Ricetta: polpo alla tunisina

tramite: O2O
Difficoltà: media
Ricetta: polpo alla tunisina
16

Introduzione

Il polpo è uno dei molluschi più utilizzati in cucina, per merito delle sue proprietà, per il prezzo contenuto e per la sua massiccia presenza soprattutto nel Mar Mediterraneo. Il polpo, infatti, è presente sui banchi di pescherie e supermercati praticamente in tutti i mesi dell'anno; per questo motivo, i modi per cucinarlo e prepararlo sono veramente tantissimi e variano a seconda delle stagioni e delle zone. Nella seguente guida verrà illustrata la ricetta del polpo alla tunisina.

26

Occorrente

  • per il brodo: 2 bustine di zafferano ed un cucchiaino di peperoncino. 1 polpo da 1 kg - 500 g di pomodori maturi e ben sodi - 1 cipolla - 1 gambo di sedano - olio extra vergine d'oliva quanto basta - un ciuffetto di basilico fresco.
36

Preparare il brodo

Prima di cimentarsi nell'esecuzione di questa portata è necessario preparare il brodo che servirà per donare al piatto il suo caratteristico sapore. Far scaldare un litro di acqua ed aggiungere lo zafferano ed il peperoncino rosso in pasta o in polvere e lasciare in infusione per un paio di ore. Pulire e lavare il polpo, in seguito batterlo con cura prima di cucinarlo per rendere più morbido e meno gommoso il suo corpo. Questa azione può anche essere eseguita dal vostro pescivendolo di fiducia. Far bollire, in una grossa pentola, dell'acqua ed immergere il mollusco per 5 minuti abbondanti. Scolare e tagliare a fette regolari ogni sua parte. A parte preparare un trito finissimo con la cipolla ed il sedano. Sciacquare bene i pomodori, dopo averli sbollentati, pelarli perfettamente, privarli dei semi e affettarli in pezzi molto piccoli.

46

Cuocere gli ingredienti

Versare l'olio in una grossa padella antiaderente e aggiungervi per primo i pezzi di sedano e cipolla, quando saranno leggermente rosolati e tostati annettere i pomodori tritati. Quando questi avranno perso buona parte dell'acqua di vegetazione, bagnare con un mestolo abbondante del brodo speziato preparato in precedenza lasciando sfumare.

Continua la lettura
56

Unire il polpo

Accorpare il polpo e proseguire la cottura per almeno 35 minuti a fiamma moderata. Allungare ancora con il composto e mescolare con molta cura. Non far mai asciugare del tutto il liquido e se necessario continuare a bagnare. L'effetto finale dovrà essere quello di una zuppa molto densa. A fine cottura aggiungere qualche foglia di basilico spezzato, aspettare qualche minuto per permettere ai sapori di fondersi insieme e levare dal fuoco. Preparare delle bruschette di pane che serviranno per essere intinte nel delizioso brodetto ottenuto. Travasare la pietanza in un piatto di portata, meglio se di terracotta e decorare il sottopiatto con il pane. Riporlo al centro della tavola per lasciare che ogni commensale si serva da solo e riesca ad assaporare tutto il gusto e la forte sapidità di questo tipico piatto del Nord-Africa.

66

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Il pollo alla tunisina è davv ero particolare, ma allo stesso tempo, semplice da preparare!

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Cucina Etnica

Ricetta: quinoa con zenzero e polpo

La quinoa con zenzero e polpo è una gustosa ricetta estiva, che può essere trasformata in un piatto totalmente vegano se provvederete a sostituire il mollusco grigliato e caramellato con il tofu. Le dosi sotto indicate vi consentiranno di preparare...
Cucina Etnica

Ricetta: tempura di polpo e salsa piccante

Se per deliziare il palato dei vostri familiari o di eventuali ospiti che avete invitato a cena, intendete preparare qualche ricetta particolare e nel contempo gustosa, allora vi conviene optare per una tempura di polpo e salsa piccante. Si tratta di...
Cucina Etnica

Ricetta: i takoyaki

I takoyaki sono una ricetta Giapponese che ha come ingrediente principale il polpo. Per la sua preparazione nono necessari ingredienti che non sono facilmente reperibili in Italia, per questo motivo elencherò un metodo di preparazione leggermente variato...
Cucina Etnica

La ricetta della pasta brick

La pasta brick viene molto utilizzata nella cucina libanese, tunisina ed in quella nordafricana. In buona sostanza si presenta molto sottile, e con un gusto estremamente delicato oltre che saporito. Questa pasta si può condire sia con carne che con...
Cucina Etnica

Ricetta del polipo alla galiziana

Aveta mai mangiato il polipo alla galiziana?Questa ricetta di mare prende il suo nome dalla sua terra di origine, la Galizia, una regione situata nel nord-ovest della Spagna che si affaccia sull'Oceano Atlantico. Il polpo alla galiziana è un piatto...
Cucina Etnica

Ricetta: sashimi di dentice

Il sashimi è una prelibatezza giapponese composta da carne cruda molto fresca o pesce tagliato a pezzi sottili. Questa prelibatezza giapponese deliziosamente semplice ma elegante è composta esclusivamente da pesce crudo molto fresco, nella nostra ricetta...
Cucina Etnica

Ricetta: Papas rellenas

Le Papas rellenas hanno origini peruviane dove rappresentano il piatto della cucina tradizionale. La ricetta delle Papas rellenas viene tramandata nelle varie generazioni subendo spesso anche delle modifiche. Ma cosa sono in realtà? Si tratta di polpette...
Cucina Etnica

Ricetta: cocido madrileño

La cucina non deve soltanto rappresentare piatti tradizionali. Ma, anche una sorta di conoscenza verso altri paesi. Esistono ricette che quasi mai, si può immaginare di poterle preparare. Poiché, la loro realizzazione può risultare difficile. Un altro...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.