Ricetta: maschere dolci di Carnevale

tramite: O2O
Difficoltà: media
17

Introduzione

Con l’arrivo del Carnevale si ricorre nuovamente ai fornelli per deliziare i palati di grandi e piccini. Ma questa è più la festa dei bambini, dove si fanno dolci preparati artisticamente, come ad esempio le maschere di carnevale. Ebbene poterle realizzare non occorre molto tempo e sono sicuramente ottime per l'occasione: ci si può ispirare alle tante maschere che caratterizzano tutt'Italia, di cui si è particolarmente famosi, ed in questa guida si vedrà la realizzazione di quelle più conosciute nel mondo, cioè le famose maschere veneziane. Vediamo nella guida come eseguire la ricetta.

27

Occorrente

  • Due uova, una bustina di vanillina, un limone grattugiato, 50 grammi di zucchero, un pizzico di sale, 350 grammi di farina, 50 grammi di burro a cubetti, un cucchiaio e mezzo di vino bianco.
37

Come prima cosa è necessario realizzare le diverse sagome da riprodurre. Queste devono essere almeno lunghe 12 centimetri ed avere un'altezza di 6 centimetri. Quindi svolgere il disegno su un cartoncino prestando attenzione alla simmetria del volto ed alla posizione degli occhi. A caratterizzare una maschera veneziana dalla altre è la tipica forma allungata verso le tempie. Quindi disegnare terminando le estremità con una punta: fare attenzione a non essere rivolte verso l'alto ma in senso orizzontale rispetto alla fronte. Una volta concluso lo schema riportare la sagoma sulla sfoglia a procedere alla preparazione della pastafrolla.

47

Per la pastafrolla disporre tutti gli ingredienti all'interno di un recipiente e mescolare il tutto, fino a quando non si raggiunge un impasto dalla consistenza compatta e liscia. Una volta concluso l'impasto bisogna realizzare una palla da arrotolare e ricoprire con della pellicola da cucina. Questa va disposta in frigo per almeno un'ora così da lasciarla riposare.

Continua la lettura
57

Appena è pronta la pasta iniziare a stenderla. La pasta deve essere spessa circa 1 mm e mezzo. Con l'aiuto della vostra formina di cartone, prendere un coltello e tagliare le maschere. Successivamente preparare una padella e versare l'olio di semi. Appena caldo friggere le maschere per due minuti circa. L'aspetto dovrà essere dorato, leggermente rossastro ma non troppo scuro. A questo punto fare raffreddare le maschere ed appena saranno fredde si possono porre sulla carta forno. Per la decorazione si può prendere il cioccolato fondente e scioglierlo a bagnomaria oppure anche la Nutella, che dovrà essere ben cremosa per poterla stendere. Quindi una volta sciolti con un cucchiaio svolgere le decorazioni sulla superficie della maschera. La tipica maschera veneziana è particolarmente impreziosita da elementi molto appariscenti, quindi si possono prendere dei zuccherini colorati e disporli sul margine superiore, inferiore e lateralmente, realizzando delle decorazioni davvero molto gustose.

67

Guarda il video

77

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Per evitare di bruciacchiare e rovinare le nostre maschere, è consigliato immergere nell'olio un pezzettino di pasta sfoglia per trovare la temperatura adatta.
  • Per chi volesse utilizzare delle decorazioni sulle maschere è utile usare del miele come collante. Basta distribuirne un leggero strato sulla maschera.
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Dolci

5 ricette per dolci di carnevale senza glutine

Il freddo grigiore invernale sembra fermarsi un momento quando il periodo di Carnevale irrompe con i suoi colori vivaci! Coriandoli, maschere e musica rallegrano l'uggioso panorama, regalandoci una ventata giocosa e spensierata. Carnevale è anche il...
Dolci

10 dolci fritti per Carnevale

Le prime cose che vengono in mente quando si parla di Carnevale sono le maschere, i coriandoli e le frittelle. Questo è infatti il momento più goloso dell'anno poiché in ogni regione è consuetudine gustare le prelibatezze tipiche di questo periodo....
Dolci

Dolci di carnevale: 5 ricette vegane

A metà del mese di febbraio cade il Carnevale. In questi giorni di festa e allegria, sono presenti in tavola dolci e piatti tipici. Le ricette antiche e stravaganti accompagnano l'evento e si dà il via al libero sfogo alla passione per la buona cucina....
Dolci

I dolci regionali da gustare a Carnevale

Da nord a sud la tradizione carnevalesca pullula di maschere e coriandoli, ma soprattutto di dolci golosi, sia fritti che al forno. Ogni città propone prelibatezze tipiche, spesso identificative di tutta la regione. Si tratta di dolci antichi, tramandati...
Dolci

Come fare i dolci di Carnevale: frappe, castagnole e krapfen

I dolci tipici di Carnevale sono le frappe, le castagnole e i krapfen; infatti, sono molto gettonati in questo periodo e ne possiamo trovare moltissimi nei bar, nelle pasticcerie, nei panifici e nei supermercati. Tuttavia è importante sapere che con...
Dolci

I migliori dolci di Carnevale

Il Carnevale è la festa più apprezzata dai bambini sia perché si possono vestire in maschera e partecipare alle varie feste che vengono organizzate, sia per tutti i dolci golosi che vengono preparati in questa occasione. Tutte le Regioni d'Italia hanno...
Dolci

Come fare i ravioli dolci di Carnevale

La festa che è amata tantissimo da tutti i bambini è sicuramente il Carnevale in quanto essi si possono divertire con i travestimenti. Il Carnevale però è anche la festa della buona tavola; infatti, in questo periodo vengono realizzati moltissimi...
Dolci

Ricetta: frittelle di Carnevale

Carnevale è la festa più scherzosa dell'anno. Tra coriandoli, stelle filanti e maschere si assiste a un trionfo di travestimenti! Proprio per questo motivo è la festa più amata dei bambini. Le sue origini si perdono nel tempo e fra feste di sagra...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.