Ricetta: latte di mandorle senza lattosio

tramite: O2O
Difficoltà: media
17

Introduzione

Il latte di mandorle è una bevanda dolce che viene consumata, in modo particolare, nella stagione estiva grazie al proprio potere rinfrescante e dissetante, specie se consumata fresca o con del ghiaccio. Il latte di mandorle non contiene lattosio, per cui potrà essere consumato anche da chi soffre di allergie ed intolleranze alimentari. Ma senza una ricetta specifica, non possiamo preparare questa gustosa bibita. Ecco, quindi, una guida utile per capire al meglio come preparare il latte di mandorle senza lattosio..

27

Occorrente

  • 1 tazza di mandorle
  • 3 tazze d'acqua
  • 2 cucchiai di agave o sciroppo d'acero
37

Esistono svariate tipologie di ricette per la preparazione della bevanda, alcune più dietetiche non utilizzano zuccheri aggiunti. Noi, però, parleremo della ricetta tradizionale per realizzare un ottimo latte di mandorle domestico. La ricetta che vi illustro è una ricetta naturale e richiede l'utilizzo di ingredienti di prima qualità, ricordandovi che gli ingredienti, costituiscono la base di ogni ricetta, migliore è la loro qualità, migliori saranno i risultati. Oltre alle mandorle, sarà necessario utilizzare un frullatore da cucina ed un colino di filtraggio.

47

Stiamo preparando un latte di mandorle da consumare fresco per cui le dosi indicative per persona saranno di una tazza di mandorle ogni 3 tazze di acqua.
Sistemiamo le nostre mandorle sgusciate e fornite di pellicina in un contenitore colmo d'acqua fredda per circa 8 ore. Le mandorle dovranno risultare completamente ricoperte dal liquido. Trascorse le otto ore, le mandorle si saranno idratate e si potranno spellare senza alcun problema.

Continua la lettura
57

Versiamo le mandorle spellate nel frullatore ed aggiungiamo le tre tazze di acqua necessarie a creare il liquido (latte). Frulliamo abbondantemente il contenuto del frullatore, sino a ridurre in poltiglia tutte le mandorle. In poco tempo, noterete che l'acqua acquisterà colore, trasformandosi in latte bianco e cremoso. Una volta fatto ciò, si filtra il contenuto liquido, utilizzando un colino abbastanza fitto e si versa il latte in una bottiglia in vetro. Abbiamo così realizzato un latte di mandorle puro che potrà essere conservato nel frigorifero di casa anche per tre giorni. Per dolcificarlo si potrà utilizzare dell'agave o dello sciroppo di acero, mentre la polpa restante, potrà essere riutilizzare per dar vita ad un dolce gustoso. Le dosi che vi abbiamo dato, sono sufficienti per due bicchieri pieni di latte di mandorle, per dosi superiori, si dovranno raddoppiare tutti gli ingredienti.

Ecco un link che potrebbe servire -->> http://viverepiusani.com/i-benefici-del-latte-di-mandorla/ (I benefici del latte di mandorle).

67

Guarda il video

77

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Fate attenzione alle dosi

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Analcolici

Come fare il latte vegetale fai da te

L'alimentazione sana è alla base di una vita attiva e duratura, priva di problemi che potrebbero dare particolari noie durante il giorno. Come mal di pancia o pesantezza di stomaco, oltre ad un aumento del colesterolo. Informarsi per stare bene è importante...
Analcolici

Come preparare un caffè al latte di mandorla

Il latte di mandorla è una bevanda che si caratterizza per il gusto piuttosto delicato e per essere un prodotto completamente vegetale. Proprio per questo motivo, è molto apprezzato da chi, per scelta o per intolleranza, non può consumare alimenti...
Analcolici

Come preparare il latte di avena

Negli ultimi anni, con l'affermarsi e la diffusione di moltissimi tipi di alimentazione, dalla vegetariana, alla vegana e così via, sono entrati a gamba tesa, nell'elenco degli alimenti più consumati, molte alternative al classico e tradizionale latte...
Analcolici

Come fare un espresso con il latte

Non c'è dubbio che il caffè sia la bevanda preferita dagli italiani. Tra le tante varianti, che possiamo preparare anche in casa c'è il famoso cappuccino, molto richiesto al bar. Si tratta di una bevanda che unisce il gusto del caffè espresso con...
Analcolici

Come preparare il latte vegetale

Uno dei prodotti alimentari più nutrienti e ricchi di energie che non può mai mancare dentro il frigorifero di ognuno di noi o in dispensa è sicuramente il latte. Si sa, quando ci rechiamo al supermercato ci si presenta davanti una moltitudine di...
Analcolici

Ricetta: golden milk

Gli sportivi, specie coloro che praticano yoga conoscono il Golden Milk e, le numerose proprietà terapeutiche di questa bevanda. Realizzato con curcuma, latte e olio di mandorle, trova proprio nella spezia l'ingrediente principale in cui si concentrano...
Analcolici

Come preparare in casa l'orzata

Esistono tantissime bevande antiche, annoverate persino dai nostri antenati, come ad esempio l'orzata. Il nome effettivamente non inganna: si tratta di una preparazione che sfrutta gli aromi dell'orzo, almeno per quanto riguarda l'origine della ricetta....
Analcolici

Come preparare il chai indiano

Il chai indiano, è un tè aromatizzato con varie spezie e addolcito con latte e zucchero. La miscela di spezie utilizzata, viene chiamata masala. Questo infuso viene preparato in tutta l'India, tanto da poter essere considerato come la bevanda nazionale...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.