Ricetta: risotto al topinambur

Tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

Se intendiamo cimentarci nell?elaborazione di una ricetta davvero particolare, possiamo optare per un risotto al topinambur, ovvero una verdura ricavata da una radice conosciuta anche come carciofo di Gerusalemme. Si tratta tra l?altro di un ortaggio che contiene molte fibre, ed è anche ricco di calcio e ferro. Il gusto è davvero unico e delizioso, per cui vale la pena procedere come suggerito nei passi successivi della guida.

26

Occorrente

  • Topinambur 200 gr.
  • Cipolle 2
  • Carote 80 gr.
  • Zenzero q.b.
  • Olio extravergine d'oliva 30 ml.
  • Dado vegetale 1
  • Riso carnaroli 300 gr.
  • Parmigiano grattugiato q.b.
  • Besciamella 50 ml
  • Burro 40 gr.
  • Sale e pepe q.b.
  • Vino bianco 1/2 bicchiere
36

Lessare il topinambur

Per prima cosa bisogna pulire accuratamente il topinambur, e poi allo stesso modo con cui si procede con le patate bisogna lessarlo. Fatto ciò, va scolato e versato in una pentola con l?aggiunta di latte di cocco. A questo punto conviene inserire nel contenitore anche un dado vegetale specifico per brodi e zuppe, e arricchire il composto con i classici ortaggi come ad esempio sedano, carote e cipolle, tutti rigorosamente affettati con una mezzaluna.

46

Aggiungere il riso

Una volta completata la distribuzione degli ingredienti, la pentola va messa sul fuoco a fiamma bassa, e il composto si fa bollire fino ad ottenere la giusta cottura. A metà di essa si aggiunge dell'altro latte di cocco, lo zenzero e del burro, lasciando cuocere il tutto per almeno un'altra trentina di minuti (sempre a fiamma bassa), affinché le verdure risultino tutte ben morbide e il liquido assuma un aspetto piuttosto cremoso. A questo punto, possiamo aggiungere il riso specifico per risotti e attendere che si cuocia alla perfezione, versando gradualmente dell'altro latte di cocco per evitare che si bruci. Pochi minuti prima di spegnere la fiamma, il consiglio è di versare alcune gocce di limone, ed aggiungere un pizzico di sale e del pepe se gradito. Per terminare la preparazione del risotto al topinambur, si utilizza del burro o della besciamella in modo che risulti molto più cremoso.

Continua la lettura
56

Impiattare il risotto

Una volta pronto, il risotto può essere impiattato e servito ben caldo con una spruzzata di parmigiano grattugiato, ed accompagnato magari da alcuni crostini ricavati da pane raffermo. Per donare alla ricetta un sapore ancora più sofisticato, il consiglio è di far saltare il topinambur e gli altri ortaggi in una padella con un filo d'olio extravergine d'oliva, prima di versarli nella pentola per farli bollire. Inoltre in questa fase di elaborazione, si può anche aggiungere del vino bianco facendolo poi sfumare completamente. Infine lo stesso vino è un ottimo modo per far degustare al meglio agli ospiti, questo piatto decisamente unico nel suo genere.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Primi Piatti

Ricetta: risotto alla zucca e rosmarino

Perfetto come primo piatto, specialmente serale, al risotto non si rinuncia mai. Di una versatilità estrema, si accosta indifferentemente a tutti gli ingredienti. Risotto alle verdure, ai funghi, al tartufo, ai crostacei o ai vari tipi di pesce o di...
Primi Piatti

Ricetta: risotto nocciole e spinaci

Il risotto è uno dei piatti più amati e utilizzati nella cucina italiana. Ottenere un buon risotto non è facile e richiede una buona praticità in cucina. Esistono svariati tipi di risotti. In questa guida vedremo una ricetta davvero gustosissima e...
Primi Piatti

Ricetta: risotto al radicchio rosso e gorgonzola

Un primo da portare in tavola pieno di colore è il risotto al radicchio rosso e gorgonzola. Una ricetta davvero insolita che stupirà gli ospiti. Arricchito con il radicchio e il gorgonzola, diventa un gustoso risotto unico e appetitoso. Prepararlo...
Primi Piatti

Ricetta: risotto con fagioli e carne

Per un piatto nutriente e saporito, la ricetta che vi proponiamo è l'ideale: risotto con fagioli e carne. La pietanza è perfetta come primo piatto ricco o come piatto unico, poiché è davvero completa. La leggerezza del riso si abbinerà ai sostanziosi...
Primi Piatti

Ricetta: risotto ai carciofi e zafferano

Riuscire a portare in tavola un risotto ottimo e allo stesso tempo originale è possibile. Il trucco è quello di seguire semplici regole e abbinarlo bene. Pertanto, dovete scegliere alimenti che lo valorizzano e esaltino il sapore. Molti sono i modi...
Primi Piatti

Ricetta: risotto al salmone e pistacchi

Se vogliamo una ricetta dal sapore ricco di garbo e di delicatezza, il risotto al salmone e pistacchi è perfetto. Il connubio fra i due ingredienti offrirà un gusto indimenticabile al palato. Una pietanza assolutamente indicata per un pranzo speciale...
Primi Piatti

Ricetta: risotto al vino bianco con provola, speck e rosmarino.

In tutte le occasioni ed in qualsiasi versione, il risotto è una pietanza di sicuro successo. La sua consistenza cremosa e delicata rende questo piatto ideale sia per una cena che per un pranzo. Il risotto è una preparazione culinaria molto versatile,...
Primi Piatti

Ricetta: risotto al gin-speck

Il risotto è uno dei grandi classici della tradizione culinaria italiana, preparato in moltissime varianti diverse. Per stupire il palato dei nostri commensali, perché non provare una versione raffinata e dai sentori leggermente alcolici? Il risotto...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.