Ricetta: polenta taragna con spezzatino

tramite: O2O
Difficoltà: media
Ricetta: polenta taragna con spezzatino
17

Introduzione

La polenta come ben si sa è il tipico piatto del nord Italia: si trattava del piatto povero, fatto con farina di grano ed acqua, formando una deliziosa crema piuttosto elastica che poteva essere gustata sia sola che come accompagnamento ad altre pietanze. Nella guida vedremo come preparare la polenta taragna, una polenta di grano saraceno che prende il nome proprio dal cucchiaio di legno con cui veniva ripetutamente mescolata. La polenta, come detto prima, può essere un valido accompagnamento per secondi piatti, soprattutto per quelli a base di carne. Vedremo nella ricetta che segue come preparare la polenta taragna con lo spezzatino.

27

Occorrente

  • 800 gr di spezzatino
  • 2 carote
  • 1 cipolla
  • 1 gambo di sedano
  • 1 l di passata di pomodoro
  • 500 gr di polenta
  • Sale
  • Pepe nero
  • Olio extravergine d'oliva
37

La carne

La prima cosa da fare è preparare la carne, quindi prenderla e pulirla dalla presenza di eventuali parti callose e nervature. Con un coltello tagliarla a bocconcini così da essere gia pronta da gustare. Tagliare e tritare le carote, il sedano e la cipolla, quindi metterle a rosolare in un tegame insieme ad un po di olio. Se si preferisce si possono ridurre le verdure in una crema, passandole nel mixer, il risultato è comunque ben garantito. Quindi, appena fatte rosolare le verdure, aggiungere la carne ed iniziare a farla scottare. Fare tutto a fiamma bassa, in modo tale che la carne si possa cuocere ben bene anche internamente e mescolare di tanto in tanto per evitare che si possa bruciare. Non appena la carne è ben cotta aggiungere il pomodoro, regolare di sale e lasciare cuocere per almeno due ore a fuoco dolce.

47

La polenta

Intanto si può preparare la polenta, quindi come prima cosa mettere una pentola a riscaldare con abbondante acqua, mettere anche l'olio ed attendere che raggiunga il bollore. Intanto se si vuole, per facilitare la cottura successivamente, mettere la farina in abbondante acqua e lasciarla per dieci minuti circa. Non appena l'acqua ha raggiunto la temperatura, versare la polenta e mescolare ripetutamente per evitare che si attacchi sul fondo. Questa è una procedura che richiede molta pazienza poiché occorre almeno un'ora di tempo prima di essere pronta e bisogna mescolarla ripetutamente. La cottura è terminata quando si separa autonomamente dalla pentola.

Continua la lettura
57

Il piatto

Non appena sia la carne che lo spezzatino sono ben cotti allora si è pronti a servire il piatto. Mettere su un vassoio da portata l'intera polenta, creando una leggera conca nella parte superiore: questa farà da letto per lo spezzatino insieme al sugo, che si cospargerà sull'intera pietanza. A questo punto il piatto è concluso, da servire ben caldo ai propri commensali, magari accompagnato da del buon vino rosso.

67

Guarda il video

77

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Mantenere il grasso della carne che darà maggior sapore all'intera pietanza
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Primi Piatti

Come preparare la polenta taragna

Con l'arrivo del freddo un buon piatto di polenta è un toccasana da non sottovalutare. In particolare la polenta taragna è una specialità valtellinese e non solo. Il perfetto connubio tra la farina di mais e il grano saraceno. Il condimento più conosciuto...
Primi Piatti

Ricetta: polenta con gorgonzola

La polenta è una ricetta tipica della tradizione italiana. La polenta è un composto a base di farina di cereali. Sin dall'antichità veniva utilizzata la farina di mais per riprodurre questo piatto povero e gustoso. Oggi, ci sono molte rivisitazioni...
Primi Piatti

Ricetta: gnocchi di polenta

Se vi è avanzata della polenta e non sapete cosa farci, vi propongo una ricetta semplice per gustare la polenta in modo diverso. Gli gnocchi di polenta sono una variante che non ha nulla da invidiare a quelli classici. In poco tempo e pochissima fatica,...
Primi Piatti

Ricetta. polenta con fagioli

Oggi la nostra ricetta verterà su una pietanza il cui solo nome riporta a memorie lontane di desco familiare pieno di calore intimo: la polenta. Piatto di tradizioni antiche, prettamente del settentrione della nostra penisola, la polenta è ormai famosa...
Primi Piatti

Ricetta lombarda: polenta concia

La polenta concia è una ricetta tipica delle regioni del Nord Italia, dalla Valle d'Aosta al Veneto. Ogni area geografia ha una sua variante tradizionale, che si distingue non tanto per il metodo di cottura, quanto per il tipo di formaggio adoperato....
Primi Piatti

Ricetta: polenta ai fagioli

Per riscaldare le fredde sere invernali, perché non affidarci ad un classico della cucina povera come la polenta? Una preparazione semplice ma ricca di gusto, che possiamo servire accompagnata da condimenti a nostra scelta. La polenta non è ottima solo...
Primi Piatti

Ricetta: polenta con gorgonzola

Oggi vi spiegherò passo dopo passo l'esecuzione di una ricetta davvero deliziosa. Sto parlando della polenta con gorgonzola. Si tratta di una ricetta della polenta rivisitata che prevede l'utilizzo del gorgonzola al posto di un qualunque altro tipo di...
Primi Piatti

Ricetta: polenta ai calamari

Per riscaldare le fredde giornate invernali, perché non portare in tavola una ricetta antica ma dal sapore prelibato come la polenta? Una preparazione povera, ma capace di soddisfare anche i palati più esigenti! La ricetta classica la vuole accompagnata...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.