Ricetta: risotto alla cicoria

tramite: O2O
Difficoltà: facile
15

Introduzione

Se decidiamo di preparare una cena tra amici possiamo fare una ricetta piuttosto particolare, ossia il risotto alla cicoria. Quest'ultima infatti è un'erba selvatica, dal sapore piuttosto amaro ma abbinata al riso rende il piatto molto saporito. In questa guida, vediamo quindi come preparare un risotto alla cicoria.

25

Occorrente

  • Cicoria 500 gr.
  • Riso 400 gr.
  • Aglio, cipolla e porro 1
  • Dado vegetale 1
  • Peperoncino 1/2
  • Olio extravergine di oliva 50 ml.
35

La cicoria è una pianta ricca di sali minerali e vitamine, quindi ideale anche per chi fa una dieta, ma l'importante è non mettere troppo condimento. Una volta acquistata presso un fruttivendolo o un supermercato, bisogna eliminare le parti gialle, tagliarla e lavarla in abbondante acqua, in quanto essendo una verdura campestre è molto sporca di terreno. Nel frattempo il primo passaggio per la preparazione di questa ricetta consiste nel cucinarla, facendo bollire l'acqua con il sale in una pentola piuttosto capiente, e aggiungendo poi la cicoria. Adesso coprite con un coperchio e continuate la cottura per circa quindici minuti, fin quando le foglie non avranno assunto un colore più scuro e tenderanno ad ammorbidirsi ma non troppo.

45

Una volta terminata la fase di cottura, scolate l'acqua ma avendo l'accortezza di conservarla perché servirà nella fase successiva. Nel frattempo si può mettere in una padella dell'olio extravergine di oliva, dell'aglio e del porro finemente tritato, e si lascia rosolare il tutto per alcuni minuti, aggiungendo poi del peperoncino. Appena gli ingredienti saranno dorati, si versa il riso (ideale quello per i risotti) lasciandolo tostare per pochi minuti, dopodichè si aggiunge del vino bianco e si alza la fiamma per farlo evaporare. Successivamente si prosegue con la cottura, ma a fiamma media e aggiungendo l'ingrediente principale di questa ricetta ovvero la cicoria precedentemente cotta, che andrà tagliata a pezzetti non troppo piccoli e aggiunta al riso. Da questo momento in poi bisogna prestare una certa attenzione, e girare spesso con cucchiaio di legno per evitare che si attacchi il tutto sotto la padella.

Continua la lettura
55

Dopo circa un quindici minuti, aggiungete il brodo fatto precedentemente con il dado ma nel caso in cui non dovesse essere sufficiente allora utilizzate l'acqua di cottura della cicoria, e con un mestolo un po' per volta lasciate cuocere il risotto. Una volta terminata la cottura, aggiungete al risotto del pepe e del parmigiano grattugiato oppure del pecorino se si amano i sapori più intensi. Il risotto alla cicoria ormai è pronto, e si può servire in tavola accompagnato da un buon bicchiere di vino bianco.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Primi Piatti

Ricetta: brodo di pollo con cicoria

Il brodo si può ottenere dalla cottura di pesce, carne e verdura. La carne utilizzata per il brodo può essere manzo o pollo. Può essere arricchito con molti ingredienti. In questo caso la cicoria. Il brodo è un toccasana d'inverno. Un pasto caldo...
Primi Piatti

Ricetta: vellutata di fave e cicoria

Un classico tra i classici, che affonda le sue radici nella tradizione contadina pugliese e che le nuove generazioni non sempre conoscono. Un ottimo primo che si trasforma in piatto unico se accompagnato da tanto pane croccante, magari caldo e insaporito...
Primi Piatti

Come fare la minestra di cicoria

La minestra di cicoria è un piatto sano, genuino e molto nutriente. Le vengono attribuite proprietà benefiche, disintossicanti e digestive. In particolare, le radici della cicoria stimolano il fegato ed i reni; favoriscono la diuresi e contrastano i...
Primi Piatti

Ricetta: risotto alla zucca e rosmarino

Perfetto come primo piatto, specialmente serale, al risotto non si rinuncia mai. Di una versatilità estrema, si accosta indifferentemente a tutti gli ingredienti. Risotto alle verdure, ai funghi, al tartufo, ai crostacei o ai vari tipi di pesce o di...
Primi Piatti

Ricetta: risotto nocciole e spinaci

Il risotto è uno dei piatti più amati e utilizzati nella cucina italiana. Ottenere un buon risotto non è facile e richiede una buona praticità in cucina. Esistono svariati tipi di risotti. In questa guida vedremo una ricetta davvero gustosissima e...
Primi Piatti

Ricetta: risotto al radicchio rosso e gorgonzola

Un primo da portare in tavola pieno di colore è il risotto al radicchio rosso e gorgonzola. Una ricetta davvero insolita che stupirà gli ospiti. Arricchito con il radicchio e il gorgonzola, diventa un gustoso risotto unico e appetitoso. Prepararlo...
Primi Piatti

Ricetta: risotto con tarassaco e squacquerone

Il tarassaco è una pianta selvatica molto simile alla cicoria dal gusto leggermente amarognolo. Nonostante abbia proprietà depurative, il tarassaco è poco usato nella cucina di tutti i giorni. Oltre che depurare l'organismo, ha proprietà digestive...
Primi Piatti

Ricetta: risotto con fagioli e carne

Per un piatto nutriente e saporito, la ricetta che vi proponiamo è l'ideale: risotto con fagioli e carne. La pietanza è perfetta come primo piatto ricco o come piatto unico, poiché è davvero completa. La leggerezza del riso si abbinerà ai sostanziosi...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.