Ricetta: ravioli cinesi al vapore con gamberetti

Tramite: O2O
Difficoltà: media
18

Introduzione

La cucina orientale è di gran moda negli ultimi tempi. Soprattutto quella cinese che, incredibile ma vero, sta surclassando quella giapponese. Nella guida che segue infatti, andremo a vedere insieme come preparare i tipici ravioli cinesi al vapore ripieni di gamberetti. Nonostante il nome così lungo, la ricetta è abbastanza facile e veloce da realizzare. I ravioli cinesi cotti al vapore possono essere serviti sia come antipasto che come primo piatto di una cena a più portate. Senza ulteriori indugi quindi, iniziamo.

28

Occorrente

  • per l'impasto: 200 gr farina 00, acqua tiepida q.b
  • per il ripieno: 500 gr gamberi freschi, 50 gr piselli surgelati, 1 cipollotto, 1 carota, zenzero in polvere, salsa di soia
  • ciotola capiente
  • pellicola trasparente
  • foglie di verza
38

Preparare l'impasto

Dopo esserci procurati tutti gli ingredienti sopraelencati, andremo a realizzare come prima cosa il nostro impasto per i ravioli cinesi. Farlo è davvero semplice e bastano soltanto due ingredienti ossia: la farina di tipo 00 e l'acqua. Amalgamiamo il tutto in modo omogeneo, così da ottenere un impasto liscio, e formiamo una palla che andremo a coprire con della pellicola trasparente. Lasciamo riposare in un luogo non troppo areato e prepariamoci per il passo successivo.

48

Pulire i gamberetti

A questo punto, prendiamo i nostri gamberetti freschi e puliamoli, privandoli di zampe, guscio e testa. Laviamoli sotto acqua fredda e scoliamoli bene. Con un coltello riduciamo i gamberetti a pezzetti e sistemiamoli in una ciotola capiente. Successivamente, tritiamo il cipollotto e uniamolo ai gamberetti. Aggiungiamo al composto anche le carote sbucciate e grattugiate. Cuociamo i piselli in acqua bollente per almeno 20 minuti, scoliamoli e uniamoli ai precedenti ingredienti. Condiamo con lo zenzero in polvere e la salsa di soia, dopodiché chiudiamo la ciotola con la pellicola in modo tale da lasciar marinare i gamberetti.

Continua la lettura
58

Realizzare i ravioli

Trascorsi i tempi di posa prestabiliti, prendiamo l'impasto per i ravioli e stendiamolo su di un ripiano in legno spolverato di farina. Per facilitare questo compito, il mio consiglio è di utilizzare un matterello. Ricaviamo con un tagliapasta dei cerchi di media grandezza. In ogni cerchio poi, andremo a mettere un po' del ripieno ai gamberetti che abbiamo marinato. Chiudiamo i cerchi di impasto, sollevando delicatamente le estremità, e uniamoli sulla cima a mo' di "fagotto".

68

Cuocere i ravioli

Quando avremo realizzato a mano tutti i ravioli cinesi ripieni ai gamberetti, procediamo con la cottura. Questo passaggio è molto delicato, poiché necessita della cottura a vapore. Muniamoci di apposito cestello e rivestiamo il fondo con delle foglie di verza. Poggiamoci sopra i ravioli e chiudiamo il coperchio lasciando cuocere per circa 20 minuti. Nel mentre, possiamo preparare una deliziosa salsa agrodolce che servirà da condimento per i nostri ravioli cinesi. Buon appetito.

78

Guarda il video

88

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Per la cottura di questi ravioli è preferibile munirsi di apposito cestino di bambù, tipico strumento di cottura orientale.
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Cucina Etnica

Come fare i ravioli cinesi al vapore

Pochi piatti come i ravioli cinesi al vapore sono in grado di rappresentare al meglio la cucina asiatica: questi sfiziosi involtini di pasta ripieni, serviti spesso come antipasto e accompagnati con la classica salsa di soia, vengono chiamati Jiaoizi...
Cucina Etnica

Come chiudere i ravioli cinesi

Gli Jiaozi sono un piatto tipico della cucina orientale, meglio conosciuti in Europa come ravioli cinesi. Questo primo piatto viene cucinato molto in Cina e Giappone, ma ha riscosso successo anche negli altri paesi. Vuoi cucinare i ravioli cinesi a casa...
Cucina Etnica

Ricetta: cous cous zucchine e gamberetti

Il cous cous è un piatto tipico della tradizione africana, molto diffuso anche in Sicilia nelle zone del trapanese, ed in generale apprezzato in tutta Italia. Il cous cous è costituito da piccoli granelli di semola cotti al vapore e può arricchire...
Cucina Etnica

Ristoranti cinesi a Napoli

Sicuramente, almeno una volta nella vita, sarà balenato in mente a tutti il desiderio di mangiare qualcosa che provenisse da un posto che non fosse l'Italia. Ed ecco che, tra le varie soluzioni, troviamo la famigerata cucina cinese famosa per i suoi...
Cucina Etnica

Ricetta: ravioli fritti

Spesso per raviolo sii intende la pasta ripiena che caratterizza deliziosi primi piatti. Ma i ravioli possono essere anche degli eccezionali antipasti, a seconda delle ricette che vengono utilizzate. In questo caso la preparazione dell'impasto può rimanere...
Cucina Etnica

Come preparare i ravioli giapponesi

Se abbiamo voglia di preparare anche piatti internazionali, i ravioli giapponesi fanno al caso nostro. È una ricetta originale e, al contempo, molto gustosa che ha origine in Giappone ma molto apprezzata in tutti i ristoranti del mondo. La preparazione...
Cucina Etnica

I migliori ristoranti cinesi a Palermo

Palermo è una città ricca di tradizioni, cuore della Sicilia che ha moltissimo da offrire ai suoi visitatori: storia, paesaggi, arte e soprattutto la buona cucina! Sono moltissimi i ristoranti in cui mangiare a Palermo ma se pensate di trovare sempre...
Cucina Etnica

Ricetta: uramaki con gamberetti e avocado

Il cibo asiatico va molto forte anche in Italia ed infatti i ristoranti che lo propongono vedono ogni giorno una grossa percentuale di persone esserne clienti. Quelli che però molti non sanno è che tale pietanze possono anche essere realizzate a casa,...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.