Ricetta: risotto agli asparagi e mazzancolle

tramite: O2O
Difficoltà: media
19

Introduzione

Con l'arrivo della primavera, sulle nostre tavole iniziano a comparire gli ingredienti di stagione, con tutto il loro carico di freschezza e il loro apporto di nutrienti e vitamine. Uno degli ingredienti più apprezzati di questo periodo dell'anno sono gli asparagi: selvatici o di coltivazione, si prestano ai più svariati abbinamenti: come condimento per i primi piatti o come abbinamento per frittate, insalate e torte salate mantengono intatto tutto il loro sapore e la loro genuinità. Allora perché non unire il sapore della terra con i profumi del mare? Nella ricetta proposta qui di seguito vedremo infatti come portare in tavola un primo piatto sostanzioso e nutriente: un risotto a base di asparagi e mazzancolle.

29

Occorrente

  • 350 gr di riso per risotti
  • 250 gr di asparagi
  • 500 gr di mazzancolle
  • 1 spicchio d'aglio
  • 1 ciuffo di prezzemolo
  • Olio extra vergine d'oliva
  • Sale
  • 1 cipolla dorata
  • 1 litro di brodo vegetale
39

Innanzitutto procediamo alla mondatura degli asparagi: laviamoli con attenzione sotto l'acqua corrente per eliminare eventuali residui di terriccio. Eliminiamo la parte finale del gambo che in genere è piuttosto dura e anche dopo la cottura risulta essere fastidiosa. Una volta puliti tagliamo gli asparagi riducendoli a pezzetti. Poniamoli in una padella capiente insieme a un filo d'olio, facendoli saltare per circa 10 minuti a fiamma viva, facendo attenzione che non si attacchino e rigirandoli di tanto in tanto. Trascorsi i 10 minuti uniamo un cucchiaio di aceto balsamico, quindi facciamo sfumare completamente, aggiustiamo di sale e mettiamo da parte.

49

A questo punto occupiamoci delle mazzancolle. La prima operazione da compiere è la loro pulitura. Non spaventiamoci essa risulta piuttosto semplice. Eliminiamo la testa semplicemente tirando con le dita. Verrà via subito, quindi non applichiamo troppa forza o stracceremo la polpa. Ripetiamo l'operazione con la coda. Con l'aiuto di un paio di forbici eliminiamo anche il carapace. Infiliamo la punta delle forbici al di sotto del guscio, dalla parte della coda, tagliamo lungo il dorso e sfiliamo la polpa. Risciacquiamole sotto l'acqua corrente e mettiamole da parte.
Se non riusciamo a reperire le mazzancolle utilizziamo anche dei gamberi o gamberetti freschi. In alternativa possiamo ripiegare su delle mazzancolle surgelate.

Continua la lettura
59

Ora riportiamo a calore la padella con gli asparagi e quando iniziano a soffriggere aggiungiamo anche il riso. Contiamo un pugno medio di chicchi per ogni persona. Facciamo tostare a fiamma viva per qualche minutO mescolando con un mestolo di legno. Quindi uniamo pian piano il brodo vegetale già caldo. Facciamo proseguire la cottura coprendo con un coperchio. Se utilizziamo del brodo vegetale fatto da noi mettiamo un pizzico di sale. Se invece utilizziamo del brodo di dado evitiamone l'aggiunta poiché il dado è di per sé abbastanza salato.

69

Nel frattempo che il risotto cuoce versiamo un mestolo di brodo in una padella capiente. Facciamo scaldare e aggiungiamo le mazzancolle che abbiamo sgusciato precedentemente. Lasciamole cuocere per circa 10 minuti a fiamma viva girandole su ogni lato in modo tale che la cottura finale risulti uniforme. A metà cottura uniamo il prezzemolo tritato per insaporire e se vogliamo aggiungiamo una spolverata di peperoncino piccante. Quando le mazzancolle saranno cotte uniamole alla padella con il riso. Facciamo ultimare la cottura mescolando bene il tutto e serviamo in tavola ben caldo.

79

È possibile realizzare anche una versione light del risotto asparagi e gamberetti. Questa non prevede l'utilizzo di grassi aggiunti come dado e soprattutto olio. È una variante molto fresca, una sorta di insalata di riso da gustare anche fredda d'estate.
Partiamo pulendo bene gli asparagi e lessandoli in acqua leggermente salata. Nella stessa acqua di cottura andremo a cuocere il riso. Nel frattempo dovremo occuparci delle mazzancolle. Una volta pulite e lavate possiamo deciderne la cottura. Procedendo o con una cottura al vapore, in modo da mantenerle le qualità e proprietà, o saltate leggermente in padella.
Cotto il riso non ci resterà che unire ad esso sia gli asparagi che le mazzancolle. Condiamo con dell'olio e. V. O. A crudo e lasciamo intiepidire.
Per ulteriori informazioni clicca qui http://www.chefsilvia.it/ricette-estive/item/risotto-asparagi-e-mazzancolle.html
.

89

Guarda il video

99

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Se non reperiamo le mazzancolle fresche, anche quelle surgelato fanno benissimo al caso nostro: facciamole lessare per circa 8 minuti prima di procedere con la preparazione.
  • Se li abbiamo a disposizione utilizziamo gli asparagi selvatici: il loro sapore è decisamente più genuino.
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Primi Piatti

Ricetta: risotto con calamari e mazzancolle

Voglia di una ricetta esclusiva e semplice allo stesso tempo?! Un risotto di pesce è quel che fa al caso vostro, pochi semplici passi per portare in tavola profumi e sapori da veri chef per coccolare i palati dei vostri invitati. Vediamo insieme come...
Primi Piatti

Come preparare le tagliatelle con mazzancolle e asparagi

Le tagliatelle con mazzancolle e asparagi costituiscono il primo piatto ideale da servire durante le cene estive organizzate all’aperto. Chi ha un po’ più di tempo a disposizione può realizzare in casa le tagliatelle altrimenti è opportuno ricorrere...
Primi Piatti

Ricetta: risotto con taleggio e asparagi

Quando si ha in mente di preparare un ottimo risotto in casa, sono moltissimi gli ingredienti che si prestano alla realizzazione di un piatto davvero elaborato, gustoso ma nello stesso tempo leggero e delicato. Una ricetta davvero particolare che potete...
Primi Piatti

Ricetta: risotto agli asparagi bianchi

Gli asparagi sono ortaggi di stagione che ben si prestano ad accompagnare ogni tipo di piatto. Essi sono ricchi di sali minerali, quali fosforo e calcio, e di vitamine, in particolare A, C e E. I germogli di asparago sono disponibili nel periodo di primavera....
Primi Piatti

Ricetta: risotto agli asparagi e funghi

Il risotto è uno uno dei piatti tipici della cucina italiana diffuso ampiamente dal Nord al Sud, in numerosissime varianti. Una di queste, è il risotto agli asparagi e funghi, combinazione vincente di sapori decisi e aromi intensi. Con questa ricetta,...
Primi Piatti

Ricetta: risotto con asparagi e gamberi

Uno dei piatti della tradizione italiana è il risotto. Il risotto è davvero buonissimo, indipendentemente da come venga preparato o condito. Esistono moltissime scuole di pensiero che cambiano la ricetta del risotto per ottenere una preparazione ottimale....
Primi Piatti

Ricetta: risotto con asparagi e gorgonzola

La nostra cucina è una fonte perenne di ricette davvero interessanti da cucinare. Dall'antipasto al dolce, possiamo realizzare deliziose pietanze anche con ingredienti di facile reperibilità. Qualora non avessimo idee e volessimo realizzare un gustoso...
Primi Piatti

Ricetta: risotto con crema di asparagi e speck

In cucina vengono preparati, durante l'arco della della giornata, moltissimi piatti. Infatti iniziando con il pasto più importante, cioè la colazione, arriviamo alla sera completando con la cena. Tra i piatti preparati sia per il pranzo che la cena,...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.