Ricetta: pettole pugliesi

tramite: O2O
Difficoltà: media
17

Introduzione

Le pettole sono una preparazione tipica della tradizione culinaria pugliese. Si tratta di bocconcini fritti di pasta lievita, estremamente gustosi e molto stuzzicanti. Si preparano per il 22 novembre, giorno di Santa Cecilia ma è usanza portarli in tavola anche in occasione dell' 8 dicembre, l'Immacolata, e per tutto il periodo natalizio. A seconda del condimento, potete consumare le pettole pugliesi in versione dolce oppure salata o, perché no, entrambe. Sono ottime per accompagnare un antipasto ma risultano altrettanto golose se ricoperte di zucchero e miele.
La preparazione delle pettole non è particolarmente complessa a patto di prestare la dovuta attenzione alla temperatura dell’olio durante la frittura, il vero segreto per una riuscita perfetta della ricetta. Vediamo quindi, nella guida che segue, alcuni semplici consigli su come realizzare la ricetta: le pettole pugliesi in modo intuitivo e rapido ottimizzando al massimo tempo ed energie.

27

Occorrente

  • 500g di farina 00
  • Un panetto di lievito di birra
  • 400ml di acqua tiepida
  • 2 cucchiaini di sale grosso
  • Olio di semi per friggere q.b
  • Una manciata di olive, o del formaggio in scaglie (facoltativo)
  • Zucchero semolato, miele d'acacia o marmellata (per la versione dolce)
37

Realizzare l'impasto

Come prima cosa dovrete dedicarvi alla preparazione dell'impasto. Scaldate l’acqua in un pentolino e fatevi sciogliere il sale quindi
versate la farina setacciata in un capiente contenitore ed unite il lievito di birra a pezzetti. Arrivati a questo punti incorporate lentamente l’acqua ed iniziate a manipolare fino a quando otterrete un impasto dalla consistenza elastica ma non troppo dura.
Se gradite personalizzare le vostre pettole pugliesi, potrete aggiungere alla pasta una manciata di olive a pezzetti oppure del formaggio; i vostri bocconcini saranno ancora più saporiti. Completata la preparazione dell'impasto lasciatelo lievitare in un luogo caldo e asciutti per almeno un paio d’ore coperto da un canovaccio di cotone per facilitarne la lievitazione.

47

La delicata fase della frittura

Quando l’impasto avrà raddoppiato il suo volume, potrete formare le vostre pettole, grandi all'incirca come una polpetta, e iniziare a friggere.
La fase della frittura è estremamente delicata perché da questa dipende la buona riuscita della ricetta. Scegliete un olio di semi di alta qualità e verificate con attenzione la temperatura. Se il grado di calore è troppo basso, infatti, le pettole assorbiranno tutti grassi, con un risultato poco gradevole sia alla vista che al gusto.
Prima di friggere le pettole pugliesi, immergete la punta di uno stuzzicadenti nell’olio; se si creano delle bollicine, la temperatura è buona.
A quel punto prendete l’impasto con un cucchiaio e versatelo nell’olio e, appena le pettole risulteranno ben dorate, scolatele e adagiatele su carta assorbente per eliminare l’olio in eccesso.

Continua la lettura
57

Il condimento e la presentazione

Se optate per la versione salata potrete consumarle appena cotte disponendole su un piatto da portata e servendole in tavola ben calde.
Se, invece, gradite la variante dolce, vi basterà cospargerle con zucchero semolato, miele d’acacia o marmellata a piacere. Sarà un dolce adatto a molteplici occasioni e farà la gioia di grandi e piccini. Qualora vi servisse un consiglio sul tipo di vino da servire come accompagnamento, vi consigliamo un Aleatico di Puglia: il suo gusto vellutato si sposerà gradevolmente con le pettole, potenziandone gusto e sapidità. In alternativa potrete optare per un bianco frizzante e secco servito fresco. Le pettole si prestano anche ad essere un ottimo "finger food" per aperitivi last minute o dal tocco creativo accompagnate da salumi e formaggi locali tagliati a fettine.

67

Guarda il video

77

Consigli

Non dimenticare mai:
  • In alternativa al lievito di birra, potete usare 200g di lievito madre. Vi consigliamo, in quel caso, di raddoppiare i tempi di lievitazione.
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Antipasti

Ricetta: friselle pugliesi

Le friselle pugliesi sono un ottimo piatto, gustoso e veloce. Le friselle hanno una tradizione antichissima: erano infatti considerate il pane dei crociati, quando dovevano partire per la Terra Santa da Otranto, Taranto, Santa Maria di Leuca e dagli altri...
Antipasti

Ricetta: cipolle alle erbe gratinate

Un modo per completare un menù per una cena estiva è quello di inserire un antipasto gradevole. Si tratta della ricetta di cipolle alle erbe gratinate. Questo piatto si può sostituire al secondo, non sempre gradito nella stagione calda. Oppure, si...
Antipasti

Ricetta: insalata di ceci e pomodori

La ricetta dell'insalata di ceci e pomodori è un piatto ideale per chi ha abbracciato un'alimentazione vegetariana e per chi ha a cuore la sua salute e vuole perdere qualche chilo. È un piatto fresco ed estivo, perfetto per un pranzo conviviale con...
Antipasti

Ricetta: frittatine di lampascioni

I lampascioni sono dei cipollotti selvatici originari del sud Italia e in particolare nella zona della Murgia materana e barese. Appartengono alla famiglia delle liliacee e sono caratterizzati da una serie di fiori di colore violaceo che sbocciano in...
Antipasti

Ricetta: taralli al sesamo e limone

Se avete fatto di recente un viaggio o una gita fuori porta in Puglia, non potete non aver assaggiato i celebri taralli, delle saporite ciambelline cotte al forno che possono essere preparate in moltissimi modi differenti. I taralli sono diventati un...
Antipasti

Ricetta di pupi fritti con conserva di pomodori e peperoncino

I pupi fritti sono meglio conosciuti da tutti come panzerotti o calzoni e sono delle frittelle di pasta lievitata che si possono farcire in tantissimi modi diversi. I pupi sono diffusi in tutto il Sud Italia, ma i migliori sono indubbiamente i campani...
Antipasti

Ricetta: friselle con verdure grigliate

La ricetta che vi presento in questa guida sono le friselle. Le friselle, sono dei panini aventi una forma d'anello, ed hanno origine pugliese. I panini vengono precotti, per poi esser tolti dal fondo e tagliati in due. Successivamente, vengono fatti...
Antipasti

Ricetta: involtini di verza con prosciutto e fontina

La ricetta: involtini di verza con prosciutto e fontina sono una scelta vincente per chi vuole portare la verdura in tavola. Questa ricetta, sfiziosa e semplice, sarà in grado di soddisfare anche i palati più esigenti, come quelli dei bambini! Gli involtini...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.