Ricetta: polenta con gorgonzola

tramite: O2O
Difficoltà: media
Ricetta: polenta con gorgonzola
15

Introduzione

Oggi vi spiegherò passo dopo passo l'esecuzione di una ricetta davvero deliziosa. Sto parlando della polenta con gorgonzola. Si tratta di una ricetta della polenta rivisitata che prevede l'utilizzo del gorgonzola al posto di un qualunque altro tipo di formaggio. Pertanto, non si tratta della ricetta originale veneta o marchigiana leggendaria, diffusa soprattutto in nord Italia. Nonostante questo, la polenta al gorgonzola non scredita la stessa polenta, anzi, ne risalta sia il gusto che il fascino storico. Il gorgonzola riesce a rendere la polenta unica nel suo genere, per certi aspetti migliorandola. Quindi ecco a voi la ricetta che mette d'accordo proprio tutti a tavola a pranzo o a cena. Ecco la ricetta della polenta con gorgonzola.

25

Occorrente

  • 4 tazze di Farina di mais
  • 1 bicchiere di Gorgonzola
  • 1 panetto di Burro
  • Sale q.b.
  • Pepe q.b.
35

Preparate i condimenti

Portate 6 tazze di acqua a ebollizione in una grande casseruola pesante. Aggiungete 3/4 di cucchiaini di sale. A poco a poco frustate la farina di mais. Riducete il calore e cuocete finché il composto si addensa e la farina di mais diventa tenera. Vi raccomando di mescolarlo spesso, per circa 20 minuti. Dopo 10 minuti, sarà possibile passare al cucchiaio di legno per facilitare l'agitazione. In una pentola capiente, sbattete la polenta in 4 tazze di acqua fredda salata. Portate a ebollizione a fuoco medio, mescolando continuamente. Cuocete fino a quando la polenta acquisisce la consistenza del porridge. Col calore più basso continuate bollire per 5 minuti in più. Proseguire mescolando continuamente.

45

Mescolate tutto

Spegnete il fuoco. Aggiungete il burro, la panna e il gorgonzola e mescolate fino a quando il formaggio si scioglie. Stagionate tutto con l'aggiunta di sale e pepe, qb. Trasferite la polenta in una ciotola. Inserite il burro e il formaggio di asiago grattugiato. Mescolate bene, fino a quando il burro si scioglie. Successivamente versate la polenta in una padella unta di ghisa o di pan da forno, distribuendola uniformemente. Cospargete il gorgonzola nella parte superiore della polenta.

Continua la lettura
55

Servite la polenta

Cuocete quindi in forno a 350° per 25 minuti o fino a quando il formaggio spumeggia e diventa marrone. Togliete la polenta col gorgonzola dal forno e tagliatela a spicchi. Questo piatto potete benissimo servirlo caldo o a temperatura ambiente. Ricordate che se state facendo la polenta prima del tempo, dovete fare questo. Mettete la polenta col gorgonzola a bagnomaria e coprite con la pellicola trasparente per tenerla calda. Così si manterrà per la sera stessa a cena o per pranzo del giorno dopo.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Primi Piatti

Come fare gli gnocchi di polenta al gorgonzola

Gli gnocchi sono un tipico piatto della cucina italiana, molto amati dai bambini, e che, oltre al classico sugo di pomodoro e basilico, possono essere impreziositi da condimenti di verdure, carne o pesce. La preparazione tradizionale prevede l'utilizzo...
Primi Piatti

Ricetta lombarda: polenta concia

La polenta concia è una ricetta tipica delle regioni del Nord Italia, dalla Valle d'Aosta al Veneto. Ogni area geografia ha una sua variante tradizionale, che si distingue non tanto per il metodo di cottura, quanto per il tipo di formaggio adoperato....
Primi Piatti

Ricetta. polenta con fagioli

Oggi la nostra ricetta verterà su una pietanza il cui solo nome riporta a memorie lontane di desco familiare pieno di calore intimo: la polenta. Piatto di tradizioni antiche, prettamente del settentrione della nostra penisola, la polenta è ormai famosa...
Primi Piatti

Ricetta: gnocchi di polenta

Se vi è avanzata della polenta e non sapete cosa farci, vi propongo una ricetta semplice per gustare la polenta in modo diverso. Gli gnocchi di polenta sono una variante che non ha nulla da invidiare a quelli classici. In poco tempo e pochissima fatica,...
Primi Piatti

Ricetta: polenta ai fagioli

Per riscaldare le fredde sere invernali, perché non affidarci ad un classico della cucina povera come la polenta? Una preparazione semplice ma ricca di gusto, che possiamo servire accompagnata da condimenti a nostra scelta. La polenta non è ottima solo...
Primi Piatti

Ricetta: polenta ai calamari

Per riscaldare le fredde giornate invernali, perché non portare in tavola una ricetta antica ma dal sapore prelibato come la polenta? Una preparazione povera, ma capace di soddisfare anche i palati più esigenti! La ricetta classica la vuole accompagnata...
Primi Piatti

Ricetta: polenta ai funghi porcini

La polenta è un'antica ricetta di tradizione contadina che vede l'utilizzo massiccio di cereali, mais o segale. È molto apprezzata e consumata in Italia, specie al nord, ma anche oltre le Alpi ha avuto un discreto successo. Oltre alla versione base,...
Primi Piatti

Ricetta: polenta contadina al vino rosso

In questa guida vi spiegherò brevemente come preparare una ricetta adatta per qualsiasi tipo di portata. Ecco quindi come preparare la polenta contadina al vino rosso. È una ricetta adatta per tutti, molto facile da eseguire. Anche se siete alle prime...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.