Ricetta: pan di ramerino

tramite: O2O
Difficoltà: media
Ricetta: pan di ramerino
15

Introduzione

Il pan di ramerino, chiamato anche pan di rosmarino, è una pagnotta morbida e dolce a base di pasta di pane, uvetta e rosmarino. È una ricetta di origine toscana ed è tradizionalmente consumato il Giovedì Santo, allorquando è possibile trovarlo in quasi tutti i negozi di Firenze e di tutta la Toscana. In particolare, i panifici vendono il pan di ramerino dopo averlo fatto benedire nelle chiese vicine. Tuttavia, per assaporarlo, non è necessario recarsi in Toscana nel periodo di Quaresima, ma è possibile anche prepararlo in casa propria. Ecco come.

25

Occorrente

  • 500 gr. di farina
  • 200 gr. uvetta
  • 100 gr. di zucchero
  • 100 ml di olio extravergine di oliva
  • 200 ml di acqua tiepida
  • 1 cubetto di lievito di birra
  • 30 gr. di rosmarino
  • 1 tuorlo
  • 1 cucchiaino di sale
35

Preparare l'olio aromatizzato al rosmarino

La prima operazione da compiere per procedere alla realizzazione del pan di ramerino consiste nel preparare l'olio aromatizzato al rosmarino. Si tratta infatti, dell'ingrediente più caratteristico che dà sapore e personalità ai panini. Lavate quindi i rametti di rosmarino, asciugateli e metteteli in un pentolino insieme all'olio che porrete sul fuoco a fiamma molto bassa facendolo scaldare per circa 10 minuti. Trascorso questo tempo eliminate i rametti di rosmarino e aggiungete l'uvetta. In questo modo l'olio acquisterà sia il gusto del rosmarino sia la dolcezza dell'uvetta senza alterare le sue caratteristiche.

45

Preparare l'impasto del pane

Nel frattempo preparate l'impasto del pane procedendo nel modo classico: posizionate la farina in una spianatoia, aggiungete lo zucchero, un cucchiaino di sale, il lievito di birra sciolto in un po' di acqua ed iniziate ad impastare. Aggiungete man mano l'acqua tiepida e procedete incorporando tutta la farina. Impastate fino a che non avrete ottenuto un impasto liscio e omogeneo. Quando la pasta del pane è pronta mettetela a lievitare in un recipiente ampio e coperto con un canovaccio umido e per favorire la lievitazione mettete privilegiate un luogo caldo ed al riparo da umidità e corrente. Lasciate lievitare per almeno un'ora e mezza (l'impasto dovrà raddoppiare di volume).

Continua la lettura
55

Addizionare i vari ingredienti al composto

Quando la pasta sarà raddoppiata, è possibile passare alla fase più importante della realizzazione del pan di ramerino. Prendete l'olio aromatizzato al rosmarino al quale avete aggiunto l'uvetta ed addizionatelo all'impasto. Impastate con cura affinché la pasta di pane assorba tutto l'olio ed incorpori l'uvetta. Quando avrete concluso questa fase ricavate dall'impasto delle palline di circa 5 centimetri di diametro e posizionatele, ben distanziate, su una placca ricoperta di carta forno. Incidete la superficie dei panini con il dorso di un coltello realizzando un croce o dei tagli obliqui e lasciateli lievitare per un'ora. Quando saranno lievitati infornate a 200 °C per 20 minuti.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Dolci

Come realizzare un panettone in casa

Il panettone è il dolce tradizionale più famoso delle feste natalizie. Apprezzato in tutta Italia, conquista il palato grazie alla consistenza soffice e delicata, accompagnata dai condimenti al suo interno. Ce ne sono di diverse varianti, ma dopo aver...
Dolci

Ricetta: pan brioches all'uvetta

La colazione rappresenta sicuramente il pasto più importante della giornata e deve essere fatta in maniera corretta per poter avere tutte le energie necessarie durante il giorno. Pertanto essa deve essere fatta prediligendo alimenti sani e nutrienti....
Dolci

Come preparare il pane all'uvetta

Ciascuna regione italiana produce un proprio tipo di pane come avviene, ad esempio con le noci oppure con le olive. Uno veramente particolare è il pane all'uvetta, originario della Sicilia. Quest'ultimo è abbastanza morbido, e per questa ragione può...
Dolci

Girella con noci e uvetta passa

Tra i tanti dolci da preparare in casa ed utili per la prima colazione, troviamo la girella con noci e uvetta passa. Questo dolce rappresenta una valida alternativa ai tradizionali cornetti e brioche a cui siamo da sempre abituati. Ecco a seguire due...
Dolci

Ricetta: frittelle di riso con uvetta

Con la fine di gennaio e l'inizio di febbraio, si avvicina anche la ricorrenza più divertente dell'inverno. Il Carnevale è infatti tradizione di moltissimi paesi, ad inclusione della nostra Italia. Un po' come Halloween negli USA, il Carnevale si celebra...
Dolci

Ricetta: focaccia uvetta e pinoli

Le focacce sono una preparazione culinaria molto buona e soprattutto molto gustosa, una preparazione culinaria che possiamo assaporare assieme ai nostri amici oppure assieme ai nostri famigliari. Ci sono focacce dolci poco conosciute che possiamo preparare...
Dolci

Come fare la colomba pasquale vegana

Il dolce pasquale per eccellenza è la colomba con canditi ed uvetta. La sua caratteristica principale è racchiusa nell'impasto soffice lievitato, e nella fragranza della glassa, dei granelli di zucchero e delle mandorle che la ricoprono. La versione...
Carne

Ricetta: spezzatino alle mele e uvetta

Cucinare è la passione di noi italiani, preparare ricette particolari e gustose è ciò che ci distingue dagli altri paesi del mondo. Negli anni abbiamo inventato migliaia di ricette ma una in particolare è quella che vogliamo spiegare in questa guida....
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.