Ricetta: macedonia di frutta sotto spirito

Di:
tramite: O2O
Difficoltà: facile
17

Introduzione

Se desiderate consumare una macedonia di frutta anche fuori stagione, un ottimo metodo consiste nel mantenerla sotto spirito. Il procedimento richiede una serie di accortezze, ma con un minimo di attenzione ed il giusto impegno, otterrete dei risultati garantiti. Potete acquistare alcool etilico a 60°, oppure quello puro a 95°: il prodotto finito sarà altrettanto gradevole.
In questo tutorial, vi illustreremo la semplice ricetta di preparazione; seguite diligentemente i passi descritti e prendete nota del corretto metodo di esecuzione: ne rimarrete estremamente soddisfatti.

27

Occorrente

  • 1 kg di frutta a piacere
  • 500 g di zucchero semolato
  • Alcool etilico da 60° (o da 95°) q.b.
37

La prima accortezza che dovete adottare sta nella scelta opportuna dei contenitori: optate per barattoli di vetro a chiusura ermetica, con un'apertura ampia, così da poterne estrarre facilmente il contenuto. Per la corretta conservazione, è indispensabile che i vasetti vengano ben sterilizzati: per adempiere allo scopo, stendete sul fondo di una capiente pentola un panno di cotone, adagiatevi i barattoli e inserite un altro panno, per evitare che si rompano durante il processo.
Riempite con l’acqua e fate bollire per una mezz’ora, a fiamma moderata: lasciate freddare, quindi estraeteli, aiutandovi con una pinza, e metteteli a scolare su un canovaccio.

47

Per la macedonia, vi consigliamo di scegliere frutta fresca e della giusta maturazione, stando molto attenti ad eliminare eventuali imperfezioni. Se si tratta di fragole, lamponi, amarene e ciliegie, lavatele con estrema delicatezza e fatele asciugare molto bene, tamponandole con uno strofinaccio.
Private le pesche della buccia, lavate le susine e le albicocche e dividete il tutto a metà, eliminando i noccioli. Sbucciate pere e mele, togliete il torsolo e tagliatele a fettine. Gli acini d’uva potete lasciarli interi, forandoli in superficie con un ago, per permettere all’alcool di penetrare.

Continua la lettura
57

Inserite la frutta nei barattoli di vetro, alternandola con lo zucchero semolato; proseguite fino al completo riempimento dei vasetti, quindi versate l’alcool, così che ricopra il tutto. Mantenete i barattoli, chiusi ermeticamente, in un luogo buio, fresco ed asciutto e lasciateli riposare almeno per un paio di mesi, prima di consumarli.
Potete servire la macedonia in coppette da dessert, accompagnandola con dell’ottimo gelato alla crema, oppure utilizzarla per la preparazione di gustosi dolci, dal gusto gradevole ed intenso.

67

Guarda il video

77

Consigli

Non dimenticare mai:
  • In alternativa all’alcool, potete usare anche della grappa: impartirà alla frutta un gusto ancora più deciso ed intenso.
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Dolci

Ricetta: macedonia di frutta con le noci

Molti di noi possono pensare che la macedonia sia un piatto esclusivamente estivo. D'altronde l'estate è l'esplosione dei sapori freschi, come quello della frutta. Preparare una buona macedonia e poi gustarla appena presa dal frigo è un momento davvero...
Dolci

Come preparare una macedonia di frutta

Ideale e gustosa in ogni stagione dell' anno, la macedonia è un ottimo spuntino spezza fame da poter mangiare in qualsiasi momento della giornata, e costituisce una valida sostituta di merendine e snack vari. Da un notevole senso di sazietà con...
Dolci

Come fare la macedonia con la frutta secca

La macedonia è ideale sia come complemento di un pasto, sia come spuntino mattutino e di metà pomeriggio. In questo tutorial, vi insegneremo come realizzare delle macedonie un po’ particolari, a base di frutta secca. Seguite pedissequamente i passaggi...
Dolci

Consigli per conservare la frutta in alcool o sotto spirito

Al giorno d'oggi, abbiamo diversi tipi di conservazione per i nostri cibi. Salta subito alla mente il frigorifero, un elettrodomestico che rivoluzionò il nostro rapporto con gli alimenti. Accanto al frigorifero, però, troviamo ancora dei metodi antichi...
Dolci

Ricetta: macedonia di pere e mandarini con orzo soffiato

La macedonia è un piatto versatile e gustoso. Adatto a tutte le occasioni, dalla merenda al dessert, presenta molte varianti. In questa ricetta vedremo come prepararla aggiungendo anche dell'orzo. Questo cereale darà croccantezza alla frutta, rendendola...
Dolci

Ricetta: Mandarini sotto spirito

Come tutti sappiamo, il mandarino è un tripudio di proprietà benefiche. Innanzitutto, è importante saper distinguere un buon mandarino tra tanti altri: la sua buccia dev'essere ben tesa ed attaccata alla polpa, il frutto interno, ed il suo peso dev'essere...
Dolci

Come si prepara una macedonia con gelato

Se non andate d'accordo con l'arte culinaria e dovete preparare un dessert all'ultimo minuto, la macedonia di frutta con gelato è proprio adatta a voi! Pur essendo un piatto molto semplice, è buono, fresco e soprattutto è un dolce salutare adatto a...
Dolci

Come utilizzare la macedonia avanzata

La stagione estiva offre una varietà di frutta talmente ampia da avere certamente l'imbarazzo della scelta. Ideale anche per una merenda sana, la macedonia deve però essere consumata entro poche ore dalla preparazione. Se dunque ne è avanzata una discreta...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.