Ricetta: marmellata di prugne e zenzero

tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

Se si amano gli spuntini saporiti, ma non si vuole rinunciare ad un'alimentazione sana questa ricetta può essere sia una colazione che una merenda. Si tratta di una marmellata dal gusto esotico fatta con prugne e zenzero che si può spalmare sul pane e sulle fette biscottate, ma può essere anche un ingrediente base per torte e crostate. Inoltre, può essere una meravigliosa guarnizione per i formaggi; in questo modo si rende sfizioso ed originale un aperitivo o si può di arricchire una cena romantica. Leggendo il tutorial si possono avere dei consigli su come preparare questa squisita marmellata.

26

Occorrente

  • Prugne
  • Zucchero
  • Zenzero q.b.
  • 2 limoni
  • Vasetti ermetici
  • Fogli di giornale
  • Elastici
36

La prima cosa da fare è quella di lavare accuratamente le prugne. Successivamente con un coltello bisogna tagliarle a metà per poter eliminare il nocciolo che è presente nella parte più interna del frutto. In seguito bisogna tagliare le prugne in pezzetti di circa due centimetri; poi, si deve mettere il tutto in una pentola di grandi dimensioni. I bordi della pentola devono essere abbastanza alti.

46

Adesso bisogna occuparsi dello zenzero; esso si trova in commercio sia con la buccia (zenzero grigio) che decorticato (zenzero bianco). Entrambi hanno lo stesso sapore, ma quello bianco è decisamente più comodo. Esso va grattugiato nella stessa pentola in cui sono le prugne. Successivamente bisogna aggiungere lo zucchero e si deve accendere il fuoco; poi, si mescola fino a quando le prugne si sono ammorbidite. Quando le prugne si sono sciolte si deve spegnere il fuoco e bisogna passarle con un passaverdura. A questo punto si devono rimettere nella pentola ed aggiungere il succo di due limoni. Si fa cuocere per venti minuti in modo che il composto si addensa.

Continua la lettura
56

Ora bisogna prendere dei vasetti con la chiusura ermetica che sono stati sterilizzati in precedenza. Poi, si riempiono con il preparato ancora caldo. Si chiudono i vasetti, si riempie una grossa pentola con abbondante acqua e si immergono completamente al suo interno. Si fa bollire il tutto per 30 minuti e successivamente si spegne il fuoco lasciando raffreddare i vasetti all'interno della pentola ancora piena d'acqua.

66

La confettura non va mangiata subito in quanto si devono legare i vari sapori tra loro. È possibile assaggiarla dopo circa un mese; i vasetti non aperti e ben sigillati possono essere conservati per circa un anno. Per evitare che la luce li danneggia è consigliabile avvolgere ogni vasetto nei fogli di giornale e fissarli con un elastico. La marmellata va conservata in un luogo buio, fresco e asciutto e nel frigorifero quando è stata aperta.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Dolci

Come fare la marmellata di limoni e zenzero

Gli amanti dell'aroma delle spezie di certo gradiranno la ricetta che andremo a presentare. Si tratta di fare in casa la marmellata di limoni e zenzero. Sicuramente il sapore e la genuinità di una marmellata fatta in casa sono ineguagliabili. Inoltre...
Dolci

Ricetta: torta di mele con crema alle prugne

Solitamente si pensa che preparare i dolci sia un'operazione abbastanza facile, rispetto alla preparazione di primi o secondi piatti. In realtà la preparazione di qualsiasi dolce, richiede una dimestichezza abbastanza agevole davanti ai fornelli e una...
Dolci

Ricetta: Crumble di prugne

Il crumble è un dolce di origine inglese, risalente alla Seconda Guerra Mondiale. La variante salata adopera verdure e formaggi vari; mentre la ricetta dolce impiega la frutta secca o fresca come le mele, le pesche, l’uva, le pere e le prugne. Il crumble...
Dolci

Ricetta: granita di albicocche e prugne

Con l'approssimarsi del periodo estivo non c'è niente di meglio che preparare una granita di frutta di stagione. Grazie al suo elevato potere rinfrescante e dissetante, la granita si consuma volentieri in qualsiasi momento della giornata. La granita...
Dolci

Ricetta: crostata di nocciole e prugne

Avete una cena importante o semplicemente la voglia di preparare un dolce? Volete una ricetta semplice, ma molto originale? Vi piacciono gli abbinamenti culinari particolari? Abbiamo la ricetta perfetta per voi! Spesso realizzare dolci è il momento...
Dolci

Ricetta: muffin alle prugne

Chi di voi non ha mai provato una ricetta sui muffin? Penso nessuno. Ognuno almeno una volta a provato a realizzare questi dolcetti semplici ma buonissimi. Le origini del muffin risalgono alla prima metà del diciottesimo secolo, all'incirca verso il...
Dolci

Ricetta: rotolini con crema pasticcera e prugne

Il dessert, ultimo step di un pasto completo, restituisce sempre un'immagine molto positiva. Questo perché si tratta di una degna conclusione, per quanto riguarda un pranzo o una cena di qualsiasi tipologia.Tra le diverse varietà di dolce, se ne trovano...
Dolci

Ricetta: pudding di prugne

Nella guida che segue vedremo un fantastico dolce, il pudding di prugne. Si tratta di una ricetta diffusissima in Italia anche se le sue origini appartengono alla Gran Bretagna. Esistono tante ricette diverse di questo fantastico dessert, ma durante il...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.