Ricetta: pizzoccheri vegetariani

tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

I pizzoccheri costituiscono una tipologia di pasta estremamente particolare e dal sapore davvero delizioso. Questo alimento si presta alla realizzazione di numerose ricette in quanto si sposa bene con molti ingredienti. Una delle ricette più richieste è senza dubbio quella dei pizzoccheri vegetariani. Questo piatto infatti può essere gustato anche da chi segue un regime alimentare che esclude i cibi di origine animale. Preparare i pizzoccheri vegetariani è piuttosto facile e non richiede troppo tempo nella realizzazione. Inoltre essi sono in grado di accontentare il palato di grandi e piccini. Nella seguente guida pertanto verrà spiegato, in pochi e semplici passaggi, come fare i pizzoccheri vegetariani.

26

Occorrente

  • Pizzoccheri della Valtellina
  • Verza
  • Bieta
  • Patate
  • Aglio
  • Sale
  • Olio extravergine d'oliva
  • Bicarbonato di sodio
36

Lavare le verdure

La prima operazione da compiere per poter preparare questa ricetta consiste nel mettere dell'acqua all'interno di una pentola piuttosto grande e farla bollire sul fuoco a fiamma media. Quando l'acqua comincerà a bollire è possibile aggiungere il sale in base ai propri gusti. Nel frattempo dovete lavare bene tutte le verdure sotto il getto dell'acqua corrente oppure facendo uso del bicarbonato di sodio. In quest'ultimo caso lasciatele in ammollo e intanto sbucciate le patate e tagliatele a dadini.

46

Cuocere

Successivamente triturate finemente l'aglio e formate una crema liscia e profumata, aggiungendo una piccola quantità di olio extravergine d'oliva. Gettate le patate quando l'acqua nella pentola avrà raggiunto il punto d'ebollizione. Attendete cinque minuti e poi tagliare le verdure in piccole strisce, buttare anche i pizzoccheri e lasciar cuocere a fiamma elevata finché la cottura non sarà terminata. Regolatevi con i tempi di cottura seguendo le indicazioni riportate sul retro della confezione della pasta in quanto ogni azienda indica un periodo di tempo differente.

Continua la lettura
56

Servire

Quando i pizzoccheri saranno cotti disponeteli all'interno di una pirofila ed incorporatevi la crema all'aglio con un cucchiaio di legno. Aggiustate di sale ed olio extravergine d'oliva e servite singolarmente i vostri ospiti. Se vi piacciono i gusti molto forti potrete spolverare i vostri piatti con del parmigiano grattugiato fresco e del pepe nero: essi saranno capaci di attribuire ancora più carattere al vostro primo piatto. La ricetta potrebbe essere accompagnata con un buon vino rosso oppure della birra chiara, mentre tutte le porzioni possono essere decorate con delle foglie di prezzemolo fresco.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Primi Piatti

Ricetta: pizzoccheri della Valtellina con spinaci

I Pizzoccheri sono un piatto tipico valtellinese. Il termine "pizzoccheri", o anche "pinzocheri" si usa per menzionare "persone bacchettone", è quindi un termine scherzoso usato nel dialetto valtellinese. In questa guida vi spiegheremo come preparare...
Primi Piatti

Ricetta: i pizzoccheri alla valtellinese

Se in occasione di una cena intendiamo stupire i nostri ospiti, non c'è niente di meglio che elaborare dei piatti buoni e gustosi utilizzando soprattutto degli ingredienti freschi. Tra questi, possiamo ad esempio preparare i pizzoccheri alla valtellinese...
Primi Piatti

Ricetta: pizzoccheri salsiccia spinaci e nocciole

I pizzoccheri sono un formato di pasta poco diffuso in gran parte dell'Italia, ma che negli ultimi anni sta riscuotendo un discreto successo. Tipici della Valtellina, queste corte tagliatelle sono celebri per la loro insolita colorazione, tendente al...
Primi Piatti

Ricetta: Cannelloni vegetariani

Se si hanno ospiti a pranzo e si vuole andare sul sicuro, meglio preparare un piatto che generalmente mangiano tutti: i cannelloni che, possono prevedere un ripieno di ragù di carne oppure di verdure. Un' alternativa per tutte quelle persone vegetariane....
Primi Piatti

Pizzoccheri con sbriciolato di salsiccia ubriaca

I pizzoccheri sono un formato di pasta, tipico della Valtellina, simile alla tagliatella, fatto con farina di frumento e grano saraceno. La consistenza spessa e ruvida e il sapore ricco rendono, questa pasta, adatta a diverse combinazioni per la creazione...
Primi Piatti

Pizzoccheri con ceci

I pizzoccheri sono una specialità culinaria tra le più apprezzate e caratteristiche d'Italia. Si tratta di una pasta tipica, preparata con farina di grano saraceno e farina di frumento, che si condiscono tradizionalmente con verza, patate e formaggio....
Primi Piatti

Ricetta: cannelloni vegetariani con porcini e noci

Tra le ricette classiche della nostra cucina, lasagne e cannelloni hanno un posto speciale nel cuore di tutti noi. Ogni sapore, ogni aroma si accosta magnificamente all'altro, creando un tripudio di gusto. In entrambi i casi è presente del macinato di...
Primi Piatti

5 primi vegetariani

Le migliori ricette vegetariane sono caricate con saporiti ingredienti colorati, non sono sostituti noiosi. Ho appena costruito i migliori piatti vegetariani, a partire da ingredienti ricchi di proteine come uova, tofu, fagioli, e altro ancora, quindi...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.