Ricetta: frittelle di riso con uvetta

Di:
tramite: O2O
Difficoltà: facile
15

Introduzione

Con la fine di gennaio e l'inizio di febbraio, si avvicina anche la ricorrenza più divertente dell'inverno. Il Carnevale è infatti tradizione di moltissimi paesi, ad inclusione della nostra Italia. Un po' come Halloween negli USA, il Carnevale si celebra sfoggiando travestimenti e maschere. Ma a rendere speciale questo periodo di brio sono le ricette tipiche del periodo. Durante il Carnevale ogni regione offre le proprie specialità. Sono molto comuni le fritture, tra dolci e altre ricette salate. Le frittelle di riso con uvetta, che vedremo in questa ricetta, fanno parte di questa categoria. Si tratta di una sfiziosa golosità, che malgrado l'uvetta piacerà anche a tanti bambini.

25

Occorrente

  • 100 gr di riso
  • 550 ml di latte
  • 75 gr di zucchero
  • 150 gr di farina 00
  • 1 bustina di lievito di birra secco
  • Mezzo cucchiaino di cannella in polvere
  • Scorza grattugiata di un limone
  • 1 uovo
  • 75 gr di uvetta, lavata e asciugata
  • Olio di semi di arachide q.b.
  • Zucchero a velo q.b.
  • 1 pizzico di sale
35

Per ottenere queste frittelle dovremo partire dalla cottura del riso. Questa non avverrà in acqua come al solito, ma nel latte. Quindi portiamo il latte ad ebollizione e aggiungiamo il riso. Uniamo 25 grammi di zucchero e cuociamo per 25 minuti a fuoco basso. Il riso dovrà assorbire completamente il latte. Al termine della cottura mettiamo da parte a raffreddare. Nel frattempo setacciamo la farina in un recipiente ampio. Mescoliamo alla farina il lievito di birra secco. Ora creiamo un piccolo cratere al centro della farina e versiamoci il resto dello zucchero. Uniamo anche la cannella insieme al sale, l'uovo, la scorza di limone, l'uvetta e infine il riso freddo.

45

Possiamo iniziare ad impastare gli ingredienti con l'aiuto di un mestolo di legno. Grazie al riso morbido otterremo un composto omogeneo in poco tempo. Lasciamo l'impasto per le frittelle nella terrina e copriamo con un canovaccio umido. Il composto a base di riso e uvetta dovrà lievitare per qualche ora, fino a raddoppiare il suo volume. Dopo due ore potremo controllare lo stato dell'impasto. Se di volume doppio riprendiamo pure a lavorare alla ricetta. Possiamo iniziare a dar forma alle frittelle. Aiutiamoci con due cucchiaini, in modo da creare piccole palline senza sporcarci le mani.

Continua la lettura
55

Scaldiamo abbondante olio di semi d'arachide in una padella profonda. Tuffiamo nell'olio bollente alcune frittelle per volta, senza "affollare" la padella. È consigliabile mantenere costante la temperatura dell'olio sui 175-180°C. Per farlo acquistiamo un semplice termometro da cucina. Di tanto in tanto giriamo le frittelle per dorarle in modo uniforme. Quando assumeranno un bel colore e si gonfieranno, le frittelle saranno pronte. Raccogliamole con una schiumarola e posiamole in carta assorbente da cucina. Prima di servirle ricordiamo di spolverarle con una generosa dose di zucchero a velo.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Dolci

Ricetta delle frittelle di riso dolci

Le frittelle di riso dolci sono dei dolcetti che tradizionalmente vengono serviti il 19 marzo, cioè, per la festa del papà. Sono di origine toscana e con il tempo si sono diffuse nelle regioni limitrofe come Umbria e Lazio. La preparazione è semplice...
Dolci

Come preparare le frittelle con uvetta e pinoli

La ricetta per preparare le frittelle con uvetta e pinoli è molto antica e molto gustosa. Vi dico subito una curiosità: le frittelle sono nate inizialmente come dolci di Carnevale, insieme alle più conosciute chiacchiere e alle castagnole, ma oggi...
Dolci

Come preparare le frittelle di riso di San Giuseppe

Le frittelle di riso di San Giuseppe prendono questa denominazione per il fatto che, in Toscana, rappresentano una vera prelibatezza che generalmente viene gustata il 19 Marzo, giorno che coincide con la "festa del babbo". Si tratta di dolci fritti, preparati...
Dolci

Come preparare le frittelle di carnevale con farina di riso

Le frittelle di Carnevale sono golosissime e veloci da preparare. Quelle con la farina di riso hanno un gusto delicato e leggero e mettono d'accordo grandi e piccini! Grazie alla totale assenza di glutine, sono perfette anche per i celiaci e per tutti...
Dolci

Ricetta: frittelle dolci ai fiori di zucca

I fiori di zucca sono un alimento prelibato che ci offre la natura; essi hanno un gusto delicato e sono ideali per essere fritti. Molto conosciuti sono i fiori di zucca pastellati e fritti nella versione salata, ma essi sono ottimi anche per la preparazione...
Dolci

Ricetta: biscotti morbidi con uvetta e canditi

I biscotti, fragranti e profumati, sono una delle ricette dolci più classiche e amate. Nella loro semplicità è racchiuso tutto il sapore dell'infanzia e delle cose genuine. I pomeriggi piovosi e freddi possono quindi trasformarsi nel momento ideale...
Dolci

Ricetta: frittelle di carnevale con fiocchi di patate

Durante le tradizionali feste italiane, il consumo (e l'abuso) di dolci sembra quasi inevitabile. Le celebrazioni sono un'ottima scusante per concedersi qualche peccato di gola in più. Ciambelle, frittelle e pasticcini sono delizie irresistibili per...
Dolci

Ricetta: frittelle di Carnevale

Carnevale è la festa più scherzosa dell'anno. Tra coriandoli, stelle filanti e maschere si assiste a un trionfo di travestimenti! Proprio per questo motivo è la festa più amata dei bambini. Le sue origini si perdono nel tempo e fra feste di sagra...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.