Ricetta: pizza ai quattro formaggi

tramite: O2O
Difficoltà: media
15

Introduzione

In questa guida vi illustrerò la ricetta della pizza ai quattro formaggi, è molto semplice da fare, e con il mio aiuto sarà ancora più semplice. Io ho una pizzeria da cinque anni, al centro di Roma. Ho fatto molte volte la pizza ai quattro formaggi, e oggi vi spiegherò come fare. Non mi rimane che augurarvi una buona lettura.

25

Occorrente

  • 1 kg farina americana, 1 panetto di lievito, sale, olio d'oliva, 6 uova, 50 gr di parmigiano, pepe, 5 fette di groviera, 5 fette robiola, 5 fette formaggio molle, 5 fette olandese
35

Per preparare una pizza con la pasta di pane, prendete una ciotola, un panetto di lievito sciolto dentro un bicchiere d'acqua tiepida e salata ed impepata. Mettete un cucchiaio di olio d'oliva e la farina di manitoba oppure le farina americana. Impastatela fino a farla diventare una pasta, formate una palla che sia liscia ed omogenea. Poi coprite la ciotola con un panno e mettetela in un posto lontano dall'umidità. Quando raggiungerà il doppio del suo volume, potrete metterla su un piano infarinato. Prendete la metà della pasta, e stendetela circolarmente, poi prendete una teglia imburrata e rivestita di carta da forno, e poggiatela delicatamente sopra.

45

Prendete una ciotola sbattete delle uova, e aggiungete un pizzico di sale, mescolate fino a farle diventare spumose. Poi mettete del parmigiano e continuate a sbattere. Sul fondo del primo disco di pasta, adagiate delle fettine molto sottili di groviera. Mettete un quarto delle uova sbattute, poi coprite con le fettine di formaggio molle. Aggiungete un altro po' di uova sbattute e mettete altre fettine di formaggio olandese. Versate il resto delle uova sbattute nella teglia, per ultimo strato, le fettine di robiola, sul piano infarinato, fate un altro disco di pasta.

Continua la lettura
55

Con i vostri polpastrelli, provate a livellare la pasta facendo combaciare perfettamente i due dischi, con un teglia di pasta eliminate tutta la pasta in eccesso, con una forchetta, dentellate i bordi della pizza. Fate dei forellini sulla superficie del rustico e infornate a 160 gradi per circa 20 minuti, e a 180 gradi per circa 30 minuti. La pizza deve colorirsi ma non deve bruciarsi. Quando sarà cotta, toglietela dal forno, e lasciatela raffreddare per qualche minuto. Tagliatela a fettine e servitela, se volete potete fare questa pizza senza la pasta di pane, ma con la pasta sfoglia, se vi sembra più consona. Quindi se usate i rotoli già pronti e avviate il medesimo procedimento. Attenzione alla cottura tenete in forno la pizza meno tempo, perché la pasta sfoglia cuoce molto prima, fate attenzione a non bruciarla quindi. Spero che la mia guida vi sia stata utile, vi auguro una buona preparazione, e buon appetito.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Pizze e Focacce

Ricetta: focaccia ai 4 formaggi

Quando si tratta di cucina e ricette sfiziose, l'Italia può vantare una cultura senza pari. Il nostro grande orgoglio è certamente la pasta, una delizia capace di conquistare un po' tutti. E certamente siamo molto abili nell'arte bianca, cioè la panificazione....
Pizze e Focacce

Ricetta: pizza di polenta con salame

La polenta è uno degli alimenti più conosciuti e diffusi in Italia, basti pensare che in molte zone del nord Italia, la polenta viene sostituita al pane. Oggi vi presentiamo un modo semplice e gustoso per portare in tavola la polenta, ovvero la trasformeremo...
Pizze e Focacce

Ricetta: pizza ripiena al tartufo

La pizza è un alimento facile da preparare. Ma richiede una dovuta attenzione nel dosare gli ingredienti. Ovviamente, questi una volta reperiti andranno amalgamati tra loro. La base delle pizza può variare secondo il tipo di farina e impasto che si...
Pizze e Focacce

Ricetta: pizza bianca alla cipolla

La pizza bianca con le cipolle ha origini genovesi. La sua preparazione è molto semplice e prevede l'utilizzo di pochi ingredienti economici. La pizza bianca può essere consumata già a colazione, come "rompi digiuno" nella mattinata o come aperitivo-antipasto,...
Pizze e Focacce

Ricetta: pizza fredda con zucchine, pomodorini e scaglie di grana

La pizza è un piatto salato costituito da un impasto di farina ed acqua, che viene spianato e successivamente condito, in base al proprio gusto. Infatti esistono tantissime varietà di pizza, dalla pizza margherita, ovvero quella "classica", alla capricciosa...
Pizze e Focacce

Ricetta per una pizza sottile e croccante

La pizza è il prodotto gastronomico italiano per eccellenza, l'orgoglio del nostro Paese. La ricetta, originaria della Campania, nel corso degli anni è stata reinterpretata e rivisitata in mille modi, da regione a regione. La pizza Napoletana generalmente...
Pizze e Focacce

Ricetta: pizza con speck e scarola

Una ricetta che si può preparare quando non si sa cosa cucinare e che sicuramente soddisferà i gusti di tutti è la pizza rustica con scarola e speck. È ideale da preparare soprattutto quando ci sono degli ospiti a cena e si ha difficoltà a decidere...
Pizze e Focacce

Ricetta: come preparare la pizza calabrese

Quando non si ha la minima idea di cosa mangiare, cosa c'è di meglio di una bella pizza fumante fatta in casa? Ebbene si, la pizza calabrese rappresenta, come la pasta, uno degli alimenti tipici della cucina italiana che ci rendono famosi in tutto il...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.