Ricetta: pasta con cacio pepe e fave

Tramite: O2O
Difficoltà: media
17

Introduzione

Esistono intramontabili ricette che possono farci venire voglia di cucinare ogni giorno della settimana. In particolare dobbiamo considerare che molto spesso consideriamo alcuni pasti molto complicati da preparare mentre in realtà si tratta di un vero e proprio gioco da ragazzi. Non temete: vedrete che sarà facilissimo, tramite i nostri consigli, mettere in pratica la ricetta che noi intendiamo spiegarvi: pasta con cacio, pepe e fave. Sicuramente è ripresa dalla tradizione culinaria romana e in generale del centro Italia ma da tantissimi anni si è diffusa ormai in tutta la penisola.
Questo è un piatto molto particolare perché raccoglie al tempo stesso gli amanti delle fave, delle verdure e dei semi in generale molto buoni, ma anche chi preferisce qualcosa di più piccante come il cacio e il pepe.

27

Occorrente

  • 300gr di tagliatelle o spaghetti
  • 200gr di fave fresche
  • Burro q.b. (o margarina)
  • Farina di tipo 00 q.b.
  • Latte q.b.
  • Parmigiano q.b.
  • Sale q.b.
  • Pepe q.b.
37

Fave

Prima di iniziare a fare qualsiasi cosa con il cacio o con la pasta, è bene occuparsi inizialmente delle fave fresche che avrete precedentemente acquistato. Le fave sono dei legumi e come tutti i legumi devono essere sgusciate e bisogna pulire le parti che non andranno a guarnire la pasta che stiamo preparando.
Nel momento in cui avrete finito di sgusciarle tutte, prendete una pentola e con un velo di olio extra vergine di oliva, mettete le suddette fave e lasciatele tostare per pochi minuti, giusto il tempo di renderle croccanti e più dorate. Non devono essere necessariamente cotte a puntino.

47

Cacio

A questo punto non servirà altro se non andare alla parte in cui bisogna formare il cacio. Prendete una pentola di medie o piccole dimensioni - in base a quante saranno le porzioni e dunque in base a quali sono gli ingredienti che avete scelto - e versate un po' di latte, giusto per il tempo di portarlo a ebollizione. Proprio in questo momento dovrete aggiungere il parmigiano e mescolare fino a che non avrete ottenuto il cacio. Dosate con il pepe e con il sale.

Continua la lettura
57

Pasta

Infine prendete un'altra padella e mettetela sul fuoco con un po' di acqua fino al raggiungimento dell'ebollizione. Dovrete calare almeno 300gr di pasta - il tipo è a vostra scelta - e farla cucinare per almeno dieci minuti. Quando sarà cotta (il tempo di cottura varia in base alla pasta) aggiungete le fave, il cacio e un altro pochino di pepe e la vostra ricetta sarà pronta.

67

Guarda il video

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Primi Piatti

Come preparare i paccheri cacio e pepe

Se vi capita di fare un viaggio in qualche località del Lazio, avrete la possibilità di ritrovarvi tra i piati proposti dai ristoratori, la pasta cacio e pepe. Si tratta di un primo piatto che si realizza con pochi ingredienti, ma seguendo un preciso...
Primi Piatti

Come preparare i tonnarelli cacio e pepe

I primi piatti sono una parte del pasto che consumiamo sempre con gioia. Magari storciamo un po' il naso dinanzi ad un'insalatina, ma quando si tratta di pasta, siamo tutti golosi. Tra i vari tipi di primo che mangiamo solitamente, figurano i tonnarelli....
Primi Piatti

Linguine cacio e pepe ai frutti di mare

La cucina italiana offre molti spunti per sperimentare nuovi sapori e soluzioni affascinanti. Le ricette come cacio e pepe sono facili e veloci, ma spesso si tende a sottovalutarne l'incredibile versatilità. Chi ci impedisce infatti di avventurarci in...
Primi Piatti

Come preparare gli spaghetti cacio, pepe e baccalà

Tra i piatti della tradizione romanesca ci sono sicuramente gli spaghetti cacio, pepe e baccalà. È un piatto molto semplice e veloce, prevede l'utilizzo di pochissimi ingredienti, ma perché riesca perfetto, sono necessari alcuni accorgimenti: la qualità...
Primi Piatti

Ricetta: pasta con pesto di fave e pecorino

La pasta è uno degli alimenti immancabili sulle tavole degli italiani. Esistono una varietà infinita di ricette e l'unico limite è la fantasia. Tra i condimenti preferiti da grandi e piccini c'è sicuramente il pesto. Fino a qualche anno fa con il...
Primi Piatti

Come preparare la pasta cacio e uova

La pasta cacio e uova è una ricetta tipica dell'Italia meridionale, in particolar modo della Campania. Si tratta di un piatto molto semplice da preparare, anche perché gli ingredienti principali che compongono la ricetta, ovvero le uova ed il formaggio,...
Primi Piatti

5 ricette di pasta con le fave

Gli italiani si possono considerare dei grandi mangiatori di primi piatti. Qualcuno adora essenzialmente la pasta corta (quale i rigatoni, le penne o i fusilli) e la restante parte gradisce maggiormente la pasta lunga (come gli spaghetti, le fettuccine...
Primi Piatti

Come preparare la pasta fredda con salame, fave e baccellone

Volete preparare un piatto goloso, ricco di sapore e che potete realizzare anche qualche ora prima di servirlo in tavola? Ecco a voi la pasta fredda con salame, fave e baccellone. Potete adoperare qualsiasi formato di pasta corta ma è preferibile optare...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.