Ricetta: minestra di riso alla cappuccina

Di:
tramite: O2O
Difficoltà: difficile
17

Introduzione

In questa ricetta vedremo come preparare la minestra di riso alla cappuccina. Questa minestra ha due varianti dovute alla differenza nel brodo con cui fare la minestra e il procedimento che molti eseguono come classico risotto altri come vera minestra. Noi vedremo un metodo più moderno che ne racchiude entrambi bilanciandoli. La cappuccina è una ricetta tradizionale molto diffusa, e si può mangiare nei migliori ristoranti con delle caratteristiche diverse a seconda dello chef che ve la prepara. La base rimane la stessa.

27

Occorrente

  • Pesce, acciughe, marsala, cipolle, carote, burro, olio, sale, acqua.
37

Per iniziare dobbiamo fare un bel brodo di pesce, magari con delle sogliole o con degli scarti di altri tipi di pesce. Per fare un buon brodo di pesce si mettono a cuocere gli avanzi di pesce che magari avete usato per fare altro, come le teste, o parte di polpa avanzate. In un pentolino mettete acqua, sedano, carota, pomodoro, olio, sale, e il pesce precedentemente saltato velocemente con un po' d'aglio. Togliete l'aglio e mettete il pesce a cuocere nel brodo. Fatelo andare per 40/45 minuti e assaggiate per aggiustare di sale. Una volta cotto filtratelo e tenetelo tiepido in una pentola.

47

Quindi passiamo alla procedure per fare la minestra. In una casseruola fate una dadolata di cipolla e carote molto fine. Aggiungete l'olio e fate andare a fiamma bassa. Dopo un po' mettete un mini noce di burro. Quindi aggiungete delle acciughe opportunamente pulite e spolpate. Lasciate andare a fuoco lento finché le acciughe si disfino un po'. Non dimenticate di fare andare lentamente il composto fino a che si imbiondisca per bene.

Continua la lettura
57

Una volta che le acciughe e la cipolla hanno rilasciato il loro aroma si aggiunge il riso, assicurandosi che si amalgami bene con l'olio e il burro messi nella casseruola. Quando il riso è abbastanza tostato versate un goccino di marsala e alzate la fiamma. Assicuratevi che la parte alcolica evapori per bene e rimettete la fiamma media. A questo punto si aggiunge il brodo di pesce che abbiamo preparato e filtrato prima. Questa ricetta non è proprio un risotto per cui ha bisogno di una certa liquidità. Molti usano mettere tutto il brodo in una volta, mentre altri la eseguono come da risotto con un mestolo alla volta. Noi consigliamo di mettere un certo livello di brodo necessario alla cottura del riso e poi regolarsi alla fine aggiungendo delle mestolate. Un volta pronto aggiungete alla fine un filo d'olio a crudo e servite caldo. C'è chi il parmigiano alla fine, ma è il vostro gusto a fare la differenza... Quindi decide voi.

67

Guarda il video

77

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Assaggiate sempre, arricchite al vostro gusto con pepe o altro.
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Primi Piatti

Ricetta: minestra di riso integrale con patate

Oggi parlerò di una ricetta molto buona e nutriente. La minestra di riso integrale con patate è infatti, un primo piatto ricco di nutrimento e povero di grassi. Adatta maggiormente per il clima invernale, questa minestra è utile per le persone che...
Primi Piatti

Ricetta: minestra di riso con porri e patate

La minestra è uno dei primi piatti più piacevoli da consumare soprattutto nei periodi invernali, quando le temperature tendono ad abbassarsi. Infatti, non esiste nulla di più sostanzioso e ricco di proteine vegetali di una calda e deliziosa minestra....
Primi Piatti

Come fare la minestra di riso, zucca e patate

Nelle giornate fredde, per riscaldarsi un po', non c'è miglior cosa di una buona zuppa calda.La zucca come sappiamo è un ortaggio che proviene dall'America, ha molte proprietà nutritive, ha un sapore molto dolce ma non per questo è vietata ai diabetici,...
Primi Piatti

Ricetta: minestra con le punte di asparagi

Le minestre sono preparazioni povere, spesso preparate con ingredienti semplici ma nutrienti. Figlie della cultura contadina, rappresentano la convivialità a tavola e il mangiare sano. Perfette per riscaldare le fredde sere invernali, le minestre sono...
Primi Piatti

Ricetta: minestra di orzo e porri

Se intendiamo preparare una buona minestra, non c'è niente di meglio che optare per quella a base di orzo e porri. Si tratta infatti, di una ricetta che tra l'altro è anche molto semplice da elaborare, e se ben eseguita piace sia agli adulti che ai...
Primi Piatti

Ricetta: minestra con i porri

Tra i primi piatti da consumare molto caldi, ci sono le zuppe e le minestre. Successivamente andremo ad elencare tutti gli ingredienti e il procedimento da seguire per intero per realizzare la ricetta della minestra con i porri. Anche se non siamo degli...
Primi Piatti

Ricetta: minestra di zucca porri e patate

La minestra è un'ottima soluzione per accontentare tutti a tavola, durante la stagione fredda. È un piatto che riscontra molti consensi e si può preparare in mille modi. Si passa all'accostamento con ortaggi, i legumi e le verdure di ogni genere. Tutto...
Primi Piatti

Ricetta: minestra di pollo

La ricetta di cui ci andremo ad occupare adesso è quella della minestra di pollo. Si tratta di un primo piatto caldo a base di pollo, ideale per essere mangiato soprattutto nei mesi della stagione invernale. Per imparare a preparare questa ricetta nella...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.