Ricetta: risotto ai frutti di mare e sgombro

tramite: O2O
Difficoltà: media
15

Introduzione

Oggi vogliamo proporvi una ricetta fresca e saporita, adatta alla stagione estiva e non solo: stiamo parlando del risotto ai frutti di mare e sgombro. Si tratta di un piatto che potete portare in tavola sia coi vostri amici per una cena informale che in situazioni invece ben più formali con colleghi di lavoro e quant'altro. Il riso è un alimento leggero e nutriente, perfetto come base per i piatti di pesce. In questa ricetta abbiamo considerato vongole, cozze, calamari e gamberetti, ma per il vostro piatto potete sbizzarrirvi e inserire quello che più vi aggrada; naturalmente il risultato finale sarà di gran lunga migliore se scegliete di cucinare del pesce fresco piuttosto che prodotti surgelati. Vi ricordiamo inoltre che l'utilizzo della salsa di pomodoro è a vostra discrezione, dal momento che essa aggiunge sapore al piatto ma può essere troppo forte per certi palati: col riso in bianco otterrete un sapore meno deciso ma esalterete il sapore del pesce. Vediamo quindi insieme passo per passo come cucinare questa prelibatezza!

25

Occorrente

  • Riso parboiled
  • Frutti di mare
  • Filetto di sgombro
  • Olio d'oliva
  • Prezzemolo
  • Aglio
  • Peperoncino
  • Salsa di pomodoro
35

Pulizia

Controllate le vongole, avendo ben cura di buttare via quelle rotte e facendo attenzione ad eliminare ogni pezzo di guscio rotto. Pulitele e fate lo stesso con le cozze, quindi lasciatele nell'acqua fredda per qualche ora. Mettetele in una casseruola con un po' d'acqua e vino e tenetele a fuoco lento per alcuni minuti per farle aprire bene. Pulite ed eviscerate i calamari, quindi lavateli e tagliateli ad anelli. Sgusciate cozze e vongole e unite il tutto. Armatevi di pazienza e pulite anche i gamberetti togliendo il guscio, infine aggiungete il filetto di sgombro dopo averlo fatto sgocciolare. Vi ricordo di conservare l'acqua di cottura dal momento che è molto saporita e ci tornerà utile per la cottura del riso più avanti.

45

Cottura

Prendete una padella versateci sopra un filo d'olio. Tritate un po' di verdure come carote o sedano e aggiungetele in padella. Aggiungete peperoncino e aglio, quindi passate agli anelli di calamari e sfumate con un po' di vino bianco. Dopo alcuni minuti aggiungete anche i gamberetti e fate rosolare il tutto. Mettete per ultimo lo sgombro.

Continua la lettura
55

Preparazione del riso

Prendete una casseruola e versate un filo d'olio sul fondo. Aggiungete il riso e fatelo tostare qualche minuto, poi aggiungete il vino bianco e l'acqua di cottura di prima. Adesso se lo desiderate potete aggiungere la salsa di pomodoro. Proseguite nella cottura per 15 minuti e aggiungete il pesce preparato prima, mescolate il tutto e lasciatelo sul fuoco per altri due minuti. Quando la cottura sarà completa decorate con un po' di prezzemolo tritato e servite in tavola.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Pesce

Ricetta economica con lo sgombro

Lo sgombro rappresenta un pesce azzurro che popola le coste del Mar Mediterraneo, del Mar Nero e dell'Oceano Atlantico. Pertanto, possiamo normalmente trovarlo nelle zone calde oppure in quelle fredde, dal Marocco, al Canada. Il suo nome completo è "Scomber...
Pesce

5 modi diversi per cucinare lo sgombro

In questa lista vi elencherò 5 modi diversi per cucinare lo sgombro. Proprio così, perché si sa, la cucina italiana è quella che più varia al mondo. Comprende tantissime ricette con tantissime rivisitazioni una più gustosa dell'altra. Lo sgombro,...
Pesce

5 usi dello sgombro in cucina

Al giorno d'oggi la cucina e ciò che si serve in tavola è un valore che noi italiani abbiamo ancora integrato nelle nostre radici e nella nostra traduzione. Per vivere sani e in modo genuino è importante mangiare almeno per tre volte alla settimana...
Pesce

3 ricette con lo sgombro

Lo sgombro è un pesce d'acqua salata che appartiene alla famiglia degli sgombridi, che comprende più di trenta specie diverse di pesci (come il tonno e la sarda). Lo sgombro vive principalmente nell'Oceano Atlantico e Pacifico e si può trovare durante...
Pesce

Ricetta: filetti di sgombro al forno con limone

Il mare è una misteriosa ed affascinante riserva di leggende e storie fantastiche, ma è anche popolato da una rigogliosa vita acquatica. Fonte preziosa per il nostro nutrimento, spesso ci dimentichiamo di quando in realtà sia delicato il suo bellissimo...
Pesce

Come preparare lo sgombro marinato con lo yogurt alle erbe

Il pesce azzurro è uno degli alimenti più salutari della dieta mediterranea perché ricco di micronutrienti come gli omega 3, minerali e vitamine. Inoltre è anche buonissimo e si presta a moltissime ricette, semplici o più elaborate. Lo sgombro è...
Primi Piatti

Ricetta: spaghetti con sgombro e pomodorini

Lo sgombro risulta essere un pesce azzurro, ricco di omega 3, proprio per questo motivo viene spesso raccomandato dai medici. Sono davvero molti i modi per cucinare questo particolare tipo di pesce, il quale viene apprezzato particolarmente sia dagli...
Pesce

Filetti di sgombro con pomodori secchi: la ricetta

La ricetta dei filetti di sgombro con pomodori secchi è perfetta per chi ama la buona cucina e stare in forma. Gli sgombri sono infatti ricchissimi di Omega 3, i grassi buoni indispensabili per il nostro organismo. La preparazione della ricetta è abbastanza...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.