Ricetta rigatoni con sugo della pajata

tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

Nella guida vedremo un piatto tipico della città capitale d'Italia: si sa che ogni città come ogni regione presenta una tradizione culinaria diversa e quella proposta da questa guida usa un ingrediente particolare. L'ingrediente di questa ricetta prende il nome di Pajata, termine proveniente dal dialetto romano che indica il duodeno del vitello o del bue. Il duodeno è una parte dell'intestino e viene cucinato per realizzare un sugo particolare per condire i rigatoni. Vediamo attraverso questa guida come realizzare questa ricetta: gli occorrenti proposti sono per una portata di quattro persone e il costo medio è di cinque euro, quindi risulta essere un piatto economico. L'unica complicazione di questo piatto sono i lunghi tempi di cottura poiché richiede circa tre ore e mezza di tempo per essere preparata.

26

Occorrente

  • 1 kg di pajata, 300 g di rigatoni, 70 g di pecorino grattugiato,due cucchiai di salsa di pomodoro, mezzo bicchiere di vino bianco,uno spicchio di aglio, prezzemolo olio sale pepe q.b, aceto, mezza cipolla, una costa di sedano, 50 g di lardo.
36

Iniziamo a prendere la parte di carne e lavarla sotto abbondante acqua corrente, dopodiché bisogna tagliarla in pezzi lunghi circa 20 centimetri.
Prendiamo, dunque, lo spago e tagliamo dei pezzi pari al numero di quelli che abbiamo ottenuto dalla pajata. Utilizziamoli per legare le estremità di ogni tratto di intestino ottenendo così delle forme circolari che poniamo in un unico recipiente capiente e, gettiamo una spruzzata di aceto o meglio ancora vino rosso: a questo punto lasciamola marinare per una buona mezz'ora.

46

Aiutandoci con un mixer o con tagliere a mezzaluna, tritiamo finemente la cipolla, il sedano, il lardo, il prezzemolo e l'aglio. Trasferiamo il tutto in una casseruola, aggiungiamo un po' di olio extra vergine di oliva e facciamo soffriggere un po' il tutto. Dopo un paio di minuti possiamo aggiungere la pajata facendo attenzione a non fare colare troppo aceto. Aggiustiamo di sale e di pepe in base ai nostri gusti e lasciamo cuocere per qualche minuto. Sfumiamo con del vino bianco e, prima di aggiungere la salsa di pomodoro, tagliamo i pezzi di spago.

Continua la lettura
56

A questo punto dobbiamo continuare la cottura a fuoco lentissimo per due ore e mezza circa e, quando la pajata è quasi pronta, facciamo bollire dell'acqua in una pentola e buttiamo la pasta quando è pronta. In una padella molto capiente facciamo rosolare la pasta con un po' del sugo della pajata e alla fine aggiungiamo abbondante pecorino grattugiato. Serviamo il tutto caldo, nei piatti mettiamo la pasta e sopra aggiungiamo dei pezzi di pajata tagliata. Questa ricetta è molto utile per chi vuole consumare un primo piatto molto ricco che possa fare anche da piatto unico.

66

Consigli

Non dimenticare mai:
  • fate cuocere la pajata a fuoco lento

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Primi Piatti

Ricetta: rigatoni con sugo di melanzane e ricotta

Ogni volta che dobbiamo organizzare un pranzo o una cena con tutti i nostri amici e parenti, non sappiamo mai cosa preparare per lasciare tutti i nostri invitati soddisfatti. Con l'aiuto delle moltissime ricette presenti su internet, potremo facilmente...
Primi Piatti

Ricetta: rigatoni con melanzane e cozze

La ricetta di dei rigatoni con melanzane e cozze è un primo piatto completo e colorato, squisitamente estivo. Nulla comunque vieta la sua preparazione in altri periodi. Le cozze di allevamento e le melanzane di serra sono ormai reperibili tutto l'anno....
Primi Piatti

Ricetta: rigatoni alla gricia con carciofi

Uno degli alimenti che difficilmente si assenta nelle nostre tavole è la pasta. Tanto che, non esiste menù che non la presenti. I modi per prepararla sono svariati e i condimenti riprendono le tradizioni antiche. Anche se a volte, vengono rivisitate...
Primi Piatti

Ricetta: sformato di rigatoni

Se avete degli avanzi nel frigo e non sapete come usarli l'idea più semplice è quella di preparare uno sformato al forno. Immaginate di avere in frigo qualche pezzo di formaggio, del sugo di pomodoro avanzato, bene, questi sono gli ingredienti giusti...
Primi Piatti

Ricetta: rigatoni alle mandorle

Se volete preparare un primo gustoso, semplice e veloce senza dover rinunciare alla dieta, allora questa e la guida che fa al caso vostro. Ecco la ricetta dei rigatoni alle mandorle, che ho arricchito con una crema di zucchine. Tutti ingredienti utili...
Primi Piatti

Ricetta: rigatoni alla Giancaleone

Se si è stanchi di preparare il solito timballo di anelletti siciliani si può anche scegliere di cimentarsi in una nuova ricetta gustosa e di facile realizzazione. Utilizzando pochi e semplici ingredienti caserecci si può preparare un piatto tipicamente...
Primi Piatti

Ricetta: rigatoni con pesto di pistacchi, mozzarella e pomodori secchi

Oggi presenteremo un primo piatto ricco e nutriente. Vedremo la preparazione dei rigatoni con pesto di pistacchi, mozzarella e pomodori secchi. La pietanza è l'ideale per un pranzo "last minute". Oppure per una cena fra amici, in sostituzione alla solita...
Primi Piatti

Ricetta: rigatoni con carciofi panna piselli e pancetta

Per un primo piatto capace di evocare i sentori autunnali, lasciamoci ispirare da una ricetta cremosa come i rigatoni con carciofi, panna, piselli e pancetta. Una preparazione dal gusto robusto e intenso, perfetta per portare in tavola un piatto completo...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.