Ricetta: guazzetto di calamari

tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

Alimento ricco di vitamine, il pesce rappresenta da sempre un prodotto molto gradito e apprezzato nella cucina mediterranea. Il calamaro, presente proprio in questa ricetta, appartiene alla famiglia dei molluschi, contiene molta vitamina A e va sempre consumato fresco. Con il termine “guazzetto rosso” si intende il sugo di pomodoro in cui i calamari vengono cotti. Nella guida che segue, a tal proposito, vi sarà spiegato passo dopo passo come realizzare una guazzetto di calamari.

26

Occorrente

  • 1 kg di calamari
  • 600 g di pomodori maturi
  • farina
  • pepe
  • sale
  • rosmarino
  • 50 g di burro
  • 2 spicchi d’aglio
  • Contorno:
  • ½ kg di piselli
  • sale
  • pere
  • una costa di sedano
  • mezza cipolla
  • 1 carota
36

Rosolate le striscioline di calamari

Come prima cosa recatevi presso il vostro pescivendolo di fiducia e procuratevi dei calamari freschissimi, pulite accuratamente e mettete da parte la sacca d’inchiostro presente nei molluschi. Lavateli ripetutamente con abbondante acqua corrente, poi adagiateli su un tagliere, dunque tagliateli a striscioline sottili e lasciateli sgocciolare. Unite le striscioline di calamari e fateli rosolare a fuoco dolce mescolando continuamente. Lavate i pomodori maturi e scottatteli in acqua bollente per due minuti. Scolateli, fateli raffreddare e poi sbucciateli.

46

Coprite il tegame con un coperchio

Passateli al setaccio, in maniera tale da ricavarne una passata fresca di pomodoro, poi unitela ai calamari. Mettete il trito in un pentolino con due cucchiai di olio d’oliva e fate rosolate, aggiungete mezzo chilo di piselli freschi o surgelati. Fate cuocere per qualche minuto, poi aggiungete dell’acqua. Salate, pepate e proseguite la cottura per altri venti minuti. Mettete le sacche d’inchiostro dei molluschi, salate e aggiungete del pepe fresco macinato. Coprite il tegame con un coperchio e lasciate cuocere per circa due ore a fuoco molto basso, cercando di non aprire spesso. Intanto preparate il contorno di piselli e carote che accompagnerà questo piatto.

Continua la lettura
56

Sbucciate due spicchi d’aglio,

Prendete una carota, una costa di sedano e mezza cipolla. Pelate le verdure e tritatele finemente. Aggiungete il trito di aromi e lasciate rosolare per due minuti, mescolando di tanto in tanto. Nel frattempo prendete un tegame, versatevi cinquanta millilitri di olio d’oliva, mettete sul fuoco e fatelo riscaldare. Sbucciate due spicchi d’aglio, lavate un rametto di rosmarino e tritate finemente entrambi gli aromi. Nel caso in cui il sugo rimanga liquido, addensatelo aggiungendo un cucchiaio di farina, assaggiatelo e aggiustate di sale, se è necessario. Servite subito i calamari ben caldi. A cottura ultimata, incorporate al guazzetto cinquanta grammi di burro. Accompagnate questo piatto con un contorno di carote e piselli. Buon appetito.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Pesce

Ricetta: guazzetto di scorfano

La ricetta del guazzetto di scorfano è la pietanza ideale da poter servire in una serata invernale o piovosa perché è un toccasana per riscaldare il cuore e la gola. Ha bisogno di circa 45 minuti di preparazione con una difficoltà media, ma il segreto...
Pesce

Ricetta: gamberoni al guazzetto in bianco

Se amate i piatti gustosi ma allo stesso tempo delicati, sicuramente non potete non amare i gamberoni al guazzetto. Questa specialità infatti, oltre ad avere un sapore delizioso risulta molto leggera al gusto e non copre il sapore delle altre eventuali...
Pesce

Ricetta: calamari con granella di nocciole

I calamari al forno con granella di nocciola sono una ricetta a base di pesce ottima sia per l'estate che per l'inverno. Spesso non si sa come cucinare i calamari se non fritti o alla griglia, mentre questa è una ricetta che una volta provata vi verrà...
Pesce

Ricetta: calamari ripieni di verdure

Se amiamo il pesce e se vogliamo preparare un secondo piatto molto buono e gustoso, nulla è meglio del preparare i calamari ripieni di verdure. I calamari ripieni di verdure, sono molto facili da preparare e possono essere cucinati in diversi modi. Vedremo...
Pesce

Ricetta: Calamari al forno

Nella cucina tradizionale italiana esistono una vasta gamma di piatti, come ad esempio i calamari al forno. Il piatto che caratterizza tale ricetta può essere considerato essere un contorno se inserito in un contesto particolare, come può essere una...
Pesce

Ricetta: calamari ripieni con parmigiano e acciughe

Molti sono i piatti che possono essere preparati attraverso l'utilizzo di parecchi molluschi e di vari pesci di ogni tipo. Tra i pesci più adatti per preparare un ottimo secondo piatto è sicuramente da considerare il calamaro. Oltre a preparare un ottimo...
Pesce

Ricetta: calamari ripieni di scarola al forno

I calamari ripieni sono uno dei grandi classici della cucina di mare. Si tratta di una ricetta piuttosto semplice da realizzare ma di sicuro effetto. Le varianti sono moltissime, in quanto per il ripieno dei calamari potete dare sfogo a tutta la vostra...
Pesce

Ricetta: calamari con le olive al forno

Vi propongo una ricetta che preparo tipicamente in estate, ma è ottima da preparare anche in inverno: i calamari con le olive al forno. Questa ricetta può essere servita sia calda che fredda ed è per questo che va bene prepararla sia in estate che...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.