Ricetta: pizzoccheri della Valtellina con spinaci

Tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

I Pizzoccheri sono un piatto tipico valtellinese. Il termine "pizzoccheri", o anche "pinzocheri" si usa per menzionare "persone bacchettone", è quindi un termine scherzoso usato nel dialetto valtellinese. In questa guida vi spiegheremo come preparare dei pizzoccheri con gli spinaci. È un piatto davvero semplice da realizzare, ma molto saporito. La ricetta prevede l'utilizzo di panna e formaggio, m a se preferite potrete non aggiungerli per ottenere una versione più leggera. Vediamo dunque come procedere passo dopo passo per la realizzazione di questo primo piatto tipico della Valtellina.

26

Occorrente

  • 400 g. farina di grano saraceno
  • 100 g. farina bianca
  • 200 g. burro
  • 400 g. spinaci
  • 250 g. patate
  • 250 ml. panna da cucina
  • 250 g. formaggio Casera di Valtellina
  • 150 g. grana padano
  • sale e pepe
36

Preparazione della pasta

La prima cosa di cui dovrete occuparvi è la pasta. Unite in una terrina la farina di grano saraceno e quella bianca insieme a dell'acqua e iniziate ad impastare. Procedete fino a quando non avrete raggiunto un impasto omogeneo. A questo punto con l'aiuto di un mattarello stendete l'impasto fino al raggiungimento di uno spessore di due o tre millimetri. Poi, con un coltello, tagliate delle fasce della lunghezza di sette centimetri, sovrapponetele e tagliatele in larghezza per ottenere dei pizzoccheri larghi mezzo centimetro. Certamente se li preferite più spessi o più sottili potrete variare le dimensioni a vostra scelta.

46

Preparazione del condimento

Per preparare il condimento dei vostri pizzoccheri valtellinesi dovrete eliminare la buccia dalle patate, lavarle bene e tagliarle a dadini.
Prendete una pentola abbastanza grande e portate l'acqua a ebollizione. A questo punto aggiungete il sale, poi le patate e gli spinaci e lasciate cuocere per circa cinque minuti.
Una volta cotte le verdure, aggiungete i pizzoccheri nell'acqua e cuocete mescolando di tanto in tanto.

Continua la lettura
56

Cottura e gratinatura in forno

Dopo dieci minuti scolate la pasta e le verdure e versate il tutto in una teglia da forno riscaldata. Aggiungete la panna e il pepe, mescolate bene, poi amalgamate il formaggio di Valtellina tagliato a cubetti ed infine spolverare il tutto con il formaggio grattugiato che formerà una crosta croccante in superficie. Infornate per circa quindici minuti a 180° e servite! Per una preparazione più veloce, potrete evitare il passaggio che comprende l'uso del forno e della panna e servire direttamente dopo la cottura in pentola, guarnendo con un filo d'olio extra vergine d'oliva. Per renderlo ancora più saporito, si possono friggere nel burro dei pezzetti d'aglio fino a farli colorire e poi versarli sui pizzoccheri con un pizzico di pepe nero. I vostri commensali gradiranno molto questa pietanza, quindi non ci resta che augurarvi buon appetito.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Primi Piatti

Ricetta: pizzoccheri in crema di funghi

I pizzoccheri sono un tipo di pasta fatta con un impasto al grano saraceno e sono tipici della Valtellina. Sono ideali da cucinare soprattutto nella stagione autunnale quando cominciano a spuntare i funghi nel bosco. Non a caso infatti viene spesso cucinata...
Primi Piatti

Pizzoccheri con sbriciolato di salsiccia ubriaca

I pizzoccheri sono un formato di pasta, tipico della Valtellina, simile alla tagliatella, fatto con farina di frumento e grano saraceno. La consistenza spessa e ruvida e il sapore ricco rendono, questa pasta, adatta a diverse combinazioni per la creazione...
Primi Piatti

Pizzoccheri con ceci

I pizzoccheri sono una specialità culinaria tra le più apprezzate e caratteristiche d'Italia. Si tratta di una pasta tipica, preparata con farina di grano saraceno e farina di frumento, che si condiscono tradizionalmente con verza, patate e formaggio....
Primi Piatti

Ricetta: risotto nocciole e spinaci

Il risotto è uno dei piatti più amati e utilizzati nella cucina italiana. Ottenere un buon risotto non è facile e richiede una buona praticità in cucina. Esistono svariati tipi di risotti. In questa guida vedremo una ricetta davvero gustosissima e...
Primi Piatti

Ricetta: crema di spinaci

La crema di spinaci è un buon modo per fare il pieno di ferro e minerali. Questo piatto invernale è ottimo da gustare caldo, accompagnato da crostini. Sappiamo che gli spinaci sono ricchi di sali minerali e buoni da gustare anche al naturale. Come vedremo,...
Primi Piatti

Ricetta: zuppa di quinoa e spinaci

Se intendiamo preparare una gustosa e nutriente ricetta, possiamo utilizzare due ingredienti davvero salutari come ad esempio i semi di quinoa e gli spinaci; infatti, entrambi sono ricchi di proprietà nutritive a dir poco fondamentali per il corpo umano....
Primi Piatti

Ricetta: lasagne agli spinaci

Quando si decide di preparare una ricetta classica si potrebbe prendere in considerazione l'idea di realizzare una variante della stessa. In questa guida vedremo per l'appunto come preparare un grande classico della cucina italiana. Infatti vedremo la...
Primi Piatti

Ricetta: conchiglioni ripieni con spinaci e mascarpone

I conchiglioni ripieni di spinaci e mascarpone sono una ricetta semplice da preparare e che non richiede troppo tempo. Tuttavia sono una ricetta da preparare soltanto quando si vuole fare una trasgressione poiché sono molto calorici e per niente leggeri....
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.