Ricetta: lavarello in carpione con aceto di mele

tramite: O2O
Difficoltà: media
15

Introduzione

Se abbiamo acquistato del pesce proveniente da un lago come ad esempio il lavarello, per renderlo particolarmente gustoso possiamo eseguire la classica preparazione in carpione, ovvero cuocendolo in aceto ed in particolare quello di mele. Si tratta di una ricetta molto diffusa nel nord Italia, e proprio nella zona dei laghi. Il lavarello tra l'altro è un pesce che si presta per qualsiasi tipo di cottura, ed è ricco di proteine, fosforo e potassio. Premesso ciò, nei passi successivi di questa guida, elenchiamo in modo dettagliato le modalità di preparazione del lavarello in carpione con aceto di mele.

25

Occorrente

  • Lavarello 4
  • Aceto di mele 500 ml.
  • Cipolla 1
  • Carote 150 gr.
  • Timo, salvia e aglio q.b.
  • Olio di soia q.b.
35

Per iniziare la preparazione del lavarello pesce appartenente alla famiglia dei Salmoidi, bisogna innanzitutto cominciare proprio da quest'ultimo, lavandolo accuratamente e poi con delle forbici dalle punte affilate praticare un taglio sul dorso, per togliere completamente la lisca centrale ed ottenere in pratica un filetto.

45

A questo punto il filetto di lavarello va asciugato, salato e subito dopo infarinato perfettamente su entrambi i lati. Adesso prepariamo una padella in cui aggiungiamo dell'olio di soia, e quando diventa bollente adagiamo i filetti di pesce facendoli cuocere per alcuni minuti, fin quando non appaiono dorati. A cottura ultimata, li riponiamo in una ciotola dove preventivamente abbiamo cosparso il fondo di carta assorbente in modo da scolare l'olio in eccesso. A questo punto l'olio usato per la cottura del pesce anzichè buttarlo, lo utilizziamo per soffriggere nell'ordine delle cipolle finemente tritate, delle carote tagliate a piccoli cubetti e uno spicchio d'aglio. Subito dopo possiamo aggiungere anche del peperoncino in polvere o intero, un pizzico di salvia, di timo e dell'aceto di mele. Il tutto va lasciato cuocere fino alla completa bollitura per circa quindici minuti, dopodichè il lavarello va fatto riposare in una terrina per circa un giorno.

Continua la lettura
55

Prima di eseguire quest'ultima operazione, è tuttavia necessario cospargere il lavarello con dell'altro aceto di mele, mentre se il piatto dobbiamo servirlo dopo le suddette 24 ore, allora basta preparare le porzioni in base al numero degli ospiti, e guarnire ognuno con dell'aceto di mele cosparso a macchia di leopardo. Questo particolare tipo di pesce preparato in carpione, può essere poi servito con un contorno piuttosto semplice, come ad esempio un'insalata mista o delle patate lesse condite con sale, origano ed un filo d'olio di oliva.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Pesce

Salmone in carpione con julienne di zucchine

La bella stagione che sta per arrivare è ottima per consumare del buon pesce. Molte ricette a base di quest'ultimo sono semplicissime da preparare e piuttosto veloci da realizzare. È il caso del pesce in carpione con julienne di verdure. Si tratta di...
Pesce

Ricetta: sarde in carpione

Capita a tutti di avere ospiti a pranzo o a cena e di non sapere cosa preparare per sorprenderli e deliziarli. Spesso, rispolverare un piatto tipico della nostra tradizione può essere la mossa vincente. Fanno al caso nostro le sarde in carpione, una...
Pesce

Come preparare le acciughe in carpione

Le acciughe sono piccoli pesci di mare appartenenti al gruppo del pesce azzurro. Si pescano generalmente in mari temperati e sono ricche di grassi omega-3 che ne ha fatto, negli ultimi anni, intensificare il consumo. L'uso in cucina è vario: le acciughe...
Carne

Ricette per il barbecue

Realizzare ricette e cuocerle al barbecue è un modo piacevole di trascorrere le serate estive insieme agli amici, all'aperto inventando piatti originali, ideali per solleticare ogni palato. Per chi non ama le novità rimane la classica grigliata a base...
Cucina Etnica

Come preparare il coulibiac al salmone

In occasione di un pranzo speciale o in previsione di un ricco buffet, un'idea sfiziosa per portare sulle vostre tavole un'esplosione di sapori e di bontà è quella di dilettarsi nella preparazione di un delizioso coulibiac al salmone. Si tratta di una...
Consigli di Cucina

Trucchi per dissalare il baccalà

In molte regioni italiane il baccalà è un pesce tipicamente natalizio, cucinato nei giorni della vigilia o servito a pranzo la mattina di Natale. Ovviamente le usanze cambiano da zona a zona, mentre i supermercati si riforniscono di questo pesce (dalle...
Carne

Ricetta: filetto con salsa al gorgonzola

I secondi piatti a base di carne sono tra le specialità della cucina italiana. Infatti il nostro paese si posiziona tra i maggiori consumatori di carne di tutto il mondo, ed essendo anche delle buone forchette, ci piace assaggiare e sperimentare nuovi...
Consigli di Cucina

Ricetta: filetto di merluzzo al succo d'arancia

Il merluzzo è uno dei pesci più usati in cucina. I tipi di cottura del merluzzo sono moltissimi: al cartoccio, al vapore, al forno, in padella e così via. Trattandosi inoltre di carne bianca ricca di fosforo e potassio, dovrebbe far parte della nostra...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.