Ricetta: i pizzoccheri alla valtellinese

tramite: O2O
Difficoltà: facile
Ricetta: i pizzoccheri alla valtellinese
15

Introduzione

Se in occasione di una cena intendiamo stupire i nostri ospiti, non c'è niente di meglio che elaborare dei piatti buoni e gustosi utilizzando soprattutto degli ingredienti freschi. Tra questi, possiamo ad esempio preparare i pizzoccheri alla valtellinese ovvero delle verdure in pasta sfoglia. In riferimento a ciò, nei passi successivi troviamo le istruzioni per elaborare correttamente la ricetta.

25

Occorrente

  • Impasto pizzoccheri: acqua 100 g, farina di grano saraceno 400 g, farina bianca 100 g
  • Condimento: burro 100g, grana padano 150g, patate 350g, valtellina Caseara dop 250g, verza 250 g
35

Innanzitutto dobbiamo preparare i pizzoccheri, per cui in un recipiente di plastica di medie dimensioni uniamo due diversi tipi di farine, dopodichè aggiungiamo gradualmente l'acqua, fino a quando non otteniamo un impasto compatto ed omogeneo e che non si attacchi alle nostre mani. Una volta pronto avvolgiamo il recipiente in una pellicola, e lo facciamo riposare in un luogo fresco e asciutto della nostra abitazione per almeno 40 minuti. Trascorso tale tempo, lo stendiamo su di un piano leggermente infarinato e con un'apposita rotella, creiamo delle strisce lunghe circa 8 centimetri e larghe almeno 2.

45

A questo punto laviamo in modo accurato le verdure prescelte (a piacere) sotto l'acqua fredda, dopodichè le puliamo e le tagliamo a cubetti. Adesso le inseriamo all'interno della pasta, e facciamo bollire in una grande pentola con il sale, lasciando cuocere il tutto per almeno 10 minuti. A questo punto, scoliamo i pizzoccheri con le verdure in uno colapasta, e poi li riponiamo in una teglia preventivamente imburrata in cui aggiungiamo sopra della fontina e del burro, lasciando cuocere il tutto in forno per almeno 15 minuti, ovvero fino a quando i formaggi non si saranno completamente sciolti e i pizzoccheri avranno assunto un coloro leggermente dorato. Adesso, possiamo servirli ancora caldi ai nostri ospiti, all'interno di eleganti piatti di vetro o di ceramica.

Continua la lettura
55

A margine di questa guida ecco alcuni ulteriori consigli, per insaporire ancora di più i nostri pizzoccheri. Nello specifico possiamo ad esempio aggiungere del pepe verde o un po' di noce moscata, questo nel caso preferiamo particolarmente il sapore di queste spezie. Tuttavia è possibile anche personalizzare la ricetta, aggiungendo magari un altro tipo di formaggio cremoso o anche altre verdure di stagione come ad esempio spinaci, carote e zucchine. La particolarità di questo piatto valtellinese, consiste nel fatto che può essere servito sia come primo che accompagnato con un contorno a base di insalata mista o verde, così come con delle patate lesse condite con olio, origano e sale.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Primi Piatti

Ricetta: pizzoccheri della Valtellina con spinaci

I Pizzoccheri sono un piatto tipico valtellinese. Il termine "pizzoccheri", o anche "pinzocheri" si usa per menzionare "persone bacchettone", è quindi un termine scherzoso usato nel dialetto valtellinese. In questa guida vi spiegheremo come preparare...
Primi Piatti

Ricetta: pizzoccheri in crema di funghi

I pizzoccheri sono un tipo di pasta fatta con un impasto al grano saraceno e sono tipici della Valtellina. Sono ideali da cucinare soprattutto nella stagione autunnale quando cominciano a spuntare i funghi nel bosco. Non a caso infatti viene spesso cucinata...
Primi Piatti

Ricetta: pizzoccheri salsiccia spinaci e nocciole

I pizzoccheri sono un formato di pasta poco diffuso in gran parte dell'Italia, ma che negli ultimi anni sta riscuotendo un discreto successo. Tipici della Valtellina, queste corte tagliatelle sono celebri per la loro insolita colorazione, tendente al...
Primi Piatti

Come preparare le lasagnette alla valtellinese

Cosa vi viene in mente se pensate alle lasagne? I pranzi con tutta la famiglia riunita intorno alla tavola, le domeniche in casa, l'atmosfera calda e accogliente. Le lasagne possono essere preparate in moltissimi modi diversi, dal classico ragù alla...
Primi Piatti

Pizzoccheri con sbriciolato di salsiccia ubriaca

I pizzoccheri sono un formato di pasta, tipico della Valtellina, simile alla tagliatella, fatto con farina di frumento e grano saraceno. La consistenza spessa e ruvida e il sapore ricco rendono, questa pasta, adatta a diverse combinazioni per la creazione...
Primi Piatti

Pizzoccheri con ceci

I pizzoccheri sono una specialità culinaria tra le più apprezzate e caratteristiche d'Italia. Si tratta di una pasta tipica, preparata con farina di grano saraceno e farina di frumento, che si condiscono tradizionalmente con verza, patate e formaggio....
Primi Piatti

Ricetta: tartare di salmone e mango

Gli amanti delle carni crude e dei sapori esotici apprezzeranno questa ricetta: la tartare di salmone e mango. La tipica preparazione della tartare è a base di carni o pesci crudi triturati a coltello molto finemente. Poi si condiscono con vari ingredienti...
Primi Piatti

Ricetta: gnocchetti di patate ripieni di taleggio

Ecco bella e pronta, una nuova ed interessante ricetta mediante la quale poter imparare da soli, a preparare nella propria cucina, i famosi gnocchetti di patate ripieni di taleggio, che potremo offrire ai nostri ospiti, per cena o anche durante una bella...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.