese di prati verdi sotto il caldo sole primaverile fanno subito venir voglia di organizzare un picnic con i nostri amici: immaginiamoci distesi sotto la chioma di un grande albero a mangiare fave fresche e pecorino. Perché allora non preparare...
Primi Piatti

Ricetta: pasta con cacio pepe e fave

Esistono intramontabili ricette che possono farci venire voglia di cucinare ogni giorno della settimana. In particolare dobbiamo considerare che molto spesso consideriamo alcuni pasti molto complicati da preparare mentre in realtà si tratta di un vero...
Primi Piatti

Ricetta: vellutata di fave e cicoria

Un classico tra i classici, che affonda le sue radici nella tradizione contadina pugliese e che le nuove generazioni non sempre conoscono. Un ottimo primo che si trasforma in piatto unico se accompagnato da tanto pane croccante, magari caldo e insaporito...
Primi Piatti

Ricetta: gnocchi di ricotta di bufala, fave e pecorino

Gli gnocchi sono un grande classico della cucina italiana. Conosciuti e apprezzati in tutto il mondo sono un primo piatto succulento e gustoso. Però non tutti sanno che oltre ai classici gnocchi preparati con le patate lesse, ne esistono altre varianti,...
Primi Piatti

Ricetta: lasagne alle fave

Le lasagne, sono da sempre considerate un piatto corposo, pesante e abbondante, adatto soprattutto nei giorni di festa, dove sono previste grandi abbuffate. La ricetta che vi propongo oggi, invece, rappresenta una tipologia alternativa di lasagne, molto...
Primi Piatti

Ricetta: pasta con pesto di fave e pecorino

La pasta è uno degli alimenti immancabili sulle tavole degli italiani. Esistono una varietà infinita di ricette e l'unico limite è la fantasia. Tra i condimenti preferiti da grandi e piccini c'è sicuramente il pesto. Fino a qualche anno fa con il...
Primi Piatti

Ricetta: Caserecce con purea di fave

In questo tutorial vi spiegheremo la ricetta delle caserecce con purea di fave. Esse sono un primo piatto buonissimo che potrete servire da caldo. Inoltre è veloce e facile da preparare, dove potrete aggiungere ingredienti che maggiormente vi piacciono....
Primi Piatti

Come preparare gli spaghetti con fave e guanciale

Con l'arrivo delle temperature miti, è possibile gustare spesso delle fave fresche. Le fave fresche, possono essere preparate in svariati modi. Possono infatti essere cotte insieme a dei piselli, a dei carciofi o possono essere anche inserite all'interno...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.