Ricetta friulana: il fricò

tramite: O2O
Difficoltà: media
17

Introduzione

In questa guida, scopriremo una ricetta friulana: il fricò. Si tratta di una preparazione a base di patate, burro e formaggio che può essere presentata sia come antipasto che come secondo. Originariamente veniva cotto nel forno a legna ed era uno dei piatti tipici consumati dagli agricoltori: è una pietanza abbastanza calorica e questo permetteva loro di avere le giuste energie e di sopportare il duro lavoro nei campi. Come spesso accade in cucina, questa ricetta subisce delle varianti a seconda della zona in cui viene realizzata. Ad esempio, a Canale di Resia, si utilizzano le uova per rendere l'impasto più morbido. Indipendentemente dalla versione, il sapore e la consistenza rimangono ottimi al palato. Scopriamo insieme, passo dopo passo come ottenere un fricò perfetto e saporito in modo semplice e veloce.

27

Occorrente

  • 200 gr di papate gialle
  • 250 gr di formaggio molle a media stagionatura
  • olio extravergine di oliva
  • 200 gr di formaggio stagionato
37

Lavate le patate, sbucciatele ed eliminate le eventuali parti dure. Tagliatele a fettine molto sottili. Se preferite, potete grattugiarle con l'apposito attrezzo. Mettete un filo di olio extravergine nella padella antiaderente. Fatelo riscaldare per qualche minuto, quindi aggiungete le patate e fatele rosolare, prestando attenzione a non farle attaccare. Aggiungete un pizzico di sale, quindi versate lentamente un mestolo di acqua tiepida e cuocete il tutto fino a lessatura completa. Mescolate di tanto in tanto.

47

Schiacciate le patate con la forchetta o riducetele in poltiglia con lo schiacciapatate. Tagliate il formaggio a piccoli dadi. Incorporateli alle patate e mescolate con cura. Aspettate che il formaggio si sciolga e si unisca perfettamente all'impasto. Continuate la cottura, tenendo la fiamma molto bassa e mescolando continuamente. Vedrete che inizierà a formarsi la caratteristica crosta croccante del fricò. L'interno sarà, invece, morbidissimo. Come se fosse una frittata, giratelo sull'altro lato, di modo da farlo cuocere in maniera uniforme.

Continua la lettura
57


Esiste una variante di questa ricetta: il fricò croccante. Procuratevi la classica padella in ferro utilizzata per cucinarlo e scaldate in essa un filo di olio extravergine di oliva. Versate al suo interno il formaggio fresco stagionato grattugiato, avendo cura che ricopra completamente il fondo. Cuocete a fiamma bassissima. Si formerà una crosticina croccante. Il tempo di cottura non deve superare il minuto, per evitare che il formaggio bruci. Girate dall'altro lato, aiutandoti con una forchetta. Trasferitelo su un bicchiere rovesciato e modellatelo con delicatezza, per fargli assumere la forma a scodella. Quando è freddo, arricchitelo con della polenta taragna o con la pietanza che più vi piace.

67

Guarda il video

77

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Accompagnate il fricò con un vino rosso fermo, servito a temperatura ambiente
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Primi Piatti

Come preparare il frico morbido

Le ricette delle tradizioni regionali sono davvero moltissime e comprendono svariati ingredienti genuini, che possono essere combinati tra loro fino a formare una ricetta davvero deliziosa e sfiziosa da servire in tavola anche attraverso l'utilizzo di...
Antipasti

Come preparare il frico con patate e cipolle

Il frico con patate e cipolle è una gustosa ricetta tipicamente friulana. Si tratta di un piatto unico, talvolta servito assieme alla polenta, da gustare ancora caldo. È ricco di formaggio e contiene un gran quantitativo di patate. È un po’ laborioso...
Consigli di Cucina

Frico morbido: consigli per la preparazione

Il frico è una pietanza dalle origini carniche. Era tipica del consumo di contadini e boscaioli durante le pause lavorative. Il frico ha due tipi di preparazione. Si può infatti ottenere un frico friabile, oppure uno morbido. La ricetta si basa essenzialmente...
Primi Piatti

Cestino di frico con farfalle in crema di porcini

In questa guida andremo a fare una ricetta davvero sfiziosa. Si tratta del cestino di frico con farfalle in crema di porcini. Ottima ricetta per un pranzo domenicale in famiglia, magari con parenti ospiti. Con questo piatto non sono ammesse brutte figure,...
Primi Piatti

Ricetta: campanelle con ragù di maiale alla friulana

Le campanelle sono un tipo di pasta che si distingue per la sua forma accattivante. È molto simile ai classici "garganelli", con i bordi leggermente aperti come un petalo (da qui il nome) e vuoto al centro. Questa loro caratteristica rende le campanelle...
Primi Piatti

Ricetta friulana: come preparare i rambasicci

La cucina mediterranea ci offre una grande varietà di ricette, che si adattano a tutti i gusti. Ogni regione italiana conserva le sue peculiarità e le sue tradizioni; effettuando un tuffo nel Friuli Venezia Giulia, nei prossimi passi, ci occuperemo...
Vino e Alcolici

Le migliori grappe friulane

Senza dubbio la grappa friulana è uno dei distillati più apprezzati in Italia e anche all'estero. Questo liquore è caratterizzato da un sapore forte e allo stesso tempo corposo. Per realizzare la Grappa Friulana è necessaria una notevole conoscenza...
Primi Piatti

Ricetta: cheese soup

In questo articolo verrà illustrata la ricetta per una perfetta cheese soup, originaria e utilizzata soprattutto in paesi come: America, Colombia e Messico. Principalmente a base di formaggi, è stata spesso rivisitata con aggiunta di verdure, pane,...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.