Ricetta: pici con salsa all’uovo e tartufo

Di:
tramite: O2O
Difficoltà: media
15

Introduzione

Per questa ricetta sfrutteremo l'eccezionale consistenza dei pici, spaghetti piuttosto grezzi. La loro superficie particolare permette a qualsiasi condimento di incorporarsi perfettamente alla pasta. In questa variante, vedremo come cucinare i pici con salsa all'uovo e tartufo. Se volete risparmiare tempo, potete anche acquistare i pici già pronti. Vi ricordo che la realizzazione è di media difficoltà e richiede due ore circa di tempo.

25

Occorrente

  • farina 00 300 gr
  • semola di grano duro rimacinata 200 gr
  • formaggio pecorino stagionato 80 gr
  • tartufo nero o scorzone 10 gr
  • tuorli 4
35

Vediamo subito come preparare la ricetta dei pici con salsa all'uovo e tartufo. Setacciate per prima cosa la farina. Non deve presentare grumi o addensamenti. Unite la farina 00 a quella di semola di grano duro. Amalgamatele con 200 grammi di acqua tiepida. Mescolate con un cucchiaio di legno. Quando il composto sarà sufficientemente consistente. Trasferitelo sul piano di lavoro infarinato. Impastate a lungo, con movimenti fluidi e decisi. Formate una palla di pasta. Sistematela in una ciotola, che coprirete con un foglio di pellicola trasparente da cucina. Lasciate riposare l'impasto in frigorifero. Serviranno trenta minuti. Trascorso il tempo necessario, estraete l'impasto e aspettate che torni a temperatura ambiente. Ora stendete la pasta molto sottile, aiutandovi con un matterello. Ricavate tante piccole strisce di pasta e arrotolatele su se stesse. In questo modo avrete realizzato i pici.

45

Portate ad ebollizione una pentola con dell'acqua salata. Qui andrete a cuocere i pici alla salsa all'uovo e tartufo. Nel frattempo, grattugiate il formaggio pecorino. Trasferitelo in una ciotola capiente. Aggiungete i quattro tuorli di uovo. Montate il tutto con una frusta elettrica. Successivamente, aggiustate di sale. Insaporite a dovere con una buona quantità di pepe nero rimacinato. Infine, incorporate un mestolo di acqua di cottura.

Continua la lettura
55

Pulite accuratamente il tartufo. Ricavate tante piccole fettine e mettetele da parte. Scolate i pici. Fermate la cottura passandoli sotto il getto dell'acqua corrente. Impiattate. Non vi resta che condire i pici con la salsa all'uovo, alla quale avrete aggiunto il tartufo. Mescolate e servite in tavola. Come avrete potuto notare, la ricetta dei pici con salsa all'uovo e tartufo non è particolarmente difficile. Il piatto è piuttosto ricco. Come secondo, vi consiglio un misto di verdure di stagione. Accompagnate i pici con salsa all'uovo e tartufo ad un vino rosso fermo servito a temperatura ambiente. Non mi resta che augurarvi buon appetito!

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Primi Piatti

Ricetta: pici con guanciale e asparagi

I "pici" sono un formato di pasta antichissimo e strettamente legato al territorio toscano, specialmente al Senese e al grossetano anche se la loro origine pare essere etrusca. Se leggerai la seguente guida ti indicherò la ricetta dei "pici con guanciale...
Primi Piatti

Come fare la salsa al tartufo nero

Il tartufo nero è un ingrediente pregiato, dai costi davvero molto elevati. Si tratta di un tubero difficile da trovare, che non viene coltivato, ma cercato nei boschi grazie all'aiuto di cani ben addestrati alla loro ricerca. Il suo utilizzo riguarda...
Primi Piatti

Come preparare una salsa di castagne e tartufo

Tutti gli appassionati di cucina, sono sempre alla ricerca di nuove idee e nuove ricette per stupire gli ospiti; presentare un bel piatto in tavola che viene gradito dai commensali, è una delle gratificazioni più grandi per chi la maggior parte del...
Primi Piatti

Ricetta: pici all’aglione

Se siete stanchi dei soliti piatti di pasta con il pomodoro dovete assolutamente provare i pici all'aglione. L'aglione è una varietà di aglio della Chiana che, a differenza dell'aglio tradizionale, ha un gusto veramente molto più delicato e un sapore...
Primi Piatti

Ricetta: tonnarelli al tartufo nero e porcini

I tonnarelli al tartufo nero e porcini sono una tradizionale ricetta delle regioni centrali dell'Italia. Il tipo di pasta usata è quella che in genere chiamiamo spaghetti alla chitarra. Con questa trafila si ottengono questi fili di pasta, simili agli...
Primi Piatti

Ricetta: fusilli alla crema di tartufo

Il tartufo è un particolare fungo sotterraneo. Cresce sottoterra a stretto contatto con querce e lecci. Il tartufo è una vera e propria prelibatezza della cucina mondiale. Ne esistono di svariati tipi e gusti. Alcuni raggiungono prezzi esorbitanti per...
Primi Piatti

Ricetta: ravioli tartufo e funghi

Quando vi verrà in mente di preparare qualche piatto semplice ma particolare allo stesso tempo, ricordatevi di questa ricetta: i ravioli fatti in casa con tartufo e funghi. È un piatto che si presta bene ad essere servito insieme ad altre portate di...
Primi Piatti

Ricetta: tagliatelle al tartufo

Scoprite di avere degli ospiti a tavola e non avete molto tempo per stare ai fornelli? Fortunatamente, la cucina italiana comprende una miriade di piatti "salva-vita", che, senza richiedere ore per la preparazione, e senza necessitare nemmeno di particolari...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.