Ricetta: orata all’acqua pazza

tramite: O2O
Difficoltà: media
Ricetta: orata all’acqua pazza
16

Introduzione

Per una cena deliziosa e leggera, vi consiglio di cucinare l'orata all'acqua pazza. Questa pietanza ha numerose qualità e si mostra ideale anche per chi intende mangiare bene senza ingrassare, grazie al proprio inconfondibile sapore e alla sua leggerezza. Ecco una semplice e pratica su ricetta: orata all’acqua pazza. Vi suggerisco di far squamare e pulire bene il pesce dall'addetto in pescheria, allo scopo di avere un migliore risultato finale. Desiderate comunque procedere da soli? Dovete rimuovere tutte le squame, eliminare le pinne e togliere ogni interiora presente all'interno.

26

Occorrente

  • 2 orate
  • "200 gr" di pomodori di Pachino
  • Aglio
  • Olio extravergine d'oliva
  • Prezzemolo
  • Sale e pepe (q.b.)
  • Vino bianco
  • Olive nere
36

La cottura in pentola

Per la cottura in pentola per l'orata all'acqua pazza, tagliate i pomodorini a spicchi e aggiungeteli al pesce già pulito. Ora andate ad incorporare le olive, l'aglio finemente tritato, il sale, il pepe e il prezzemolo. Condite il tutto con olio d'oliva, quindi aggiungete acqua e vino bianco.
Collocate la pentola con dentro l'orata all'acqua pazza sul fuoco vivo, chiudete la pentola con il coperchio e fate cuocere per 10 minuti circa. Dopo aver atteso questo intervallo di tempo, togliete il coperchio e terminate la cottura facendo evaporare pian piano tutta l'acqua.

46

L'impiattamento

Dopo aver fatto evaporare l'acqua, potreste sfumare con altro vino bianco, giusto per dare quel tocco di sapore in più all'orata all'acqua pazza. A questo punto, avrete portato a termine con successo la preparazione di questo gustosissimo piatto. Ora passate ad impiattare, ponendo il pesce al centro. Disponetevi dunque i pomodorini tutt'intorno. Se preferite, prima di adagiare le orate nei piatti, potrete provvedere all'eliminazione della pelle e delle lische. In questo modo otterrete dei morbidi filetti di orata, più facili da mangiare e adatti anche ai più piccoli.

Continua la lettura
56

La cottura in forno

L'orata all'acqua pazza è un piatto tipico della tradizione napoletana. In particolare si tratta di una ricetta che prevede l'impiego dell'acqua di mare mescolata al vino bianco. Il nome "acqua pazza" deriva proprio da questo connubio. La cottura di questo piatto si può effettuare anche al forno, semplicemente collocando gli ingredienti in una teglia. I tempi di cottura si aggirano attorno ai 20 minuti, se impostate una temperatura del forno di 220°C. Se optate per la cottura al forno, vi consiglio di chiudere le singole orate in un cartoccio, ciascuno dei quali conterrà anche gli altri ingredienti. Utilizzando questo metodo, renderete il pesce molto più morbido e più saporito, poiché il cartoccio tratterrà sapori e umidità, evitandone la dispersione.

66

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Ricordatevi di pulire bene l'interno delle orate, qualora non dovesse sviscerarle l'addetto in pescheria.
  • Aggiungete vino per sfumare ulteriormente dopo l'evaporazione dell'acqua,
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Pesce

Come preparare l'orata con patate

L’orata al forno è una ricetta squisita da realizzare e portare in tavola per un secondo piatto di pesce raffinato ed estremamente gustoso. Le orate sono pesci molto pregiati, un tempo dal costo parecchio elevato. Oggi con la presenza degli allevamenti,...
Pesce

Come fare l'orata al pesto di limone

Una brillante ricetta da sperimentare per un secondo piatto speciale ed originale, in occasione di un pranzo tra amici o parenti, è quella dell'orata. Delicata e leggera, l'orata rappresenta il secondo piatto di pesce ideale per un pranzo primaverile...
Pesce

Come preparare un merluzzo "all'acqua pazza"

Molto spesso quando si sta spesso in cucina, si corre il rischio di preparare sempre i soliti piatti visti e rivisti. Bisogna invece sempre dare una ventata di originalità e freschezza al proprio stile culinario, così da ottenere delle pietanza gustosa...
Pesce

Orata con salsa di capperi

Esistono tantissime ricette, ma spesso sono quelle più semplici a riscuotere successo. I piatti a base di pesce fanno impazzire le persone tanto che spesso vengono ordinati ai ristoranti. Leggendo questo tutorial si possono avere alcuni utili consigli...
Pesce

Come preparare l'orata al cartoccio

La cottura del pesce non è mai un'operazione molto semplice da eseguire perché la carne del pesce è molto delicata ed una cottura troppo aggressiva potrebbe danneggiarla. Sopratutto se siamo alle prime armi con il mondo dei fornelli, per riuscire ad...
Pesce

Ricetta: gallinella all'acqua pazza con cipolle rosse

Ecco un’interessante ricetta, che ha come ingrediente principale il pesce. Come tutti sappiamo, il pesce, dovrebbe essere spesso presente sulle nostre tavole, per i benefici che apporta alla salute del nostro organismo. Nello specifico cercheremo di...
Pesce

Come fare le triglie all'acqua pazza

Per chi ha la passione della buona cucina ed ama dilettarsi tra i fornelli, sperimentarsi in ricette sofisticate ed elaborate è sicuramente molto gratificante. Tuttavia, proprio gli amanti della buona cucina sanno che, la maggior parte delle volte, la...
Pesce

Ricetta: nasello all'acqua pazza

Il nasello è un pesce di forma allungata e piatta, facilmente riconoscibile perché presenta una cresta somigliante ad una "V"; di solito il suo colore è grigio-nerastro sul dorso e, di colore argento lungo i fianchi. È un pesce che generalmente troviamo...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.