Ricetta: pizza alta mediterranea

tramite: O2O
Difficoltà: facile
16

Introduzione

La pizza è uno degli alimenti che maggiormente valorizzano i sapori e i colori della cucina italiana, oltre che una ricetta conosciuta in tutto il mondo. Cotta e farcita in modo differente a seconda delle regioni in cui si prepara, la pizza è un alimento ricco e completo. Ne esistono di vari tipi, tra cui uno dei più apprezzati è quello di tipo alto e mediterraneo. In questa guida vogliamo illustrarvi come si prepara la pizza alta e mediterranea.

26

Occorrente

  • 1 kg di farina, 2 patate, 25 g di lievito,15 g di sale, passata di pomodoro, pomodorini pachino, olio di oliva, aglio, basilico, acciughe.
36

Preparate l'impasto

Come prima cosa procuratevi un bicchiere di acqua tiepida. Scioglieteci dentro il lievito aggiungendo il sale ed un cucchiaio di olio d'oliva e mescolate bene il tutto. Su una spianatoia, setacciate tutta la farina triplo zero e disponetela per formare la classica fontana. Versate al suo interno il contenuto del bicchiere e le patate precedentemente lessate e schiacciate. Amalgamate per bene farina, patate e liquido (potrete aiutarvi con un cucchiaio di legno). Nel caso l'impasto risultasse eccessivamente compatto, aggiungete un ulteriore cucchiaio di acqua tiepida. Prendete la pasta di pizza ottenuta, sollevatela di circa 30 cm dal piano di lavoro e lasciatela ricadere. Ripetete due, tre volte questa operazione. Lasciate riposare l'impasto al fine di farlo lievitare completamente e copritelo con uno strofinaccio di cotone pulito. Nel frattempo versate in una padella un filo di olio, aggiungendo l'aglio a pezzetti, qualche acciuga ed i pomodorini pachino. A metà cottura versate infine la passata di pomodoro e lasciate cuocere il sugo.

46

Disponete nella teglia

Una volta terminato il processo di lievitazione, procuratevi una teglia di vetro e, con un filo di olio, tamponate fondo e pareti laterali. Prendete l'impasto, infarinatelo leggermente e disponetelo nella teglia. Pizzicandolo con gesti lievi, distribuitelo in modo equo, facendo attenzione a non appiattirne lo spessore. In questo modo permetterete alla lievitazione di continuare ancora un po' durante la cottura. Terminato questo passaggio, condite la superficie con la salsa preparata precedentemente e aggiungete un ulteriore filo d'olio d'oliva, sale e foglie di basilico fresco. Assicuratevi che il forno abbia raggiunto la temperatura di 200° e mettete a cuocere la pizza per 25/30 minuti circa.

Continua la lettura
56

Servite ancora calda

Trascorso questo tempo, togliete immediatamente la pizza dal forno e mettete in un classico piatto piano che ne esalti il sapore e l'odore. Tagliate la pizza a spicchi e gustate ancora calda. Ecco realizzata il pochissimo tempo e con poca spesa una pizza alta mediterranea secondo la tradizione classica. Una ricetta davvero eccellente da realizzare per ogni tipo di occasione, sia come antipasto che come piatto unico.

66

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Preferite sempre il lievito madre a quello in bustine o a cubetti.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Pizze e Focacce

Come preparare la pizza alle acciughe e capperi

Capita spesso di avere amici o parenti a cena senza sapere cosa preparare di speciale. In realtà basta cucinare qualcosa di semplice e gustoso che possa accontentare anche i palati più esigenti. Cosa c'è di meglio di una buona pizza alle acciughe e...
Pizze e Focacce

Condimenti originali per pizza

Se esiste un marchio che può far riconoscere l'Italia in tutto il mondo è sicuramente la pizza. Conosciuta e apprezzata da grandi e piccini, la pizza è uno degli alimenti compresi nella dieta mediterranea, quindi costituisce un pasto salutare e gustoso....
Pizze e Focacce

Pizza rustica leccese

La gastronomia italiana non finisce mai di stupire con i suoi mille sapori. Ogni regione ha i suoi piatti tipici, dolci e salati. Girovagando per il bellissimo Salento è impossibile resistere agli odori e ai sapori tipici della dieta mediterranea. Se,...
Antipasti

Come preparare la pizza di quinoa alla mozzarella light

La pizza, ricetta prettamente mediterranea ma ormai diventata internazionale, è entrata a far parte del lessico generale. Le pizzerie italiane sono diffuse in tutto il pianeta, dalla vecchia Europa agli Stati Uniti, e riscuotono dovunque un successo...
Pizze e Focacce

10 errori che si commettono preparando la pizza

La pizza è sicuramente il fiore all'occhiello della gastronomia italiana. Una ricetta semplice, ma amata moltissimo anche all'estero e spesso "rubata"! La pizza però, nella sua semplicità, ha bisogno di essere preparata seguendo qualche regola d'ora...
Pizze e Focacce

5 errori da non fare nella preparazione della pizza

È l'alimento più buono per eccellenza, quello per cui siamo conosciuti in tutto il mondo. È il cibo che dà più soddisfazione in assoluto, quello per cui ci viene davvero la cosiddetta "acquolina in bocca". Non possiamo farne a meno e almeno una volta...
Pizze e Focacce

Come preparare la pizza alla cicoria

La pizza, si sa, da sempre è amata dagli italiani e in Italia siamo amanti e specialisti della pizza. In molte pizzerie non esiste più solo la classica pizza alla napoletana o la classica pizza margherita ma molte altre varianti. Ormai si fa la pizza...
Pizze e Focacce

Come preparare la pizza napoletana

L'arte della pizza è forse quella più semplice e complessa allo stesso tempo: ognuno ha il suo metodo e la propria ricetta personale e qualcuno ha anche un lievito centenario! La particolarità della pizza napoletana è la sua base alta e morbida; l'impasto...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.