Ricetta: risotto al topinambur

tramite: O2O
Difficoltà: media
15

Introduzione

Se intendiamo cimentarci nell’elaborazione di una ricetta davvero particolare, possiamo optare per un risotto al topinambur, ovvero una verdura ricavata da una radice conosciuta anche come carciofo di Gerusalemme. Si tratta tra l’altro di un ortaggio che contiene molte fibre, ed è anche ricco di calcio e ferro. Il gusto è davvero unico e delizioso, per cui vale la pena procedere come suggerito nei passi successivi della guida.

25

Occorrente

  • Topinambur 200 gr.
  • Cipolle 2
  • Carote 80 gr.
  • Zenzero q.b.
  • Olio extravergine d'oliva 30 ml.
  • Dado vegetale 1
  • Riso carnaroli 300 gr.
  • Parmigiano grattugiato q.b.
  • Besciamella 50 ml
  • Burro 40 gr.
  • Sale e pepe q.b.
  • Vino bianco 1/2 bicchiere
35

Lessare il topinambur

Per prima cosa bisogna pulire accuratamente il topinambur, e poi allo stesso modo con cui si procede con le patate bisogna lessarlo. Fatto ciò, va scolato e versato in una pentola con l’aggiunta di latte di cocco. A questo punto conviene inserire nel contenitore anche un dado vegetale specifico per brodi e zuppe, e arricchire il composto con i classici ortaggi come ad esempio sedano, carote e cipolle, tutti rigorosamente affettati con una mezzaluna.

45

Aggiungere il riso

Una volta completata la distribuzione degli ingredienti, la pentola va messa sul fuoco a fiamma bassa, e il composto si fa bollire fino ad ottenere la giusta cottura. A metà di essa si aggiunge dell'altro latte di cocco, lo zenzero e del burro, lasciando cuocere il tutto per almeno un'altra trentina di minuti (sempre a fiamma bassa), affinché le verdure risultino tutte ben morbide e il liquido assuma un aspetto piuttosto cremoso. A questo punto, possiamo aggiungere il riso specifico per risotti e attendere che si cuocia alla perfezione, versando gradualmente dell'altro latte di cocco per evitare che si bruci. Pochi minuti prima di spegnere la fiamma, il consiglio è di versare alcune gocce di limone, ed aggiungere un pizzico di sale e del pepe se gradito. Per terminare la preparazione del risotto al topinambur, si utilizza del burro o della besciamella in modo che risulti molto più cremoso.

Continua la lettura
55

Impiattare il risotto

Una volta pronto, il risotto può essere impiattato e servito ben caldo con una spruzzata di parmigiano grattugiato, ed accompagnato magari da alcuni crostini ricavati da pane raffermo. Per donare alla ricetta un sapore ancora più sofisticato, il consiglio è di far saltare il topinambur e gli altri ortaggi in una padella con un filo d'olio extravergine d'oliva, prima di versarli nella pentola per farli bollire. Inoltre in questa fase di elaborazione, si può anche aggiungere del vino bianco facendolo poi sfumare completamente. Infine lo stesso vino è un ottimo modo per far degustare al meglio agli ospiti, questo piatto decisamente unico nel suo genere.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Primi Piatti

Ricetta: riso integrale allo zenzero con topinambur

Ci sarà sicuramente capitato almeno una volta, di voler preparare un particolare piatto per riuscire a sorprendere tutti i nostri invitati, ma di non sapere quale pietanza preparare.Grazie ad internet, potremo trovare moltissime ricette sempre innovative,...
Antipasti

5 ricette con il topinambur

Il topinambur è un ingrediente molto particolare, un tubero dal sapore delicato, ma estremamente gradevole. Conosciuto con il nome di rapa tedesca, la forma ricorda molto le patate, il gusto è originale, ricco di fibre e possiede proprietà molto favorevoli...
Antipasti

Come cucinare il topinambur

Il topinambur, o helianthus tuberosus, è una pianta appartenente alla famiglia delle Asteraceae. Essa è coltivata all'interno dei nostri giardini, il più delle volte, per il colore bellissimo delle sue margherite gialle, che conferiscono un tocco di...
Consigli di Cucina

5 utilizzi del topinambur in cucina

Il topinambur è una pianta che appartiene alla famiglia delle Asteracee. Chiamato anche carciofo di Gerusalemme o rapa tedesca, possiede dei tuberi commestibili. La stagione ideale per la raccolta dei tuberi è quella invernale. Essi sono particolarmente...
Cucina Etnica

Ricetta: chips di topinambur

I palati più golosi ed alla ricerca di sapori speciali, intensi e gustosi non sanno mai resistere alle patatine fritte, croccanti e salatissime. Si sa, però, che le chips croccanti reperibili in commercio possono essere anche molto caloriche e dare...
Antipasti

Ricetta: flan di topinambur

In questo articolo parleremo di una ricetta a base di topinambur. Con esso infatti possiamo preparare dei fantastici flan, deliziosi da mangiare e abbastanza semplici da cucinare. Ma cos'è il topinambur? Esso è un tubero quasi dimenticato, adatto a...
Pesce

Spigola in crosta con purea di topinambur

La spigola in crosta con purea di topinambur è un secondo piatto dal gusto delicato e leggero. La crosta che riveste la spigola è croccante, formata da pane grattato e frutta secca. La dolcezza della purea di topinambur si combina gradevolmente con...
Primi Piatti

Come preparare le farfalle alla crema di topinambur

Le farfalle alla crema di topinambur sono un delizioso primo piatto da preparare per un pranzo o una cena in famiglia. Sono ottime da gustare sia assieme a un bicchiere di prosecco ben freddo che con un vino rosso on troppo strutturato servito a temperatura...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.