Ricetta: patatine fritte aromatizzate alla paprika

Tramite: O2O
Difficoltà: facile
16

Introduzione

Quando si tratta di contorni e aperitivi, le possibilità di scelta sono davvero tantissime. Possiamo preparare molte squisitezze, perfette per accompagnare altre portate o stuzzicare l'appetito. Ma se esiste un contorno davvero irresistibile, queste sono le patatine fritte. Piacciono praticamente a tutti, ai grandi quanto ai più piccoli. La frittura rende le patatine estremamente gustose. Possiamo anche gustarle da sole con delle salse golose. Davvero notevole per una ricetta che nacque quasi per caso. Ma possiamo rendere le patatine fritte ancora più appetitose. Come? Grazie ad una spezia capace di esaltarne ulteriormente il gusto: la paprika. Scopriamo insieme come ottenere queste deliziose patatine aromatizzate.

26

Occorrente

  • 600 gr di patate a buccia rossa
  • Sale q.b.
  • Olio di semi di arachide q.b.
  • Paprika dolce o piccante q.b.
36

Per delle ottime patatine fritte dovremo scegliere la varietà di patata migliore per la frittura. Tutte le patate a pasta gialla sono generalmente una buona scelta. Le migliori però restano le patate a buccia rossa. Ce ne serviranno almeno 600 gr per avere 4 porzioni di patatine fritte. Cominciamo a preparare la ricetta lavando a fondo le patate. Dopodiché peliamo le patate usando l'utensile apposito o un coltello, facendo attenzione a non rimuovere troppa polpa. Per la nostra ricetta proponiamo di tagliare le patate in tanti piccoli spicchi. Ma in base al gusto si possono tagliare a bastoncino, a rondelle o in sottili sfoglie con la mandolina.

46

Dopo il taglio immergiamo le patatine in acqua fredda. Lasciamole in ammollo per 10 minuti. Se lo desideriamo, possiamo salare l'acqua. In questo modo le patatine assorbiranno parte della salinità, risultando già saporite senza l'aggiunta di sale post cottura. Dopo dieci minuti scoliamo le patatine e adagiamole su un panno. Asciughiamole al meglio, mentre poniamo l'olio di arachide a scaldare sul fuoco. Quando l'olio risulterà ben caldo immergiamo poche patatine per volta. Cuociamo le patatine finché non assumeranno un bel colore ambrato su tutti i lati.

Continua la lettura
56

Raccogliamo le patatine fritte con una schiumarola e posiamole su carta assorbente da cucina. Proseguiamo in questo modo fino a terminare tutte le patate. Al termine trasferiamole in un ampia ciotola e prepariamoci a condirle con la paprika. Possiamo utilizzare sia la paprika dolce sia quella piccante. Possiamo anche prepapare una miscela dei due tipi, dosando la parte piccante a piacere. Aggiungiamo, dunque, la paprika in polvere a pioggia e mescoliamo le patatine per diffondere la spezia. A questo punto siamo pronti per servire questo gustosissimo contorno. Possiamo accompagnarle con qualche salsa, come del ketchup classico o piccante. Se necessario, aggiungiamo un po' di sale.

66

Consigli

Non dimenticare mai:
  • La temperatura ideale per la frittura si aggira sui 150°C. Procuriamoci un termometro da cucina per tenerne traccia. Usiamo olio di semi di arachide, che ha il suo punto di fumo sui 180°C, dunque ben oltre la temperatura necessaria per friggere.
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Antipasti

Patatine fritte: 5 consigli per averle croccanti

Le patatine fritte piacciono a tutti e sopratutto ai bambini, ma tuttavia è importante sapere che per prepararle in casa ed averle sempre croccanti come quelle dei fast food, è necessario adottare alcuni funzionali accorgimenti. In riferimento a ciò,...
Antipasti

Ricetta: carote fritte

Note al mondo per le loro proprietà benefiche che fanno di questo prodotto un alimento sano da consumare con regolarità, le carote non si possono utilizzare soltanto per insalate. Con esse, infatti, si possono creare dei piatti davvero ottimi e golosi,...
Antipasti

Come fare le zucchine crumble alla paprika

Se non avete mai sentito parlare delle zucchine crumble non sapete cosa vi state perdendo. Alcuni le chiamano zucchine sabbiose, e vengono fatte al forno. Qui vi proponiamo la ricetta delle zucchine crumble in padella, un modo facile, pratico e saporito...
Antipasti

Come preparare le piadine fritte

Le piadine fritte sono da sempre servite a feste, buffet, antipasti, ma anche consumate come spuntino o per una cena leggera. Infatti le piadine sono un piatto molto leggero e soprattutto facile da preparare. Quella delle piadine fritte è una ricetta...
Antipasti

Sformatini di zucca con salsa alla paprika

Ogni volta che giunge l'autunno, la nostra terra ci regala frutti e ortaggi molto buoni, ricchi di sapore e aromi. È la stagione dei funghi, dell'uva più dolce e dei fichi. La zucca rientra in questa categoria appena citata, la zucca infatti è un ottimo...
Antipasti

Bruschette fritte al pesto di verdure

La ricetta che vi proponiamo di seguito può essere molto utile sia come sfizioso antipasto che come aperitivo: inoltre si può realizzare anche quando si hanno semplicemente delle fette di pane avanzate, che è sempre un peccato buttare. Sicuramente...
Antipasti

Come fare le olive fritte

Le olive fritte (l'auuì sfritt) sono un tipico antipasto autunnale della tradizione contadina pugliese. È un piatto molto semplice e veloce da preparare e totalmente vegano. L'usanza vuole che sia cucinato con olive nere dolci della varietà "nolche",...
Antipasti

Come preparare le zucchine fritte alla menta

Se volete realizzare uno sfizioso antipasto da servire durante una cena in famiglia o qualcosa da sgranocchiare durante un aperitivo informale, ecco a voi la ricetta che vi spiegherà passo dopo passo come preparare delle gustose zucchine fritte alla...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.