Ricetta: pasticciotti leccesi

Tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

Il pasticciotto leccese è una dolce leccornia della tradizione pugliese e in special modo di Lecce. È composto semplicemente da crema e pasta frolla, ed è proposto di solito come un piccolo dolcetto, anche se la ricetta antica lo vedeva sotto forma di torta con crema e ricotta. Oggi, lo si può trovare nella sua piccola forma tipo muffin anche con all'interno un'amarena. È stato riconosciuto come prodotto tipico leccese e fa parte del patrimonio di questa terra. Si presume, inoltre, che il pasticciotto sia nato nella pasticceria di Galatina, ma lo si può trovare in tutta la zona di Lecce, tanto è noto e apprezzato da sempre. Comunque sia, la sua vera origine è sconosciuta, ma resta il fatto che è davvero unico e squisito. A questo punto, viene proprio la voglia di preparalo anche in casa per gustarne il sapore. Infatti, potrebbe essere una valida alternativa alla solita torta della domenica, ma pure per la merenda o per un compleanno sarebbe perfetto. Allora prepariamone tanti, seguendo questa facile ricetta: pasticciotti leccesi.

26

Occorrente

  • Ecco gli ingredienti per la pasta frolla: 300 gr di farina, 150 gr di burro, 150 gr di zucchero, 3 tuorli, metà bustina di lievito vanigliato per dolci, sale.
  • Ingredienti per la crema: mezzo litro di latte, 130 gr di zucchero, 4 tuorli, 50 gr di fecola o maizena, aroma di vaniglia o scorza di limone.
  • Occorrono anche degli stampini per dolci tipo muffin
36

Prepariamo la pasta frolla

Per preparare 10 o 12 pasticciotti leccesi bisogna iniziare con la pasta frolla, mescolando a lungo in una terrina lo zucchero e il burro a temperatura ambiente. Si aggiungono i tuorli uno ad uno mescolando sempre e poi unire la farina, il lievito e un pizzico di sale, da amalgamare completamente. Formiamo ora un panetto da passare in frigorifero per un'oretta.

46

Cuciniamo la crema

Per ciò che riguarda la crema che farà da ripieno ai nostri pasticciotti si consiglia di far bollire il latte con vaniglia o scorza di limone. Intanto, in una ciotola sbattere bene i tuorli d'uovo e mescolare in un altro contenitore la fecola con lo zucchero. Ora unire questi ingredienti in un pentolino e aggiungere poco alla volta il latte mescolando continuamente. Passare sul fuoco, al minimo, per addensare la crema e facciamo bollire con attenzione mescolando sempre, per non far attaccare la crema stessa. Lasciar raffreddare con il coperchio.

Continua la lettura
56

Foderiamo gli stampini

Per preparare gli stampini si prende la frolla dal frigo e si stende con il mattarello sul piano di lavoro infarinato ad una altezza di 4 o 5 mm. Si taglia la stessa a cerchi che serviranno per ricoprire l'interno degli stampini. È bene ungere questi ultimi con del burro sciolto e poi far aderire la pasta frolla allo stampo usando le dita. Lasciamo un poco di pasta in più sul bordo e poi si versa la crema utilizzando un cucchiaio oppure la sac a poche. Per chiudere i pasticciotti creare dalla frolla che è rimasta dei cerchi più piccoli che serviranno come coperchi da sigillare ai bordi dello stampino. Spennelliamo la superficie con l'uovo per dare colore e inforniamo a 180° C per circa venti minuti. I pasticciotti leccesi si servono tiepidi o freddi.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Dolci

Ricetta: torta di noci e caffè

Quando si hanno degli ospiti a cena una buona idea è quella di preparare una torta che stuzzichi il palato degli invitati. Di seguito approfondiremo la preparazione della ricetta della torta di noci e caffè. Il sapore di questa torta ricorda molto quello...
Dolci

Pasta di mandorle: la ricetta siciliana

La pasta di mandorle è una specialità siciliana ormai nota in tutto il mondo. Oltre la metà delle mandorle italiane sono prodotte in Sicilia, e non a caso la pasticceria dell'isola, si è specializzata in dolci a base di pasta di mandorle. Le sue origini...
Dolci

Ricetta: sfogliatelle alla ricotta dolce

All'interno della guida che andremo a sviluppare lungo i passi sette passi che comporranno questa guida, ci occuperemo di cucina, in quanto vi spiegheremo la preparazione di un'ottima ricetta: le sfogliatelle alla ricotta dolce. Cominciamo immediatamente...
Dolci

Come preparare il porridge con la ricetta light

Il porridge è un classico delle colazioni anglosassoni, e di per se sarebbe una ricetta piuttosto leggera se non fosse per tute le aggiunte di frutta secca e mele che spesso vengono fatte per partire di slancio. Per chi vuole alleggerire un po' le proprie...
Dolci

Ricetta: pan brioche al burro

Un modo speciale per riuscire ad attirare l'attenzione per la colazione è semplicissimo. Basta preparare un soffice pan brioche al burro. Questo è il metodo ideale per risvegliare l'appetito, sopratutto ai bambini. Un pane dolce fatto in casa che ricorda...
Dolci

Ricetta: tiramisù al pistacchio

Il tiramisù è un dessert conosciuto praticamente ovunque e amato da grandi e piccini per la sua cremosità ed il suo gusto unico. Con tutta probabilità il dessert nacque in Italia, ma la ricetta assunse forme e varianti diverse a seconda delle tradizioni...
Dolci

Frangipane con albicocche e ribes: la ricetta

La ricetta qui di seguito descritta tratta di un dolce farcito di una crema morbida e profumata. La crema frangipane è infatti una preparazione cremosa simile alla pasticcera, ma a base di farina di mandorle. Pare che le origini di questa crema si debbano...
Dolci

Ricetta del ragù di carne senza pomodoro

Uno dei condimenti di pasta più amato e gettonato è sicuramente il ragù di carne. La ricetta tradizionale prevede il pomodoro tra gli ingredienti base. Questo, infatti, conferisce alla carne un'aroma squisito e davvero particolare. Ma non sempre questo...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.