Ricetta israeliana: la halvah parfait

tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

La Halvah Parfait è una ricetta tipica della tradizione israeliana, presente in varie versioni in tutto il Medio Oriente. Si tratta di un dolce freddo, servito solitamente tagliato a quadretti e guarnito con salse dolci, al cioccolato o alla frutta. A tal proposito, in questa guida, vi illustrerò, nella maniera più chiara e comprensibile possibile, come realizzare la Halvah Parfait, presentando due versioni: la prima ai pistacchi, la seconda alle mandorle. Vediamo quindi come procedere.

26

Occorrente

  • Per la Halvah Parfait ai pistacchi: 200 gr di pistacchi sgusciati, 140 gr di zucchero, 25 gr di burro, 2 cucchiai di liquore all'amaretto, alcune gocce di essenza di vaniglia.
  • per la Halvah Parfait alle mandorle: 4 uova, 220 gr di mandorle, 500 ml di panna vegetale da montare, 10 amaretti, 120 gr di zucchero.
36

Innanzitutto, per la Halvah Parfait ai pistacchi, iniziate la preparazione mettendo questi ultimi in ammollo per circa 30 minuti in una scodella di acqua bollente. Nel frattempo, ungete con del burro una teglia da forno, coprendo la superficie con della carta forno. Fatto ciò, scolate i pistacchi, asciugateli su di un panno pulito e tritateli assieme a un paio di cucchiai di liquore all'amaretto, quindi aggiungete lo zucchero, mescolando per far amalgamare bene gli ingredienti. Mettete una padella sul fuoco, versatevi al suo interno il burro a pezzetti, e fate sciogliere quest'ultimo a fiamma media, facendo attenzione a non bruciarlo.

46

Successivamente, unite al burro i pistacchi, facendo soffriggere il tutto per una ventina di minuti, mescolando senza sosta in modo da eliminare rapidamente i liquidi. Aggiungete l'essenza alla vaniglia, mescolate nuovamente per qualche secondo, spegnete il fuoco e versate il composto nella teglia da forno, cercando di ottenere uno strato uniforme con l'aiuto del retro di un cucchiaio o di una paletta di legno. Lasciate raffreddare, poi tagliate il dolce in una ventina di quadrati e riponetelo in frigorifero. Servire guarnendo con della salsa al cioccolato.

Continua la lettura
56

Oltre che con i pistacchi la Halvah Parfait può essere realizzata con le mandorle. Per iniziare, munitevi di tre ciotole: nella prima, montate i tuorli d'uovo assieme allo zucchero, nella seconda montate la panna vegetale, mentre nella terza eseguite la stessa operazione con gli albumi, ai quali sarà stato aggiunto un pizzico di sale. Versate nel mixer le mandorle e gli amaretti, tritateli finemente senza però ottenere una polvere. In un recipiente, unite il contenuto delle tre ciotole, le mandorle e gli amaretti, mescolate fino ad amalgamate gli ingredienti e trasferite il composto su di una teglia da forno o in uno stampo da plumcake, sempre foderando prima la superficie con carta da forno. Mettete il dolce in frigorifero per qualche ora, oppure in freezer per almeno un paio d'ore prima di servire.

66

Consigli

Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Dolci

Come fare il parfait di mandorle

Quando non si ha la più pallida idea di quale dolce servire per una cena o semplicemente si desidera assaggiare qualcosa di diverso, si potrebbe scegliere di preparare il parfait di mandorle: si tratta di un semifreddo di origini palermitane piuttosto...
Dolci

Come preparare il parfait di fragole al rum

Il parfait è un dolce di origine francese, un goloso gelato semifreddo che può essere preparato in molti modi. Si distingue dal semifreddo all'italiana in quanto quest'ultimo include anche la crema pasticciera. In questa guida vedremo come farlo con...
Dolci

Come fare il parfait alla vaniglia

Se si ha ospiti e bisogna pensare ad un dessert si può considerare sicuramente la presentazione di un delizioso semifreddo. I semifreddi sembrano complessi da preparare ma in realtà sono facili e veloci: la maggior parte del tempo richiesto avviene,...
Cucina Etnica

Ricetta israeliana: le huevos rancheros

Le "Huevos Rancheros" (in arabo "shakshuka", ovvero "miscuglio") sono un piatto tipico della cucina israeliana, che consiste in uova fritte servite con una particolare salsa di pomodoro, peperoni, cipolle e variate spezie. Il significato di "Huevos Rancheros"...
Dolci

Come preparare il semifreddo alle mandorle

Il semifreddo o parfait alle mandorle è un classico della pasticceria siciliana. Semplice e veloce da preparare, è ideale per concludere un pranzo o una cena con gli amici. Morbido ma al tempo stesso croccante e dal gusto delicato, delizierà piacevolmente...
Dolci

I migliori dolci al cucchiaio

I dolci al cucchiaio sono molto semplici e veloci da cucinare. Si servono in una coppetta, o in un bicchiere e possono diventare molto eleganti a seconda della loro presentazione. Zabaione, budini, creme, e semifreddi sono solamente alcune delle svariate...
Cucina Etnica

Come preparare falafel vegani

I falafel vegani rappresentano un piatto che arriva direttamente dalla cucina mediorientale. Si possono realizzare più varianti di questa pietanza, e si tratta di gustosissime polpettine preparate con legumi e verdura; c'è chi preferisce realizzarle...
Cucina Etnica

5 ricette con il cardamomo

Il cardamomo è una spezia di origine naturale molto pregiata, utilizzata soprattutto nella cucina orientale e conosciuta fin dai tempi degli antichi Greci e Romani. Oltre a possedere ottime proprietà nutrizionali, in quanto ricco di calcio, manganese...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.